AVVISO AI LETTORI:

AVVISO AI VISITATORI: Questo blog è "migrato" da Myblog a Blogger il 1° ottobre 2012. Ho trasferito una parte dei vecchi post in questa nuova "sede", ma chi volesse saperne di più di me, di Lilli e del nostro "passato" può andare a dare un'occhiata QUI

sabato 21 dicembre 2013

Monello...seduto

Cara Lilli,

leggendo il titolo del post avrai di certo pensato: "Ma che cosa c'è di strano nel fatto che un bambino stia seduto?" Niente, in effetti. 

O meglio: niente SE si parla di un bimbo qualsiasi. MA SE si parla del MIO monello, quello iperattivo, quello che pur mangiando abbastanza non mette su peso perchè brucia tutte le calorie correndo, saltellando, arrampicandosi ovunque...allora SI che è un fatto strano! ;-)

Sai che stamattina alla festicciola natalizia organizzata all'asilo del monellino lui è stato tranquillo, sereno e allegro, senza correre qua e là o voler venire in braccio a me, come invece io e chi lo conosce bene temevamo?

E' entrato nella sala dove genitori e parenti vari erano seduti (e in piedi) come ultimo della fila dei bambini più piccoli, quelli del primo anno. Era per mano ad una delle maestre e si guardava intorno stupito di vedere tanta gente, ma senza mostrare alcun timore pur non avendomi individuato tra la piccola folla. Si è seduto sulla sua sediolina (i piccoli erano tutti seduti, mentre i più grandicelli erano dietro di loro in piedi) e lì è rimasto sorridendo appena è partita la prima canzoncina. 

Io già solo per questo ero sorpresa, non speravo neppure che prendesse in considerazione di sedersi.

Poi è finita la canzone e lui si è subito alzato e ha iniziato a gironzolare davanti agli altri bambini. Ecco. Ho pensato immediatamente che era la fine, che non si sarebbe più seduto, che mi avrebbe visto e non sarebbe più tornato con i suoi compagnetti.

Ma mi sbagliavo! Un'altra maestra l'ha fatto sedere di nuovo parlandogli all'orecchio e facendogli una carezza. E così lui è stato seduto quasi tutto il tempo, tranne gli ultimi minuti in cui ha teso le braccine verso la maestra e ha voluto essere preso in braccio. A quel punto mi ha visto tra la gente e mi ha stupito ancora perchè mi ha fatto un sorriso smagliante e ha continuato a guardarmi spesso senza però minimamente accennare a voler correre da me.

Lo spettacolino di canzoncine e poesie di Natale è terminato e allora sono andata io da lui, prendendolo dalle braccia della maestra: era felice e mi ha stretto forte forte le braccine al collo e io ero più felice di lui :-)

Lo confesso: ero piuttosto pessimista (non si fa, lo so) ma sono stata smentita...per fortuna!

Certo il monello non ha cantato (prima dovrebbe cominciare a parlare...) nè recitato poesie, però ha comunque partecipato alla festa, con la sua presenza sorridente seppur silenziosa. 

Ha ascoltato la maestra che lo ha convinto a stare seduto con tutti gli altri piccini per quasi tutto il tempo e poi si è presa la briga di ballonzolare con lui in braccio durante le ultime due canzoni.

Ha fatto un'esperienza nuova e gli è piaciuta. 

Bene così, allora!

L'anno prossimo magari dira delle paroline o canterà addirittura. O anche no. Ma sono certa che sarà un altro bel momento di festa e di crescita per il mio monello.

E di gioia ed emozione per la sua mamma :-)


32 commenti:

  1. Beh, molto bello, sono contento della tua felicità!
    Le cose si fanno a piccoli passi... Ora goditi questa bella cosa :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio così: ho deciso che devo gioire delle piccole cose, di volta in volta :-)
      Grazie, caro Miki!

      Elimina
  2. Cara Maris, che bellissimo questo racconto!!! Immagino l'emozione che vi è rimasta dentro di voi!!! Ciao e buona domenica cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu sei un papà e un nonno, perciò capisci bene cosa vuol dire emozionarsi davanti ai nostri bambini!
      Buonanotte e buona settimana che inizia, caro Tomaso.

      Elimina
  3. Ogni piccola vittoria per noi è una grande conquista. Adoro questo monello e so che ha una mamma speciale. Un bacio a tutti voi cara amica mia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tu sai bene di cosa parlo....vero?
      Poi in quanto a "specialità" direi che Mattia deve ben andare fiero della sua mamma ;-)
      Abbraccio, carissima.

      Elimina
  4. Che bello Maris...che emozione grande il tuo racconto.ti abbraccio forte forte e ti anticipo gli auguri per un sereno Natale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio, sei dolce come sempre Sly...e mi hai letto nel pensiero: io mi auguro proprio un Natale sereno innanzitutto! Domani infatti ci sarà un post in cui lo dirò espressamente.

      Elimina
  5. E' sempre bello quando i nostri figli ci smentiscono...in positivo! Un abbraccio e buon Natale a tutti voi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' bellissimo, sì :-)
      Auguroni anche a te e ai tuoi!

      Elimina
  6. Quanta dolcezza in questo post *___*
    Io mi commuovo sempre un po' quando assito a questo genere di cose,non immagino nemmeno cosa possa provare un genitore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se poi si tratta di bimbi che hanno delle difficoltà (come il mio, che ha un disturbo di tipo autistico in fase di diagnosi) ti assicuro che l'emozione di un genitore è davvero enorme.
      Grazie Giuseppe, sei dolce!

      Elimina
  7. che bello maris..sono stra felice, perche' se anche le mamme dicono che sia uguale anche se non va nel palchetto un po di delusione dentro noi c'e'...
    e se ci va il nostro cuore si riempie di gioia...perche' ti emozionano tantissimooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille!! Sei cara davvero a partecipare alla mia piccola-grande gioia!

      Elimina
  8. Piccoli segnali che procurano entusiasmo e gioia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel loro piccolo sono cose importanti, è verissimo, e danno emozione e forza per andare avanti nel percorso di "crescita".

      Elimina
  9. Maris mi fa piacere che sia andata bene! Il fatto che sia stato praticamente tutto il tempo seduto e composto è comunque positivo e so quanto i genitori ci tengano affinchè le prime recite vadano bene!! Un bacione :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci tengono, è vero: e poi quando c'è un problema in più, come per il monello, naturalmente la gioia di vedere che tutto va abbastanza bene è ancora più grande :-)
      Baci!

      Elimina
  10. Il tuo monello sta crescendo Maris e ti stupisce...che bellezza!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' lo stupore che solo i bambini, anzi, che solo i figli sanno regalare...è un'emozione diversa da tutte le altre e tu che sei mamma lo sai :-)

      Elimina
  11. Maris mia!
    Auguro a te, alla tua famiglia, ai tuoi cuccioli
    un Natale con i fiocchi, con immenso amore..
    sperando di vederti quanto prima nell'anno che verrà!
    Ti voglio bene.. dal profondo del cuore! Valeria e Famiglia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un augurio dolcissimo come te, Vally!
      Ricambio tutto con affetto, buon Natale a te e la tua famiglia di Ca' Versa, che amo anche se non conosco "dal vivo".
      TVB

      Elimina
  12. Ciao Maris, hai descritto talmente bene le tue emozioni che mi sembrava di averti davanti agli occhi! é meraviglioso quando i nostri figli ci stupiscono con comportamenti che mai ci saremmo aspettati, immagino la tua gioia. Ne approfitto per augurarti Buon Natale, a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per gli auguri e per la partecipazione alla mia piccola-grande gioia :-)
      Buon Natale anche a te!

      Elimina
  13. Sai che comprendo bene questa cosa di bimbi che non stanno seduti? :o) Cmq complimenti al monello, mi sa che anche lui ti stupirà con effetti speciali man mano che crescerà :o) Un bacio e un augurio speciale a voi tutti!
    cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei anche tu una che non sa star ferma? ;-) :-)
      Grazie, Cri, per tutto il tuo affetto.
      Auguri speciali anche a voi tutti!!!

      Elimina
  14. Il Monello si è goduto lo spettacolo: non hai mai visto cosa succede agli spettatori, nonni e genitori, delle feste scolastiche? Vere chicche di neorealismo!
    Il Monello è saggio! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che hai ragione, alla fine il monello si è goduto lo spettacolo...da un altro punto di vista ;-) :D
      Baci!

      Elimina
  15. :-))))
    Ogni volta che la mamma rimane sbalordita il nostro monello fa un passo avanti... bene!! Auguro a te nuovi sbalordimenti e a lui tanti nuovi passi avanti!!
    :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un augurio fantastico, grazie :-)))

      Elimina
  16. si è comportato da monello modello e nel tuo abbraccio c'è stato l'abbraccio di tutti quelli che vi vogliono bene. Quindi anche il nostro! Ciao tenera Amica. robi e Lina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, lo so che c'eravate anche voi in quel'abbraccio :-))) grazie!
      Ciao tenero Robi, un bacio a Lina.

      Elimina

GRAZIE DEL TUO COMMENTO, TORNA A TROVARMI :-)