AVVISO AI LETTORI:

AVVISO AI VISITATORI: Questo blog è "migrato" da Myblog a Blogger il 1° ottobre 2012. Ho trasferito una parte dei vecchi post in questa nuova "sede", ma chi volesse saperne di più di me, di Lilli e del nostro "passato" può andare a dare un'occhiata QUI

martedì 31 marzo 2015

Brioche...col pallino

Cara Lilli,

devi sapere che ho un ricordo del periodo delle scuole superiori che conservo tra i più dolci del mio passato. Tra i più dolci nel vero senso della parola, in quanto si tratta delle brioches che mangiavo durante l'intervallo a scuola :-)

Me ne compravo una ogni mattina mattino ad un bar (sempre lo stesso) davanti cui passavo andando a piedi da casa mia al liceo.

Hai presente le brioches...quelle tonde col pallino sopra? Sono ottime da mangiare semplici, così appena sfornate. Ma anche farcite con la nutella o la marmellata sono più che buone ;-)

Ho trovato sul blog dell'ormai a te nota Elena, Le ricette di Gnam Gnam, proprio quelle stesse brioches e non ho pouto fare a meno di provare a prepararle anche io non molto tempo fa: la forma non mi è venuta perfetta, erano un pò storte diciamo, ma comunque buonissime!

Ti riporto come sempre fedelmente la ricetta pubblicata da Elena (se vuoi vedere le foto della preparazone passo passo vai direttamente sul suo blog, QUI)


INGREDIENTI:

 250 g di farina 00
 250 g di farina manitoba
 200 ml di latte tiepido
 120 g di zucchero
 2 uova (più uno per spennellare)
 12 g di lievito di birra fresco
 125 g di burro
 buccia di limone grattugiata
 1 pizzico di sale


PREPARAZIONE:

Sciogliete il lievito e lo zucchero nel latte tiepido e lasciate riposare un minuto.

In una ciotola mettete le farine setacciate con il pizzico di sale e ponete al centro la buccia di limone, le uova ed il latte con il lievito.

Impastate fino ad ottenere un impasto omogeneo. Aggiungete il burro a temperatura ambiente.

Lavorate il tutto. Trasferite su un piano infarinato e lavorare altri 5 minuti.
Mettete in una ciotola, coprite e lasciate lievitare fino a raddoppiamento di volume. (io l’ho lasciato tre ore).

Dividete l’impasto in sei parti piu’ grandi e sei piu’ piccole.

Su una teglia rivestita di carta da forno, mettete i pezzi piu’ grandi dopo averli lavorati un po’ e date una forma tondeggiante. Schiacciate al centro.

Aggiungete le parti piu’ piccole dopo averle lavorate e dato una forma tondeggiante. Volendo potete mettere tra le due parti, un po’ di uovo sbattuto (quello che poi userete per spennellare) in modo da farle attaccare meglio.

Lasciate lievitare un’altra ora.

Spennellate con l’uovo sbattuto e cuocete in forno statico preriscaldato a 180° per circa 15-20 minuti. 

Sfornate e coprite con un panno fino a che non si saranno raffreddate.



Ed ecco le mie brioches...col pallino :-)


SONO SOLO 5 PERCHE' UNA L'AVEVO GIA' MANGIATA ;-)

UNA IN PRIMO PIANO


 Buon appetito, Lilli!


PS: a proposito di scuola e di liceo in particolare...aspettati tra non molto un post con ricordi e anche novità sui miei compagni di classe dell'epoca...non ti anticipo nulla, ti lascio con la curiosità :D


12 commenti:

  1. Oddio, io non ne ho mai mangiate... ma sicuramente farcite devono essere super!
    P.s. curioso di leggere il futuro post che citi XD

    Moz-

    RispondiElimina
  2. sono buonissime!grazie per la ricetta!
    come stanno i piccoli!
    un bacio e buona Pasqua:)simona

    RispondiElimina
  3. Cara Maris, ma sono belli e sicuramente buoni! direi quasi che abbagliano:)
    Ciao e buona settimana santa cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. Mai viste prima, ma se ti sono rimaste così in mente devono esser buone (e le vedo anche facilmente veganizzabili ;-) )
    Un abbraccio e buona Pasqua.

    RispondiElimina
  5. Secondo me, ti sono venute bene... per essere la prima volta.

    RispondiElimina
  6. Sono buonissime, cara Maris, e dolcissime quando sono associate a certi ricordi...
    I miei hanno il gusto di queste brioches pucciate nella granita di caffè con panna, un rituale ogni volta che andavamo dai nonni paterni...

    Baciottini mia cara e tanti auguri di una spensierata Pasqua per tutti voi!

    RispondiElimina
  7. Hanno un aspetto delizioso *___*
    Proverò sicuramente la ricetta ♡

    RispondiElimina
  8. che buoni, che bello sarebbe trovarne uno a colazione!
    auguri di una serena Pasqua Baci VAleria

    RispondiElimina
  9. Chissà che buone. Io mi compravo i panini dolci.

    RispondiElimina
  10. Mia cara e dolce amica complimenti davvero per essere la prima volta della realizzazione delle brioches! Sei stata brava, vedrai che perfezionerai la tecnica ma la golosità deve essere superlativa e poi...lasciatelo dire da una siciliana, mezza caffè con panna ed una briosche, una cremolata di fragole, una di gelsi ed accanto questo gusto sublime...ecco ti viene in mente il sapore dell'estate!!! Comunque anche con una farcitura di nutella...si può fare!
    Mille baci dal❤️ Masterchef a cinque 🌟

    RispondiElimina
  11. Carissima, finalmente riesco a passare da te e trovo le brioches...le brioches che adoro, con quella pasta compatta e morbida e profumata e...insomma, irresistibili! Se mi dici che sono come quelle del bar le proverò di sicuro!! Io le adoro e in altre parti d'Italia non sono mai riuscita a trovarle come quelle che trovi nei bar di casa nostra ;-). Grazie per la ricetta!! Passo anche per augurarti una felicissima e serena Pasqua. Dai un bacio ai monellini da parte mia <3!!

    RispondiElimina
  12. ma che delizia amica mia, ti sono uscite proprio bene, stai diventando sempre più brava,a doro anch'io il sito gnam gnam ogni tanto gli dò una sbirciatina, un bacione grande ^_^

    RispondiElimina

GRAZIE DEL TUO COMMENTO, TORNA A TROVARMI :-)