AVVISO AI LETTORI:

AVVISO AI VISITATORI: Questo blog è "migrato" da Myblog a Blogger il 1° ottobre 2012. Ho trasferito una parte dei vecchi post in questa nuova "sede", ma chi volesse saperne di più di me, di Lilli e del nostro "passato" può andare a dare un'occhiata QUI

venerdì 22 marzo 2013

I venerdì del libro (123°): THE HELP

Cara Lilli,

oggi partecipo all'iniziativa di HomeMadeMamma parlandoti di un libro che mi è davvero piaciuto, tanto da meritare le prime 5 stelle di questo 2013 nella mia libreria su anobii: THE HELP, di Kathryn Stockett.

L'ho letto in pochi giorni, sfruttando tutti i ritagli di tempo possibili, perchè sembrava che i personaggi di questo libro quasi mi chiamassero per continuare a raccontarmi le loro storie.
Infatti non è solo la trama ad avermi fatto trovare bello questo romanzo, ma anche la cura nella descrizione dei personaggi, la loro evoluzione pagina dopo pagina, il loro essere assolutamente immaginabili. E con questo intendo che non ho avuto alcuna difficoltà a figurarmeli, i personaggi, proprio come se li avessi davanti a me in carne ed ossa, tanto saltano fuori dal libro.

Una sensazione davvero piacevole, che aiuta sicuramente l'immedesimazione e fa appassionare ancora di più il lettore alla storia.

E la storia è interessante: nei primi anni '60, mentre Martin Luter King cerca di portare avanti il suo sogno, a Jackson, Mississippi, una ragazza (Skeeter) neo laureata e con il sogno di diventare una scrittrice sente crescere il divario tra lei e le amiche di un tempo, che, mentre lei studiava fuori sede, si sono sposate e hanno anche avuto figli, conservando una mentalità razzista ed un conformismo che a Skeeter non appartengono più o meglio ancora non sono mai davvero appartenuti.

Come quasi tutte le famiglie bianche della cittadina, anche le amiche di Skeeter hanno al proprio servizio delle domestiche di colore, che vengono trattate con freddezza se non con disprezzo, e che sono costrette finanche a non poter usare il gabinetto di casa, dovendosi invece servire di quello esterno, apposito per loro, ritenute portatrici di germi e malattie.

Eppure...queste stesse donne crescono i figli dei bianchi, li amano, sono a loro volta amate dai piccoli; si occupano delle case deli propri padroni con efficienza e dedizione.

Skeeter ha così l'idea di scrivere un libro-intervista in cui sono proprio loro, le domestiche di colore, a parlare di sè e di cosa significhi dipendere dai bianchi, di cosa devono subire e di quanto bene invece loro facciano alle famiglie presso cui lavorano.

Pian piano aderiscono alla rivoluzionaria idea editoriale varie domestiche, tra cui spiccano Aibileen e Minny, straordinarie coprotagoniste del romanzo della Stockett insieme a Skeeter (tanto è vero che i capitoli sono alternativamente narrati in prima persona da una di loro tre).

Lo stile mi è piaciuto, è scorrevole, misurato ed efficace, non scade nel compassionevole ma è a tratti davvero emozionante, riservando anche spazio a siparietti assai divertenti, grazie soprattutto all'ironia pungente di Minny, burbera nei modi ma dal cuore buono. 

Trovo poi un merito del libro il fatto che i personaggi negativi, quelli gretti e meschini (sul gradino più alto del podio c'è l'odiosa Hilly), siano altrettanto ben descritti e curati di quelli positivi. Il che poi è quello che rende bilanciata la narrazione.

Insomma: una lettura che consiglio senza riserve, questa.

E vedrò il film, adesso. La stessa Stockett ne è soddisfatta, quindi immagino sia molto fedele al libro.




 
"Aibileen?" 
Rimane zitta un attimo, poi non riesce più a trattenersi. "E se... e se a lei non piace quello che dico? Voglio dire, sui bianchi?"
"Io... la mia opinione non c'entra. Non ha nessuna importanza quello che penso io."
"Ma come faccio a sapere che poi lei non si arrabbia e non mi si rivolta contro?"
"Ma io... immagino che tu dovrai... fidarti". Aspetto col fiato sospeso, sperando. Segue un lungo silenzio.
"Signore perdonami. Penso di volerlo fare."
"Aibileen!" Ho il cuore in gola. "Non hai idea di quanto apprezzi..."
"Miss Skeeter, bisogna che stiamo proprio attente."
"Lo saremo. Prometto."



I venerdì del libro di oggi su altri blog li trovi QUI.


62 commenti:

  1. E pensare che dalla copertina non avrei mai detto! Lo so che ho un sacco di pregiudizi "letterari", ma grazie per avermeli smontati in questo caso.
    Buon we e un abbraccio :D!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi capita lo stesso, a volte, e senza un preciso motivo mi è "antipatico" o comunque non mi attira un libro. Capita anche che io debba ricredermi dopo la lettura: e così credo capiterà a te se deciderai di leggere questo romanzo ;-)
      Ciao, felice weekend!

      Elimina
    2. Come Simonetta la copertina non mi ha mai attirato. Mi ha sempre dato l'idea di un libricino così senza arte ne parte. Ed invece mi hai fatto ricredere. Sarà una delle prossime letture. Grazie!!!!

      Elimina
    3. Può ingannare, è vero. Ma invece è bello proprio!
      Con chiunque io ne abbi parlato ho trovato consensi e come puoi leggere nei commenti qua sotto molti hanno visto il film che ne è stato tratto e lo hanno amato...quindi credo che vai sul sicuro, dubito che possa non piacerti :-)
      Baci!

      Elimina
  2. Il film è bellissimo (prepara tanti fazzoletti :( ) e immagino il libro lo sia altrettanto. Brava Maris, ottima scelta e recensione molto coinvolgente!
    Buon week end!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok, preparo il fazzoletti, perchè io sono una che piange taaaanto davanti ai film coinvolgenti ;-)
      Grazie, Cì, e passa un bel weeend anche tu!

      Elimina
  3. Cara Maris, leggendo la recensione penso di aver capito, che questo film io lo ho visto, e ci a insegnato tante cose.
    Ciao e buona giornata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, il tema del razzismo è sempre delicato e meno male che ci sono libri e film come questo che ne parlano e ci fanno riflettere.
      Ciao, caro Tomaso!!

      Elimina
  4. Buongiorno tesoro! Sono due settimane che non riesco a leggere, maledizione! Ho visto il film e mi è piaciuto tantissimo. Il tema del razzismo mi tocca dal profondo. Ci sto male, tanto. Ho avuto uno zio eritreo, che ho amato come se fosse stato mio padre; la sua voce mi risuona ancora nelle orecchie e avverto la sua mancanza con un dolore al cuore, credimi. Hai scelto un libro che sarà certamente bellissimo come il film! Questa scelta conferma ancora di più la splendida opinione che ho di te come persona. Un bacio, amica mia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma davvero? Che bello!! E che "ricchezza" avere un parente di un'altra nazione, ancora di più se di un altro continente!! Lo scambio interculturale è una cosa molto educativa e importante, ci fa crescere e ci apre la mente.
      Il libro è stupendo, come tu mi dici del film: dunque ora il devo vedere il film...e tu devi leggere il libro :-)
      Un caro saluto, amica Ros, e buonissimo fine settimana!!

      Elimina
  5. Un tema purtrppo sempre attuale, grazie del suggerimento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo si :-( e questo libro ha il merito di affrontarlo senza scadere nel patetico ma senza perciò essere superficiale, lo fa in modo "giusto", con durezza in alcuni punti, con ironia in altri.

      Elimina
  6. Mi pare che una volta Pier parlò del film!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora che mi ci fai pensare..si, credo di si.
      Devo passare a vedere da lui ;-)

      Elimina
  7. Io ho visto il film, non ti deluderà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, me ne sto convincendo sempre più, dato che in molti lo avete visto e ne parlate benissimo così come io parlo del libro :-)

      Elimina
  8. Un'smica mi ha detto che il film é stupendo :-D Iniziero' a leggere il libro e poi mi butto sul film!!!
    Buon weekend

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo con te nella scelta di seguire questo "iter", dato che non hai fatto ancora nessuna delle due cose è sempre meglio secondo me cominciare dal libro e poi vedere il film che ne è stato tratto.
      Ciao, buon weekend anche a te!

      Elimina
  9. Anch'io ho visto il film pochi giorni fa. È bellissimo e commovente, quindi sono sicura che anche il libro meriti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Merita, merita, te lo posso assicurare :-)

      Elimina
  10. Leggo molto, ma sicuramente più d'estate che d'inverno... ero indecisa se comprare questo libro e dopo la tua descrizione lo comprerò sicuramente!!!! Grazie Maris!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che se lo leggerai sarai soddisfatta come lo sono stata io :-) ma credo che non potrà essere diversamente!

      Elimina
  11. Questo libro non l'ho mai letto ma il film l'ho visto più di una volta, stupendissimo, lo adoro, ricalca perfettamente ciò che succedeva all'epoca. Inoltre le attrici sono veramente brave!
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Altro giudizio positivo sl film! Benissimo, allora vado sul sicuro e lo vedrò senza alcun dubbio!!
      Però tu se hai tempo leggi il libro, è davvero ben scritto.
      Ciao, un abbraccio!

      Elimina
  12. Il film è bellissimo, ma il libro non l'ho mai letto.... Un abbraccio Maris!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il film è più conosciuto del libro, a quanto pare! Sicuramente sono entrambi belli, basta leggere i precedenti commenti e le mie risposte ;-)
      Baci!

      Elimina
  13. Promette molto bene, grazie ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego! sono felice di averti dato un buon consiglio di lettura :-)

      Elimina
  14. Il film è molto bello, ne ho parlato nel mio blog se ti interessa puoi venire a leggere la mia recensione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, ho letto e commentato da te :-)

      Elimina
  15. Letto anche io, sul Kindle, e visto il film con i miei studenti, proprio quest'anno (e confermo che vale la pena). A me piace molto il gioco dei punti di vista, che, insieme all'argomento, ben inserisce il romanzo in un certo filone americano sui diritti. Una lettura che è insieme piacevole e impegnativa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure io l'ho letto sul Kindle :-)
      La narrazione "a tre" è risultata bella anche per me, si.
      Adesso mi resta solo di vedere il film!
      Ciao!!

      Elimina
  16. ciao Maris,

    ma lì al Sud quante ore ci sono in un giorno.....?

    Approfitto delle tue recensioni per non cadere dalle "nubi" sulla letteratura moderna. Grazie.

    Notte buonissima a tutti. robi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah :D
      Sono sempre 24, che io sappia!!! Ma è che io sono divenatta un'esperta nel trovare i momenti più impensati per leggere anche solo 2 paginette al volo ;-)

      Giacchè ti ho risposto praticamente "in diretta" posso ricambiare l'augurio di una notte buonissima anche a te e Lina!!!

      Elimina
  17. Molto interessante, anch'io non lo avrei mai quotato dalla copertina, mai fermarsi alle apparenze, lo so. Non ho visto il film, ma mi invogli tu a farlo!:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggi prima il libro se puoi, credo sia sempre più bello prima leggere e poi vedere :-)

      Elimina
  18. Ottima recensione per un libro dal tema importante e dalla bella super colorata copertina!
    Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un tema importante, è vero. E vale la pena leggere questo libro, lo consiglio vivamente!
      Grazie, una buona giornata anche a te!

      Elimina
  19. Non ho mai letto la Stockett perchè...il tempo è tiranno:-)))) Ma tu fai delle recensioni bellissimee fai venir voglia di leggere.BUon sabato a te, tuo marito e monellini:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta di invogliare a leggere, è il mio intento principale :-)
      Ciao e buona domenica a te!

      Elimina
  20. Cara Maris, i temi a carattere sociale mi hanno sempre appassionato.Se poi la lettura è fluida, ben venga!

    Ottima recensione, come sempre.

    Buona domenica delle Palme.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un bel libro, mi ha coinvolto e quindi è stato facile scriverne!
      Grazie del complimento e buona domenica delle Palme anche a te :-)

      Elimina
  21. dev'essere proprio bello, mi hai fatto venir voglia di leggerlo! complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo è, infatti: merita davvero di essere letto.
      Grazie e un caro saluto!

      Elimina
  22. Ho visto il film e mi è piaciuto tantissimo. Credo proprio che leggerò anche il libro.
    Un bacio Maris, sono tornata ^_^
    Miky

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io penso che vedrò il film, come dicevo ad altri amici e amiche nei precedenti commenti ;-)
      Felicissima di rileggerti, mia cara Miky, ti mando un bacio e ti auguro buona domenica delle Palme!!

      Elimina
  23. Ciao Maris, complimenti per il blog!
    Adoro leggere e mi piace la tua recensione su questo libro che tra l'altro scopro adesso. Grazie.
    Ti seguo con piacere, passa a trovarmi se ti va :) Ti aspetto! Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta Letizia!
      Sono contenta di averti farti scoprire un libro bello come questo, spero che avrai modo di leggerlo.
      Verrò presto a trovarti, intanto grazie per aver scelto di seguirmi :-)
      Ciao!!!

      Elimina
  24. Dopo tutto quello che dici.......non posso non comprare questo libro...........mi è venuto un desiderio prepotente di comparlo..............farò la prova a leggerlo ad alta voce insieme con Gigi.............io ho una lettura molto veloce perchè ho sempre letto tantissimo, quindi non so se sarò capace di fare questa cosa,,,,,,,,,,farò la prova, che ne dici ?
    Intanto ti auguro una OTTIMA domenica delle Palme e ti abbraccio insieme a tutti i tuoi
    elena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia cara Elena, spero che leggerai questo romanzo e soprattutto spero che potrai farlo coinvolgendo Gigi: credo che vi piacerà, è coinvolgente, emozionante e a nche divertente in alcuni punti.
      Un abbraccio e buona dmenica delle Palme anche a voi!!!

      Elimina
  25. buona domenica delle palme, a te e ai monellini!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio tanto e ricambio l'augurio, Ata :-)

      Elimina
  26. buona domenica delle palme Maris......se puoi passa da me

    RispondiElimina
  27. Grazie per questa info...mi piace questo genere di romanzi. Baciotti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un genere che piace anche a me perchè unisce l'importanza e la delicatezza del tema centrale (in questo caso i pregiudizi razziali) con uno stile scorrevole, non pesante, anzi anche ironico e divertente a tratti.
      Se lo leggerai sono certa che ti piacerà, Saray.
      Buona settimana :-)

      Elimina
  28. Cara Lilli... 1) che bella idea quella di pubblicare il link ad anobii! 2) non sapevo che il film fosse tratto da un libro... però ora non so che fare, leggere prima il libro o vedere prima il film? dilemma del lunedì;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Mi piace pensare che chi mi segue sul blog possa anche andare a sbirciare la mia libreria su anobii ;-)

      E per il dilemma...io opeterei per il libro prima e il film dopo, come faccio sempre io. E' che mi piace immaginare i personaggi e le ambientazioni nella mia mente mentre leggo e solo in un seocndo momento vederli "dal vivo" sullo schermo.
      Ma è una scelta personale e quindi opinabile ;-)

      Il film io lo vedrò a breve, non vedo l'ora a questo punto!

      Elimina
  29. Mi è piaciuta moltissimo questa tua recensione e mi hai fatto venire voglia di leggere il libro e di vedere il film. Ti farò sapere se lo farò! Un abbraccio cara!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, dai! Leggi il libro magari...e poi vedi il film ;-)

      Elimina
  30. Non ho letto il libro e non ho visto il film... ma tra i due preferisco senza ombra di dubbio leggere il libro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, anche io come hai potuto leggere dai consigli che ho dato nelle risposte precedenti, leggo sempre prima il libro e poi magari ci aggiugo il film: leggere lo preferisco di gran lunga!
      Questo è un romanzo molto bello, spero che un giorno lo leggerai e che possa piacerti quanto è piaciuto a me.

      Elimina

GRAZIE DEL TUO COMMENTO, TORNA A TROVARMI :-)