AVVISO AI LETTORI:

AVVISO AI VISITATORI: Questo blog è "migrato" da Myblog a Blogger il 1° ottobre 2012. Ho trasferito una parte dei vecchi post in questa nuova "sede", ma chi volesse saperne di più di me, di Lilli e del nostro "passato" può andare a dare un'occhiata QUI

martedì 8 marzo 2016

Notizie "monelle"

Cara Lilli,

non sto a dirti da quanti giorni volevo scriverti per darti qualche notizia importante riguardo ai miei monelli... Faccio molto prima se, invece di dilungarmi a dirti perchè non ti ho scritto nei giorni scorsi, passo direttamente alle notizie "monelle"....che sono quelle che contano!

Un inizio scoppiettante: il 20 febbraio abbiamo ritirato la pagella di fine quadrimestre della monella e  indovina un pò? Ha avuto 7 in matematica, scienze, storia, geografia e tecnologia, più i 6 nelle restanti materie e un bell'8 in attività motorie :) 

E sai qual è la cosa più importante? Che i voti sono corredati da un giudizio che mette comunque in evidenza come tutti questi risultati siano stati raggiunti nell'ambito di un disturbo autistico, con tutti i limiti che inevitabilmente derivano da questa condizione.

Ecco: le maestre non hanno voluto indorare la pillola, hanno voluto invece riconoscere gli sforzi, l'impegno e premiare i risultati concreti della monella, che sta procedendo col suo programma che solo in parte è differenziato da quello curriculare, quindi comunque non è che sia una passeggiata.

Poi a sottolineare come la mia bimba sia maturata c'è che è stata interrogata anche alla lavagna ultimamente, in matematica: ha svolto due moltiplicazioni e lo ha fatto affrontando e superando la paura di esporsi davanti all'intera classe. Un passo avanti non da poco, per lei che normalmente va in ansia e si blocca o si confonde quando le si chiede qualcosa in presenza di persone, fossero anche familiari stretti!

E a dar ragione a quell'8 in attività motorie stamattina in piscina (perchè quest'anno, come sarà anche per i prossimi due, la monella con la sua classe va in piscina invece che in palestra nelle due ore settimanali destinate a questa materia) la monella è andata per la prima volta in acqua alta, nella piscina semiolimpionica! Con i braccioli, naturalmente, perchè non sa ancora nuotare, ma comunque il passaggio dalla piscina bassa dove toccava a quella grande è stato importante, a maggior ragione perchè lei è sempre tanto timorosa. Ha affrontato e superato quest'altra paura quindi. E più che un passo stavolta direi che è stato un bel...tuffo in avanti!!

Passando alla parte maschile della mia prole, invece, novità di rilievo ci sono state al centro riabilitativo: il monello ha da pochissimo cambiato logopedista. Non per una nostra richiesta nè per una rinuncia della precedente terapista, ma per motivi interni di organizzazione di orari del centro

Ora, quello che potrebbe sembrare un problema perchè si sa che dopo tanti mesi (quasi un anno) non è semplice per un bambino per di più ancora piccolo affrontare un cambio e riadattarsi da capo a una nuova terapista, credo e spero possa invece rivelarsi una cosa positiva perchè, come ammesso dalla stessa vecchia  logopedista, c'era stato ad un certo punto un passo in avanti, con l'inizio di una lallazione che prima era assente e una maggiore comprensione e attenzione, ma poi si era ormai da tempo in una situazione di stasi, diciamo. Un rapporto, quello tra il monello e la logopedista in questione, molto coccoloso e giocoso, con lui che andava fin troppo volentieri a fare terapia, specie negli ultimi tempi. E' mancato sempre più il necessario distacco che deve esserci per consentire alla terapista di tenere le redini della situazione, condurre e stimolare in modo adeguato e mirato. Il monello alla fine stava facendo un pò sempre le stesse cose in terapia, quelle che gli piacevano di più, senza andare oltre.

L'ho ben visto e imparato in questi anni di frequentazione del centro, prima solo con la monella e poi con entrambi i miei figli, che i risultati si ottengono solo se sulla base di un rapporto buono, un pò complice, un pò giocoso, affettuoso anche, si va ad instaurare poi un rapporto che vede ben distinte le figure di terapista e paziente quando si passa a lavorare sul serio. La terapista deve saper e poter pretendere qualcosa, mettere in difficoltà mirata il bambino, alzare la sua soglia di tolleranza alle frustrazioni, guidare, portare avanti un programma e non lasciarsi frenare dalle difficoltà incontrate man mano

In questo la monella è stata fortunatissima, ha la migliore neuropsicomotricista e la migliore logopedista del centro, a mio modesto avviso. La prima poi è anche terapista del monello, ringraziando il Cielo, e infatti dal punto di vista comportamentale e relazionale lui ha fatto bellissimi passi avanti finora. Cosa che non è avvenuta dal punto di vista logopedico.

Il monello potrebbe avere quindi un nuovo stimolo da questo cambio, perchè poi la nuova terapista pur se più giovane della precedente e con meno esperienza è davvero brava, accogliente e dolce ma anche ferma, decisa, preparata. Mi ricorda tanto la maestra I., che lo scorso anno ha fatto come ricorderai un lavoro bellissimo con il monello.

Purtroppo non abbiamo la palla di vetro, non sappiamo se basterà questo cambio ad aiutare il monello a sbloccare finalmente il linguaggio, perchè nulla è scontato. Cioè in parole povere dobbiamo essere consapevoli che non è detto che il monello un giorno parlerà. Potrebbe non farlo, potrebbe farlo male, a stento, potrebbe farlo bene come è avvenuto per la monella.... Noi non lo sappiamo. Ma possiamo tentare tutte le strade per sostenerlo e dargli  gli strumenti migliori per metterlo in condizione di parlare.

Tieni le dita ben incrociate quindi, Lilli. La strada è ancora lunga e le salite non mancano mai. Ma noi, lo sai...andiamo avanti!


14 commenti:

  1. Notizie monelle... confortanti e belle! Di quelle che scaldano il cuore e invogliano a sperare sempre il meglio per i tuoi e nostri monelli!
    Felice di tenere le dita incrociate per loro...talmente incrociate...che manco Giucas Casella ce po'!! ;-)
    Baciuzzi e carezze per tutti!

    RispondiElimina
  2. complimenti a te e ai tuoi bimbi che fanno un sacco di passi avanti!
    sei bravissima!
    un abbraccio
    simona

    RispondiElimina
  3. Che bello sentire un po' delle tue cronache familiari! Ne sentivo la mancanza! Un abbraccio a te e a tuo marito.. e ovviamente ai tuoi adorabili bambini! c:

    RispondiElimina
  4. Cara Maris, molto interessante, sentire tutto questo, e capire che sei contenta, questo mi fa contento pure io!!!
    Ciao e buona giornata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  5. ciao Maris, belle notizie dunque... complimenti ai bambini e buon proseguimento di giornata.

    RispondiElimina
  6. dolce amica mia...sai che mi mancavano notizie dei tuoi monelli...come sono contenta della monella, quanti progressi è davvero in gamba ... ma anche il tuo piccolo monello si da da fare sono sicura che il tuo sguardo attento riuscirò a captare quale terapia sia per lui più adeguata... ma la cosa bella è vedere con quanto amore tu mamma MAris parli dei tuoi piccini...si percepisce tutto il tuo orgoglio e il tuo grande amore per loro...
    per questo sei una super mamma e ti voglio un mondo di bene
    bacioni a tutti e tre VAleria

    RispondiElimina
  7. Cara Maris,
    in questo tuo post c'è un trattato pedagogico che tutti gli addetti ai lavori dovrebbero leggere ed applicare.

    Ma quanto è dura la salita! E quanto coraggio per affrontarla quotidianamente a piccoli passi.
    Mi consola pensare che nel vostro piccolo universo basta uno sguardo o una parola per respirare attimi di gioia. E gioia dopo gioia arriverà anche la discesa.

    Bacissimi a tuttissimi. robi

    RispondiElimina
  8. Quante notizie positive sui tuoi monelli!!! Mi fa molto piacere, per loro e per te e tuo marito, che li sapete accompagnare con coraggio, positività ed amore!

    RispondiElimina
  9. Una passo alla volta, si arriva dappertutto! Questo mi ha fatto venire in mente il tuo post. Incrocio le dita insieme a te per le novità che riguardano il monello e con te gioisco per i progressi della monella, un passo alla volta...Un bacio

    RispondiElimina
  10. @TUTTI : DI CUORE, GRAZIE PER L'AFFETTO CHE SEMPRE DIMOSTRATE A ME E AI MIEI MONELLI! MI SCUSO SE SONO POCO PRESENTE MA SONO FELICE DI SAPERE CHE POSSO CONDIVIDERE CON VOI IL NOSTRO PERCORSO :-)

    RispondiElimina
  11. E' sempre un piacere leggere queste notizie.. :)

    RispondiElimina
  12. Mi fa piacere conoscere i progressi dei tuoi monelli. Perchè ne faranno ancora e tanti, e noi saremo sempre qui a fare il tifo per loro e per te. Buonanotte cara Maris ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mille grazie, Saray! Lo so che chi mi segue da tempo oramai è affezionato ai miei monelli...e ne sono felice :-)

      Elimina

GRAZIE DEL TUO COMMENTO, TORNA A TROVARMI :-)