AVVISO AI LETTORI:

AVVISO AI VISITATORI: Questo blog è "migrato" da Myblog a Blogger il 1° ottobre 2012. Ho trasferito una parte dei vecchi post in questa nuova "sede", ma chi volesse saperne di più di me, di Lilli e del nostro "passato" può andare a dare un'occhiata QUI

mercoledì 13 marzo 2013

Quando anche un film può essere "casa"

Cara Lilli,

hai presente quando si dice che "casa" è ovunque ci si senta bene con se stessi, al sicuro, sereni, felici? 

Ecco, per me "casa" è anche un film.

Adesso non correre a prendere il telefono per fissarmi un appuntamento con uno psichiatra, dai! Fermati a leggere prima cosa intendo con questa affermazione  e poi vedrai che non ho bisogno di nessun medico ;-)

Oramai da tanti anni io ho un film che è lì al centro del mio cuore e che è in cima alla lista dei miei film preferiti di sempre (vedi colonna laterale del blog!).

Questo film è LA FAMIGLIA di Ettore Scola (1986).

Dunque, non sto a raccontarti per filo e per segno la trama (tanto puoi leggerla qui se vuoi), mi basta dirti viene narrata la storia di un uomo dalla nascita all'ottantesimo compleanno: intorno a lui ruotano tanti personaggi che lo accompagnano durante la sua lunga vita.

E' un film girato interamente all'interno di un grande appartamento (eccetto qualche scena in cui i personaggi si affacciano al balcone) con carrellate girate lungo il corridoio ogni volta che si vuol soottolineare il passare degli anni (in genere di decennio in decennio).

Scola fa vivere sulla scena una sorta di microcosmo, tramite cui si possono cogliere gli avvenimenti storici esterni, tipo la prima guerra mondiale, l'affermarsi del Fascismo, la seconda guerra mondiale, il boom economico degli anni '60.

Nulla di così speciale, dirai tu. E in effetti non è che la storia sia eclatante o marcatamente originale, però questo film ha tre grossi pregi: uno è senz'altro il soffermarsi sui piccoli dettagli, sulle sfumature dei sentimenti e delle emozioni, la delicatezza della narrazione; un'altro è la bellezza dei dialoghi, mai banali, mai scontati, mai inutili; l'altro ancora è senza dubbio il cast eccezionale:

Vittorio Gassman, Stefania Sandrelli, Fanny Ardant, Massimo Dapporto e suo padre Carlo (che interpretano lo stesso ruolo in epoche diverse), Ottavia Piccolo, Renzo Palmer, Athina Cenci, Monica Scattini, Ricky Tognazzi, un giovane Sergio Castellitto, un cameo straordinario di Philippe Noiret...solo per citarne una parte!

E' un film intriso di grande malinconia, va detto, perchè in fondo il trascorrere stesso del tempo (e in questo caso si tratta di ben 80 anni) ha insito in sè quel tratto nostalgico. Ma non c'è nulla di patetico, nulla di smielato. 

Posso dirti sinceramente che questo film lo conosco a memoria (e quando dico a memoria intendo davvero che potrei recitarti praticamente tutte le battute), avendolo visto e rivisto non so quante volte.

E ogni volta è un riscoprire emozioni antiche e nuove allo stesso tempo, ogni volta è come ritrovare dei vecchi amici, ogni volta è provare un senso quasi di consolazione, un pò come se entrassi a casa mia. 

Tornare a casa. Ecco, cosa intendo, Lilli: vedere le prime immagini, leggere i titoli di apertura con in sottofondo la delicata colonna sonora del grande maestro Armando Trovajoli, ascoltare i primi dialoghi...e sentirmi a casa.

A volte ne riesco a vedere solo un pezzetto, per mancanza di tempo, ma è sufficiente per essere contenta e per dire a me stessa "Ecco qui, è tutto come lo ricordavo, non è cambiato. Va tutto bene, allora!"

Diciamo che potrei considerare questo piccolo capolavoro forse poco conosciuto al grande pubblico (ma pluripremiato) un pò come la mia copertina di Linus. 



PS : c'è una cosa secondo me bellissima e cioè che il film inizia e finisce allo stesso modo, cioè con lo scatto di una foto di famiglia: stessa scena ma personaggi diversi, o perchè invecchiati o perchè nuovi...





30 commenti:

  1. Cara Maris, questo post a dimostrato che ci vuole poco per essere felici.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio così, Tomaso! Basta un film che amiamo o una messaggio di un amico...tutto può dare la felicità se volgiamo :-)
      Buonanotte!

      Elimina
  2. Maris mia..lo vedrò dato che non l'ho mai visto! grazie per l'informazione e complimenti per il bel post!
    un bacione grande grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se hai modo si, vedilo: magari non è detto che ti faccia lo stesso effetto che fa a me, credo che almeno dovrebbe piacerti per la delicatezza dei sentimenti e la bravura degli attori.
      Grazie per il complimento e un bacione, caro tesorino!

      Elimina
  3. Che voglia che mi hai fatto venire di vedere questo film! Come sempre, su di me hai un ascendente fortissimo. Mi potresti anche vendere qualche cianfrusaglia, se solo volessi :-D, ahah!! Saranno la stima e l'affetto che nutro per te? Io amo le storie di famiglia, non so perchè non l'ho ancora visto questo film, e trovo bella l'idea della foto di inizio e fine storia...grazie per questo post, dolcissima!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheheh attenta che potrei davvero decidere di venderti la luna o il mare in bottiglia ;-) :D
      Grazie, tenera amica mia, la stima e l'affetto sono ampiamente ricambiati!
      Come scrivevo prima a Valerie, penso che sia un film che può piacere a chi è sensibile alle storie narrate con delicatezza e maestria e sa riconoscere dei bravi attori quando li vede.
      Poi se uno se ne innamora folelmente come me, è tutta un'altra storia...!!! Questo non è detto che succeda sempre :-)
      Notte Ros, un bacio!

      Elimina
  4. ciao Maris
    ma non dire così non chiamiamo nessun medico ... tranquilla!!! Poi sai cosa penso che è bello che ognuno possa esternare i propri pensieri fregandose del giudizio degli altri ... ognuno di noi ha una propria personalità e se a te fa stare bene vedere questo film allora guardalo
    sai io non l'ho mai visto, ma guardo poco la televisione
    un abbraccio Patrizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male, Patty :-)
      Hai ragione, è bello e importante poter esprimere i propri pensieri e io infatti ho aperto quest blog soprattutto per questo!
      Un abbraccione!

      Elimina
  5. ciao Maris...sai che non conosco questo film?..da come lo racconti deve essere molto bello..
    grazie dell'informazione,. cercherò di vederlo.......un bacione e buon giovedi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' bello, infatti, molto! A me piacciono tanto i film d'azione, i polizieschi, i trhiller...però questo qui, delicato, minimalista, mi è entrato nel cuore e non ne è più uscito!
      Buon pomeriggio, cara Anna!

      Elimina
  6. Carissima, a dir la verità non ricordo di conoscere questo film, ma adessoche ho sentito da te tante cose belle e sentite lo cercherò.....anzi afrò di tutto per vederlo !!!!
    un abbraccio forte
    elena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono certa che non potrai non apprezzarlo, Elena carissima!
      Anche mamma e papà amavano questo film, l'abbiamo visto più volte insieme infatti.
      Spero che riuscirai a trovarlo in dvd o da altre fonti.
      Un abbraccio!

      Elimina
  7. ricordo di averlo visto, però non fino alla fine, perchè era tardi e mi sono addormentata, però mi è dispiaciuto perchè è veramente un gran bel film!concordo con te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il finale è un pò malinconico, molto delicato. Spero che avrai modo di rivederlo per seguirlo per intero :-)
      Ciao, un caro saluto!

      Elimina
  8. L'ho visto anni fa e lo devo rivedere. Di Scola mi piace molto La cena :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "La cena" è bellissimo!!! E tra l'altro il cast è parzialmente simile: Gassman, la Sandrelli, la Ardant.
      Anche quello l'ho visto tante volte :-)
      E anche quello è girato solo nell'ambiente del ristorante, come "La famiglia" è girato tutto nell'appartamento.
      Scola è un grande regista, a mio avviso.

      Elimina
  9. ciao Maris,
    pur non ricordando alcuna scena del film (mi succede per tutti i film) so che era stato un'invasione di sentimenti, dalla tenerezza alla malinconia, passando fra commozione e tristezza per le situazioni che vengono vissute in ogni famiglia.
    Grazie alla tua delicata segnalazione sarà un film che rivedrò con nuovi occhi, nuova età e una nuova amica da pensare.

    kiss. robi




    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come sono felice di sapere che (pur senon ne ricordi le scene) questo film ti ha regalato un sacco di emozioni, così come ne regala a me ogni volta che lo rivedo!
      Adesso anche io alla prossima "vsione" avrò un amico a cui a pensare...!

      Notte Robi!

      Elimina
  10. Uno dei miei fiml preferiti!Mi torna spesso in mente la scena di Gassman che chiede al nipotino di mangiare con lui la pasta, perchè cenare da soli mette tristezza.Mi sono persa "La cena", la cerco su Internet.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero? Ma dai, che bello! La scena del pasto consumato tra nonno e nipote verso la fine del film è tenera, ma anche maliconica.
      "La cena" devi vederlo assolutamente, se ti è piaciuto "La famiglia" anche quest'altro credo proprio che potrà piacerti, si coglie la mano dello stesso regista.

      Elimina
    2. Sai se su internet si può scaricare? Io sono all'antica e i film non li affittano più.Ma vorrei tanto vederlo.

      Elimina
    3. Bah...non so, ma credo di si, oramai in rete si trova un pò di tutto!

      Elimina
  11. Ma sai che non l'ho mai visto???
    Un bacio mia cara amica.
    Miky

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una lacuna da colmare, secondo me!
      Torna presto o almeno torna appena ti andrà, cara Miky (ho letto il tuo post di oggi).
      Ti abbraccio!

      Elimina
  12. Non l'ho mai visto, ma sembra un film che potrebbe piacermi.
    Quando lo vedo ti faccio sapere che ne penso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di certo non è un film dai ritmi veloci e dagli avvenimenti eclatanti. E' un film che parla di sentimenti, di vita in famiglia, di rapporti interpersonali non sempre facili, tutto con delicatezza e semplicità.
      La bravura degli attori è determinante.
      Se riesci a vederlo, si, fammi sapere che ne pensi (spero non ti annoi!!).

      Elimina
  13. Non l'ho visto Maris, ma provvederò.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fallo, Gianna, e non te ne pentirai :-)

      Elimina
  14. Dev'essere davvero un bel film mia dolce maris! Sono sicura perchè conosco un po` il tuo gusto e la tua sensibilita'...mi sono proprio incuriosita credo che lo guarderò il film!un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Graie per la stima :-) spero che se ti capiterà di poterl vedere ti doni emozioni belle!

      Elimina

GRAZIE DEL TUO COMMENTO, TORNA A TROVARMI :-)