AVVISO AI LETTORI:

AVVISO AI VISITATORI: Questo blog è "migrato" da Myblog a Blogger il 1° ottobre 2012. Ho trasferito una parte dei vecchi post in questa nuova "sede", ma chi volesse saperne di più di me, di Lilli e del nostro "passato" può andare a dare un'occhiata QUI

mercoledì 2 gennaio 2013

Anno nuovo, fiaba nuova (dove Alice incontra Gian Burrasca)

Cara Lilli,

è iniziato il 2013 e a casa mia si respira, giustamente, aria di novità.

E nascono fiabe inedite...

<< C'era una volta, nel primo giorno del primo mese dell'anno 2013, una monella riccioluta che stava crescendo e che a dire il vero era un pò meno monella di quanto non lo fosse stata l'anno precedente. 

Infatti, la fanciulla era sempre più presente a se stessa, più felice di stare in compagnia delle persone, anche di quelle magari poco conosciute, e di ridere insieme ad altri bambini.

A casa di una cugina della sua mamma, nel primo giorno del primo mese dell'anno 2013, in mezzo a tanta gente festante, la monella un pò meno monella di prima si divertì molto passando dalle ginocchia di uno zio ad un altro, regalando sorrisi e bacetti, facendosi fare il solletico, giocando con i cuginetti a rincorrersi.

Rimase letteralmente incantata davanti al gigantesco albero di Natale meravigliosamente addobbato che troneggiava nel salone della casa di cui era ospite ed esclamò che a casa sua, invece, l'alberello era "piccolo piccolo".

Con quei suoi lunghi riccioli castani e quei suoi grandi occhi grigio-celesti un pò sognanti, in ammirazione di ogni cosa bella, luminosa, colorata, di ogni gesto o complimento a lei rivolto, la monella un pò meno monella si guadagnò il soprannome di Alice nel Paese delle Meraviglie.

Successe poi che in quello stesso primo giorno del primo mese dell'anno 2013, nella stessa grande casa, c'era anche il fratellino monello, che con l'inizio dell'anno nuovo aveva raddoppiato la sua dose di monellaggine.

Egli diede il meglio di sè correndo senza sosta, cercando di arrampicarsi un pò ovunque, salendo a velocità-razzo a quattro zampe le ripide scale interne della casa per poi volerle ridiscendere sempre a quattro zampe, in avanti (facendo venire un mezzo infarto alla sua povera mamma che lo afferrò al volo giusto in tempo).

Appena individuato poi i tanti ninnoli e ammennicoli vari a portata di mano (ma anche no...cioè ubicati in posti poco accessibili, ma che non lo facevano per questo demordere dal tentativo di impossessarsene) il monello sempre più monello fece sudare sette camicie al papà e alla mamma che dovevano in qualche modo arginare i suoi slanci alla ricerca dell'avventura.

Per queste ed altre sue scorribande, per la sua aria da furbetto, col capello arruffato e il ciuffo ribelle, il monello sempre più monello si vide affibbiare il soprannome di Gian Burrasca.

Questa, dunque, è la storia di come avvenne l'incredibile fatto per cui, nel primo giorno del primo mese dell'anno 2013, Alice nel Paese delle Meraviglie si ritrovò ad essere sorella maggiore di Gian Burrasca. 

E vissero tutti felici e...monelli!!! >>

:-)


38 commenti:

  1. Ben venga che siano monelli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo meglio monelli che "addormentati"...ma magari un pizzico di calma in più non guasterebbe ;-)

      Elimina
  2. Non potrei immaginare coppia più deliziosa di monelli!! Bacio cara e buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Deliziosi lo sono, te lo assicuro! Però la monellaggine (specie del maschietto) è bella tosta :D
      Bacio a te!

      Elimina
  3. Cara Maris vedo che iniziano i primi post di quest'anno mi auguro che continueranno e che io mi segno la strada per non dimenticarla mai. Augurandoti nuovamente buon anno ti abbraccio forte.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tomaso, grazie!
      Speriamo che questo sia un anno pieno di post con cose belle da raccontare, sia per me che per te e per tutti gli amiciblogger :-)
      Buona giornata, a presto!

      Elimina
  4. Cara Maris, tanti auguri a te e ai tuoi monelli ^_^
    Ti auguro un anno pieno di fiabe!
    Un abbraccio.
    Miky

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un augurio bellissimo, Miky! Grazie :-)
      Baci!

      Elimina
  5. :-)))))))))))))))))))))
    :-)))))))))))))))))))))

    E di chi sono figli Alice e Gian Burrasca? Per la pazienza..mi piace pensare di... Geppetto e Mary Poppins... ma attendo conferme!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo, assolutamente ;-) :-)))

      Elimina
  6. Bellissima questa favola! :)

    RispondiElimina
  7. Che bella storia.. sembriamo io e mio fratello! :)
    Anche tu hai ricevuto dei bei regali di sicuro il più bello sono i bacetti e le coccole... e godersi due bellissimi bambini ;)
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Monelli anche voi, dunque :-)
      Grazie del passaggio, buon anno!

      Elimina
  8. Cara Maris,
    ma che bella questa fiaba! non ci poteva essere un inizio anno migliore!

    perdona se sono stata poco presente ma è stato un periodo davvero stracarico sotto tutti i punti di vista!

    vi auguro un anno pieno di sorrisi e monellate!

    un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non preoccuparti, basta che sia stato un periodo fruttuoso per te.
      Grazie dei tuoi auguri (ricambiati) e un bacione a te e alle tue bimbe splendide!

      Elimina
  9. ehi ma è una favola bellissima. Senti ho una proposta: che ne dici se scriviamo qualcosa per ragazzi insieme? Ti aspetto da me. Poi, un'altra domanda? tra i miei commenti ho notato che alcuni bloggers mi chiedono di rispondere.. io però amo andare nel blog di riferimento per essere un po' più presente, sbaglio? Ti aspetto da me per una risposta! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie dei complimenti :-) io ho sempre scritto, fin da piccola.
      Certo scrivere storie pr ragazzi non mi dspiacerebbe (tempo permettendo, che non è molto, purtroppo) ma a quattro mani non ho mai scritto nulla.Passerò da te comunque, nei prossimi giorni :-)
      A dire il vero sono stata anche io stessa tra i tuoi commentatori a scriverti che sarbbe bello avere una risposta, anche cumulativa...però è una scelta tua quella di rispondere o meno, io ad esempio rispondo al 99% dei commenti in modo personalizzato, tranne rare eccezioni in cui scrivo un commento generale per rispondere a tutti. Ma conosco altri blogger che non rispondono e vanno direttamente a scrivere sul blog di chi ha lasciato il commento.
      Non è nè giusto nè sbagliato: dipende da come preferisci gestire tu la cosa!

      Ciao!

      Elimina
  10. Leggendoti penso a quando diventerà il mio nano un Gian Burrasca, che fatica essere genitori vero? Però sono sicura che quando ti sorridono e ti chiamano mamma guardandoti negli occhi la loro monellagine per te sparisce!
    Auguri ancora!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ihihih aspetta e vedrai :D
      Però è come dici tu, passa tutto quando ti guardano con quegli occhioni da cucciolotti :-)

      Elimina
  11. Uao! Mi fai venire in mente i miei due nipotini, il secondo in particolare, che è energia pura e si arrampica ovunque incosciente del pericolo, non ha ancora un anno, ha la fronte che sembra una carta geografica a macchie giallo-blu ma che non si arrende e va alla scoperta di tutto ciò che lo circonda...ed io dovrei tenerlo quando la mamma inizierà a lavorare? Non so mica se me la sento!...Brava comunque, una descrizione fantastica. Magu.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Magù! Grazie, sono felice che la mia piccola storiella dei monelli di casa ti sia piaciuta :-)
      E' certo una bella responsabilità gestire un bimbo piccolo e monello eheheh!
      Fammi sapere se poi lo accudirai come andrà la faccenda ;-)

      Elimina
  12. Maris, tu hai talento per le favole e i tuoi piccoli hanno talento per la scelta della mamma. Buon 2013!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-) troppo buona, cara Giorgia...troppo buona!
      Bacioni!

      Elimina
  13. Un augurio sincero per un sereno 2013 pieno di gioie, soddisfazioni e salute....per te e per la tua famiglia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sabri! Grazie mille! ma sai che da te tempo fa provai invano a scrivere un commento proprio per augurartti buon rientro nel mondo dei blog dopo la lunga pausa?
      Ritornerò a trovarti e spero di riuscire a lasciare traccia del mio passaggio stavolta.
      Intanto...buon anno nuovo anche a te carissima, insieme ai tuoi familiari!

      Elimina
  14. ma come ahahha si sono contagiati, anzi, trasferiti la monelleria! però almeno ora devi star dietro solo ad uno :D
    ciao cara!!

    RispondiElimina
  15. Marisssssssssss lo sapevo che avevi un gran talento! Brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazieeeeeee :-) sei gentilissima!
      Un bacione!

      Elimina
  16. ciao Maris,
    ti sorprenderò: questi tuoi due monelli sono una favola!

    kiss di buonanotte a tutti. robi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Robi!!
      Un bacione...favoloso :-)

      Elimina
  17. Ciao carissima Maris, perdonami se da tantissimo tempo non ti faccio visita, scusaaaa!!! come stai? grazie di cuore per la tua partecipazione sempre attiva al GdL, io ce la sto mettendo davvero tutta per gestire i due blog, ma il tempo è sempre meno :(
    Ti mando un forte abbraccio ed un sincero e caloroso augurio per un sereno 2013!
    e... W i monelli!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Eri è bello trovare un tuo commento :-)
      Io sto abbastanza bene, un pò stanca a volte, ma si va avanti!
      Sai che seguo sempre volentieri il GdL, faccio ciò che posso.
      Un bacione e un augurio di un anno bellissimo anche a te!!

      Elimina
  18. occhi grigio-celesti? *_* che belli!
    avrei voluto averli io così... invece li ho di un comunissimo color... brownie! ahah ;)

    il terremoto duenne già lo immagino, in versione spiderman su e giù per le scale... :D
    niè, sono un fan della monelleria! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, la monella ha degli occhi bellissimi, di un colore un pò indefinito tra il grigio e il celeste...a volte danno anche un pò sul verde a seconda della luce.
      Tu non potevi che avere occhi color...brownie ;-)
      E il terremoto duenne...beh, immaginarlo non sarà mai terribile come averlo davanti agli occhi eheheh :D
      Lui è un monello all'ennesima potenza...ma poi devo dire che è anche un tenerone!

      Elimina
  19. Auguroni mia cara!!!
    Che il 2013 sia pieno di serenità e gioia per te e famiglia.
    Un abbraccio e a presto da queste parti :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccoti! Aspettavo tue notizie :-)
      Di nuovo auguri di buon anno anche a te e un bacio!

      Elimina

GRAZIE DEL TUO COMMENTO, TORNA A TROVARMI :-)