AVVISO AI LETTORI:

AVVISO AI VISITATORI: Questo blog è "migrato" da Myblog a Blogger il 1° ottobre 2012. Ho trasferito una parte dei vecchi post in questa nuova "sede", ma chi volesse saperne di più di me, di Lilli e del nostro "passato" può andare a dare un'occhiata QUI

giovedì 27 marzo 2014

L'amore per me è... (7)

Cara Lilli,

dopo un sacco di tempo torno a scrivere un post su cosa sia per me l'amore.

Ebbene, oggi voglio dirti una cosa breve, semplicissima, ma fondamentale.

Ogni volta che guardo i miei figli penso: "Sono meravigliosi e sono la mia vita."

Quello che penso immediatamente dopo è: "Sono immensamente felice perchè li ho concepiti con lui."

Ecco, Lilli. 

L'amore per me è... essere felice perchè lui è il padre dei miei figli. Lui e non un altro. Lui tra tutti gli uomini della Terra.



 


25 commenti:

  1. ...e sono pensieri che ti rinfrancano quando, fuori casa, nel mondo, ci sono burrasche e tempeste :)
    bel pensiero, sei dolcissima... capita anche a me e ti riempie il cuore, vero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' verissimo, questo pensiero riempie il cuore :-)
      Grazie, cara e buon fine settimana!

      Elimina
  2. Maris, sei stata proprio fortunata, lasciamelo dire.

    Ti abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo penso anche io, Gianna!
      Un bacione.

      Elimina
  3. Bella la mia Maris...
    Amore per me è accontentarsi dell'amore perduto per sempre e non scordarlo mai
    Gioire dei propri pelosoni
    Commuoversi sentendo una musica,o un film
    Godere nell'avere amici come voi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Nella, grazie per aver condiviso qui questo tuo pensiero sull'amore, che trovo tenerissimo :-)
      Un bacio, buon fine settimana!

      Elimina
  4. Ciao carissima Maris
    ci sono ancora non sono sparita, ma anche per me è un momento di stanchezza gli impegni scolastici miei e di Federico non mi lasciano un attimo libero ... ti capisco avere sempre i bambini "tra i piedi" è bello, ma alla fine è stancante!!! mi capitava a volte di sentire delle mamme che sbuffavano con i loro figli, ho capito che a volte è proprio così ... sono la luce dei nostri occhi, ma a volte avremmo bisogno di staccare la spina e sai cosa ti dico che poi non sono capace ... pensa che mercoledì ero a Biella, una cittadina vicina a casa nostra dove c'è una bella libreria e avevo pensato di fare un giretto e prendere un libro, ma poi terminato l'appuntamento che avevo sono subito tornata a casa non riesco a stare senza i miei uomini!!!
    come sempre hai scritto un post molto toccante
    un fortissimo abbraccio
    Patrizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come sempre noi siamo sulla stessa lunghezza d'onda, cara Patty :-)
      Ti ringrazio e ti mando un bacio grande.

      Elimina
  5. Beh, è un concetto di amore che condivido, completo perché si è "moltiplicato" :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto, Miki :-)
      Sono felice che tu la pensi così!

      Elimina
  6. Tu sei una donna molto fortunata, ad avere lui.
    Lui è un uomo molto fortunato, ad avere te.
    Voi siete una famiglia molto fortunata, ad amarvi così tanto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo proprio di si e ne sono stra felice :-)
      Ti ringrazio, un bacio.

      Elimina
  7. Cara Lilli, sfogliando questo blog come fosse un libro, ho scoperto che tra le pagine c'è una persona davvero speciale, capace di sorridere tra le lacrime, piena d'amore che dona a piene mani.
    Sì cara Lilli, ho scoperto una grande stella e come tutte le stelle che come lei hanno dei figli "speciali" ogni piccola conquista diventa una GRANDE conquista.
    Ti lascio questo racconto e ti abbraccio.

    " LA MAMMA SPECIALE " Erma Bombeck

    Molte donne diventano mamme per caso, alcune per scelta, altre per pressioni sociali e forse un paio per abitudine.
    Quest’anno, quasi 10.000 donne diventeranno mamme di bambini disabili. Non vi siete mai domandati come vengono scelte le mamme dei bambini disabili?
    In qualche modo visualizzo Dio veleggiare sopra la Terra e selezionare i Suoi strumenti di propagazione con grande cura e deliberazione. Man mano che osserva, dà ordine ai suoi angeli di prendere appunti nel Libro Maestro.

    “Aemstrong Beth, figlio. Santo protettore: Matteo.
    “Forest Marjorie, figlia. Santo protettore: Cecilia. “
    Rutledge Carrie, gemelli. Santo protettore ….diamo loro Gerardo. E’ abituato alla profanità”.

    Alla fine, passa un nome ad un angelo e sorride,
    “Dagli un figlio disabile”.
    L’angelo è curioso. “Perché lei, Dio? E’ cosi' felice”
    “Esattamente”, sorride Dio.
    “Potrei dare un figlio disabile a una madre che non sa sorridere? cio' sarebbe crudele.”
    “Ma ha pazienza?” chiede l’angelo.
    “Non voglio che lei abbia troppa pazienza, o affogherà in un mare di rimpianti e autocommiserazione. Una volta svaniti lo shock e i risentimenti, lei sarà in grado di gestire la situazione.
    “Oggi l’ho guardata. E’ cosi' sicura di se stessa ed indipendente, qualità cosi' rare ma cosi' necessarie in una madre. Vedi, il bambino che le daro' avrà un suo proprio mondo. La mamma dovrà farlo vivere nel mondo di lei e questo non sarà facile.”
    “Ma Signore, non credo neanche che abbia fede.”
    Dio sorride. “Non ha importanza, Io posso rimediare a questo. Questa è perfetta. Ha la dose giusta di egoismo.”
    L’angelo emette un profondo sospiro. “egoismo ? E’ una virtù?”
    Dio annuisce. “Se ogni tanto non potrà separarsi dal bambino, non riuscirà mai a sopravvivere. Si, qui c’è una donna che benediro' con un bambino meno che perfetto. Ancora non se ne rende conto, ma è da invidiare. “Non darà per scontata neanche una parola.
    Non considererà mai un passo una cosa ordinaria.
    Quando il suo bambino dirà “Mamma” per la prima volta, sarà testimone di un miracolo e lo saprà.
    Quando descriverà un albero o un tramonto al suo bambino cieco, lei vedrà come solo poche persone vedono le mie creazioni.”

    “Le permettero' di vedere chiaramente le cose che Io vedo – ignoranza, crudeltà, pregiudizio e di innalzarsi al di sopra di tutte.
    Non sarà mai sola. Sara' al suo fianco ogni minuto di ogni giorno della sua vita e sono sicuro che svolgerà il mio lavoro come se fosse al mio fianco.”
    “E per quanto riguarda il Suo Santo protettore ?” chiede l’angelo, con la penna sospesa a mezz’aria.
    Dio sorride. e dice: “Uno specchio sarà sufficiente”

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Xavier, mio nuovo amico, grazie mille per le tue parole. Mi hai fatto commuovere, sai? E grazie anche per il racconto della Bombeck, che conoscevo già ma che adesso ho gradito ancora di più dato che mi è stato "donato" da te, che hai una sensibilità grandissima.
      Buon fine settimana, ricambio il tuo abbraccio con affetto.

      Elimina
  8. Dolcissima Maris il tuo post e' un esempio di amore profondo, indissolubile, ed nessuna parola, per quanto mi riguarda, potrà mai commentare in maniera giusta un sentimento così meraviglioso che provi nei confronti del compagno di una vita!
    Mi ha intenerito tanto leggere quando eravate in macchina con i vostri meravigliosi bambini e tu hai avvicinato la tua mano sfiorando quella di tuo marito: scena da film, credimi, quanta emozione, quanta dolcezza, quanto Amore, e solo l'Amore ma quello vero può far camminare bene in quel difficile percorso che è la Vita!
    Complimenti per tutto l'amore che hai dentro!
    Ogni istante vissuto con dolcezza e con desiderio di sentire aprire la,porta e scorgere il proprio uomo dura all'infinito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto sei cara, amica mia del cuore!
      Grazie per aver apprezzato ciò che ho scirtto oggi e anche i post passati sullo stesso argomento.
      So che mi comprendi perchè anche tu hai trovato l'amore vero, tuo marito.
      Un bacio grande, buonanotte!

      Elimina
  9. Concordo con questa definizione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, sono felice per te...per voi ;-)

      Elimina
  10. ti auguro infiniti "L'amore per me è..." in ogni momento della tua vita stupendamente pura.
    Abbraccio per tutti. robi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè ogni volta che commenti un mio post un pò più importante e delicato riesci sempre a comprendermi e farmi commuovere?
      Grazie Robi, Amico carissimo. L'abbraccio è ricambiato da tutti noi!

      Elimina
  11. Certamente hai avuto fortuna, Maris, ma te la meriti tutta :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Franci! Sei cara a pensarlo.

      Elimina
  12. Hai perfettamente ragione di ricordare l'amore. A volte siamo così presi dalla nostra vita che ci dimentichiamo della fortuna di avere una famiglia speciale dove l'amore è il pane quotidiano. Bacioni ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono certa che tu mi comprendi perchè da come scrivi sul tuo blog e dalla tua sensibiltà che ho imparato a consocere immagino che anche tu abbia la fortuna di una famiglia con tanto amore scambievole :-)
      Un bacio, Saray.

      Elimina
  13. L'amore sono anche i tuoi figli.. :)

    RispondiElimina

GRAZIE DEL TUO COMMENTO, TORNA A TROVARMI :-)