AVVISO AI LETTORI:

AVVISO AI VISITATORI: Questo blog è "migrato" da Myblog a Blogger il 1° ottobre 2012. Ho trasferito una parte dei vecchi post in questa nuova "sede", ma chi volesse saperne di più di me, di Lilli e del nostro "passato" può andare a dare un'occhiata QUI

venerdì 26 giugno 2015

Venerdì del libro (213°): MAHAHUAL

Cara Lilli,

oggi torno a partecipare all'iniziativa di HomeMadeMamma parlandoti di un libro che ho voluto  leggere dopo la recensione positiva di Flavia del blog Genitorialmente: MAHAHUAL di Pino Cacucci.

Confesso che non conoscevo questo autore, quindi sono contenta al di là di tutto di aver avuto la possibilità di ampliare i miei orizzonti in campo letterario.

Passando al libro in questione, è un pò sui generis perchè lo si potrebbe catalogare tra i libri di viaggi ma sarebbe riduttivo perchè in realtà Cacucci parla si di un suo viaggio in Messico, in particolare nello Yucatan (di cui Mahahual è un piccolissimo centro), ma narra anche aneddoti storici legati al popolo dei Maya, nonchè leggende di pirati e piratesse del Mar dei Caraibi. Queste ultime davvero incredibili per certi versi!

Il messaggio principale del libro però vuole essere quello ecologico, perchè il paesino di Mahahual, meta del viaggio, ha la sfortuna di essere situato in un punto di incontro di tre differenti correnti marine che fanno confluire sulla sua spiaggia ogni giorno rifiuti di plastica che provengono non solo dall'America del Sud e de Nord, ma addirittura dall'Europa. 

C'è un gruppo di volontari che cerca di arginare il disastro ogni giorno andando a ripulire la spiaggia, ma questo ovviamente non basta a risolvere il problema, di portata mondiale. E qui si aprirebbe un discorso infinito sugli interessi economici ecc. Comunque, è una cosa che spaventa davvero tanto l'avanzata quotidiana di questo mare (nel vero senso della parola purtroppo) di plastica.

La lettura devo dire che non sempre mi è risultata scorrevole ma nell'insieme è un libro molto interessante, diverso da tanti letti finora. 

Cercherò quanche altra cosa di questo scrittore, sono curiosa di scoprire se questo è sempre il suo stile o se sa essere anche diverso.




I suggerimenti di altri blogger per questo venerdì del libro li trovi elencati QUI
 

sabato 20 giugno 2015

7 x 3 è uguale a ...tanta gioia!

Cara Lilli,

è ufficialmente finito l'anno scolastico della monella!

Si, le lezioni erano terminate il 10, lo so. Ma ieri c'è stato il suggello finale: la consegna delle pagelle!

Momento cruciale, certamente. Comunque non si può dimenticare quel che è avvenuto poco prima, a conferma dell'unione della classe della monella, anche a livello di team di noi mamme ;)

Come non raccontare di sabato 6 giugno, col pranzo tutti insieme per festeggiare e salutare la maestra P. che va in pensione (peccato...) in un agriturismo appena fuori paese? 

Le due tavolate separate per adulti e bambini, con la monella che sicura di sè va con le amichette a sedersi e mangia anche una cotoletta di pollo (e quando mai lo fa???), va in bagno con una sua compagna senza avvisare la mamma (di nuovo: e quando mai lo fa???) e poi torna a sedersi e divora come suo solito tante patatine.

Dopo pranzo tutti sotto al gazebo a sgranare le pannocchie per i popcorn, a fare a gara a chi porta più chicchi alla signora che sta scaldando la padellona gigante per farli scoppiare allegramente. E la monella che si impegna e ne porta tanti tanti.

E ancora la monella che viene scelta dalla mamma di un suo compagno, che è la rappresentate di classe, per consegnare il regalo alla maestra.

Il pianterello immancabile, dovuto più che altro alla stanchezza e a una piccola caduta dopo essere arrivata allo stremo delle forze a correre, salatare, sudare.

Lo stagno con i pesci rossi e le tartarughe a cui lanciare le molliche di pane, la conigliera, le altalene, il dondolo.
  
E una foto bellissima scattata a tutta la classe sul ponticello, con tante braccine alzate al cielo in segno di gioia. 

Ricordi meravigliosi!

Come sarà un bellissimo ricordo l'uscita da scuola il 10, ultimo giorno di lezione.

Noi mamme della II A ci siamo schierate su due file parallele lungo il vialetto davanti al portone da dove sarebbero usciti i bambini e le maestre, armate fino ai denti di....coriandoli, stelle filanti e bolle di sapone ;-)

Nessuno dei nostri figli sapeva nulla (e neppure le insegnanti) e quando si è aperto il portone...l'esplosione del grido di gioia dei bimbi per la fine dell'anno scolastico è raddoppiata di intensità quando hanno visto la nostra pioggia festosa!

Un tripudio di risate, gridolini, saltelli per far scoppiare le bolle di sapone...

Splendido ed emozionante nella sua semplicità e genuinità!

E poi ieri la ciliegina sulla torta.

Entro in aula con la monella per mano, le maestre mi fanno firmare e mi consegnano la pagella: e ci trovo tanti bei 6, tra cui però spiccano anche ben tre 7 e stavolta (vedi pagella del primo quadrimestre) sono in ITALIANO, MATEMATICA E MUSICA. 

Lucciconi agli occhi della sottoscritta.

Perchè lo so che la monella è un pò più indietro rispetto ai suoi compagni e ha svolto un programma parzialmente semplificato, ma quello che la maestra aveva stabilito per lei a inizio anno lei lo ha portato avanti fino in fondo, con impegno e interesse. E soprattutto lo ha fatto dovendo vedersela con quelle che ancora sono le sue crisi di ansia, di pianto e agitazione apparentemente immotivate in classe, superate con l'aiuto delle maestre ma anche degli altri bimbi che oramai la conoscono, le vogliono bene, sanno come comportarsi in quei frangenti e rispettano i suoi tempi e i suoi limiti.

Questo suo programma lo ha concluso con buoni risultati che non era affatto scontato sarebbero stati tali. Ha pur sempre un disturbo dello spettro autistico, che implica un bel fardello da portare sulle spalle. 

E nonostante ciò ha anche sorpreso tutti in certe occasioni, dimostrando di poter addirittura battere i suoi compagni in piccole gare svolte in classe sia di italiano che di matematica, negli argomenti in cui va particolarmente forte (ad es: diminutivi e accrescitivi oppure pari e dispari).

Perciò le sue maestre hanno voluto premiarla.

La mia monella ora andrà in terza! Sta crescendo, si. 

Ma conserva sempre un animo tenerissimo e un candore disarmante.


IO: "Amore della mamma, cosa desideri come regalo per la tua promozione?"

MONELLA: (tutta sorridente) "Un lecca lecca!" 


Cucciolaaaaaa :-)))


martedì 16 giugno 2015

Torta allo yogurt (limone e fragoline) e vittoria di un MozAwards!

Cara Lilli,

stasera scrivo un post con la ricetta di un dolce "dei miei"...ossia semplice, buono e sofficissimo!  

E lo faccio perchè devo assolutamente offrirne una fetta a tutti quelli che hanno votato il mio blogghino ai MozAwards 2015 indetti da MikiMoz, che si sa è un blogger sempre pieno di idee e iniziative: 23 categorie diverse (tipo miglior blog di letteratura, poesia e teatro; miglior blog di cucina; miglior blog di viaggi; miglior blog musicale ecc.), nomination con votazioni e poi proclamazione dei vincitori (se vuoi sapere di chi si tratta clicca qui).

Premesso che io non ho fatto alcuna propaganda, c'è chi ha voluto indicare "Cara Lilli..." come miglior blog genitoriale del 2015!

http://mikimoz.blogspot.it/2015/06/moz-awards-2015-i-vincitori.html



Dire che non me lo aspettavo sembrerà banale...ma lo dico lo stesso, perchè è vero: non me lo aspettavo!! 

Tra i tantissimi followers di MikiMoz ci sono blogger che mi conoscono ma non credevo di riscuotere questo bel consenso (anche se Miki mi ha detto che è stata una dura lotta nella mia categoria....e ciò mi dà per certi versi ancora più soddisfazione!).

Come ho scritto nel ringraziamento ufficiale che potete leggere nel post di proclamazione, l'essere mamma di due bimbi, due adorabili ma impegnativi monelli, caratterizza il mio vissuto e di conseguenza il mio blog. Il fatto che ciò venga apprezzato è bellissimo per me!

GRAZIE MILLE A CHI HA VOTATO "CARA LILLI..."!
 

E allora si festeggia con una torta allo yogurt al limone con fragoline di bosco davvero buona!


Prego, prendetene tutti una bella fetta soffice soffice... :-)

Le fragoline non si evidenziano bene all'interno ma ci sono eh!

- 2 vasetti da 125 gr di yogurt al limone
- 375 gr di farina 00
- 250 gr di zucchero
- 100 gr di burro
- 3 uova
- 1 bustina di lievito per dolci
- 1 bustina di vanillina
- 130 gr di fragoline di bosco (ma anche un pochino in più vanno bene!)


Solito procedimento: frullare legge uova con lo zucchero fino a farle diventare spumose (io uso sempre lo sbattitore elettrico).


Incorporare il burro ammorbidito a temperatura ambiente, poi unire lo yogurt, mescolando piano per non smontare troppo il composto. 


Aggiungere la farina, il lievito e la vanillina. Infine le fragoline sciacquate e tamponate con della carta assorbente.

Imburrare e infarinare uno stampo (io ho usato quello da 24 cm) e versarvi l'impasto.


Infornare a 180° per 40 minuti circa, controllando con lo stuzzicadenti che l’interno sia asciutto.


E buon appetito, Lilli!


venerdì 12 giugno 2015

Venerdì del libro (212°): GIOCA E IMPARA CON I NUMERI

Cara Lilli,

la scuola è finita! La monella è ufficilamente in vacanza dal ieri (mentre il monellino ancora no...la scuola dell'infanzia chiude a fine giugno).

Ti racconterò con calma un pò di cose su questa fine di anno scolastico, magari quando la prossima settimana ritireremo la pagella (che emozione!), ma intanto oggi non voglio far passare questo venerdì senza aderire all'iniziativa di HomeMadeMamma e lo faccio seppure in tarda serata con una proposta dedicata proprio ai bambini: un libro che la monella ha ricevuto in dono pochi giorni fa da una delle maestre della sua classe, che l'anno prossimo non ci sarà perchè va in pensione. 

Si tratta di GIOCA E IMPARA CON I NUMERI di Dami Editore.

Un libro cartonato graziosissimo, con delle brevi filastrocche per ogni numero fino a 10 e poi tante tessere tipo puzzle da staccare e incastrare con i segni + e - per esercitarsi con addizioni e sottrazioni divertendosi.

La monella ama i numeri, quindi ha molto gradito questo regalo!

E' tutto colorato e allegro, tra l'altro, il che non guasta. Adatto dai 4 anni in su.




I suggerimenti di altri blogger per questo venerdì del libro li trovi elencati QUI

lunedì 8 giugno 2015

Un attimo di nostalgia

Cara Lilli,

tra ieri e oggi mi è presa così...una nostalgia sottile, inspiegabile, dolce-amara...come solo la nostalgia sa essere.

Nostalgia di cosa, ti domanderai.

Non lo so.

O meglio, lo so ma non lo so esprimere a parole. E' qualcosa che risiede in fondo al cuore e mi riporta agli anni in famiglia, gli anni giovani, in quel soggiorno luminoso , a vedere film tutti e 4 noi, insieme. 

Papà, mamma, mio fratello e io.

Detta così mi sembra quasi banale. Però devi accontentarti, perchè di più non so dire.

Complice il fatto che ieri sarebbe stato il compleanno di mia madre, oggi mi sono cercata su youtube qualcosa che assecondasse questo mio stato d'animo...ed ho trovato questo:





Lo amo tanto, questo film del grande Monicelli. Lo amavamo noi 4, come famiglia proprio. 

Un cast spettacolare, un'ambientazione meravigliosa nella campagna toscana, una storia fatta di dialoghi ed espressioni del viso, senza effetti speciali, intima.

E una colonna sonora tra le più belle di Nicola Piovani, intima quanto lo è la storia narrata.

Perdona questa digressione nostalgica, Lilli. Ma ogni tanto ci sta.



giovedì 4 giugno 2015

Torta mele e cioccolato (+ un premio)

Cara Lilli,

da un paio di giorni fa un bel caldo e la voglia di accendere il forno non è molta, però la settimana scorsa ho fatto in tempo a concedermi un'infornata moooolto ben riuscita: avevo voglia di dolce e ho pensato alla torta bicolore all'acqua frizzante, versione col burro che amo di più perchè è particolarmente soffice.

Poi però mentre preparavo gli ingredienti mi sono detta che stavolta l'avrei fatta monocolore scura, quindi ho aumentato la dose di cioccolato fondente e al contempo ridotto un pò quella del burro. Un goccetto di acqua frizzante in più neppure guastava e l'ho aggiunto infatti.

E poi volendo aggiungere un tocco diverso ho pensato a dei pezzetti di pera nell'impasto. Bene! Cioè, no...male, perchè non avevo pere in casa! E allora? Avevo le mele e mi sono detta: ok, proviamo ;-)

Quindi, ricapitolando e riordinando le dosi e gli ingredienti, ho usato:

- 375 gr di farina
- 250 gr di zucchero
- 3 uova
- 100 gr di burro
- 150 ml di acqua frizzante
- 200 gr di cioccolato fondente
- 1 bustina di lievito per dolci
- 1 bustina di vanillina
- 2- 3 mele (io avevo le stark)
- granella di zucchero (facoltativa) 

Con lo sbattitore elettrico si montano le uova con lo zucchero fino a che diventino belle spumose, si aggiunge il burro ammorbidito a temperatura ambiente continuando a frullare, poi il cioccolato fuso a bagnomaria oppure nel microonde, poi l’acqua frizzante e poi la farina setacciata, il lievito e la vanillina, amalgamando il tutto.

Infine si uniscono le mele tagliate a dadini non molto grandi. 

Si imburra e infarina una teglia (io uso quella da 26 cm e mi trovo bene) e ci si versa il composto.

Se si ha la granella di zucchero se ne sparge un pò sulla superficie. 

Si inforna a 180° per circa 40 minuti, dipende comunque dal forno… per non sbagliare è bene fare la prova dello stecchino, tenendo conto che comunque la presenza dei dadini di mela darà un pò di umidità in più al dolce in alcuni punti.

Ebbene, Lilli, il risultato di questa sorta di esperimento è stato ottimo :-)

Io ho messo solo 2 mele ma certamente anche 3 sarebbero andate bene, sarebbe stata più ricca la torta. Diciamo che dipende da come la si desidera.

Un dolce gustoso e soffice anche nei due giorni successivi, anzi ti dirò che a me è piaciuto ancora di più col passare del tempo, come se i sapori si fossero meglio amalgamati.

Ecco qua... (foto scattate col cellulare, scusate se non sono il massimo)


Qui non si vedono quasi i pezzetti di mela...ma c'erano!


Buon appetito, Lilli!

E quale occasione migliore per ringraziare per un premio ricevuto? 

Offro virtualmente una fetta di questa torta alla tenera Belle del blog "Flowerstardust" , una ragazza che studia, ama leggere, scrive di emozioni, si confida tra le pagine del suo blog. 

Belle mi ha omaggiato del premio Boomstick Award con una motivazione bellissima...

<< Come ho già detto altre volte, il blog di Maris è stupendo. Mi piace perchè è un vero diario personale in cui questa fantastica mamma ricorda momenti belli e brutti, e con uno stile fantastico appunta sogni, desideri, speranze e anniversari.>>

Grazie di cuore Belle!!!

Io come mio solito, GIRO QUESTO PREMIO A TUTTI GLI AMICI BLOGGER che mi seguono e che seguo con affetto :-)