AVVISO AI LETTORI:

AVVISO AI VISITATORI: Questo blog è "migrato" da Myblog a Blogger il 1° ottobre 2012. Ho trasferito una parte dei vecchi post in questa nuova "sede", ma chi volesse saperne di più di me, di Lilli e del nostro "passato" può andare a dare un'occhiata QUI

mercoledì 30 novembre 2016

Pesciolini

Cara Lilli,

e chi lo avrebbe detto? Non ho più due bambini per figli bensì due...pesciolini :-)

Lei, la pesciolina più grande, ha avuto sempre abbastanza timore dell'acqua (è timorosa un pò in tutto, diciamocelo...) ma grazie prima alle lezioni di acquaticità fatte due anni fa e poi alle lezioni in gruppo con la sua classe dallo scorso anno, cioè dalla terza elementare, ora ha acquistato fiducia e, pur non avendo ancora imparato a nuotare senza supporti galleggianti, sta in acqua alta, fa dei tuffi, fa intere vasche avanti e indietro anche sul dorso, usa finalmente gli occhialini e immerge anche la faccia nell'acqua quando occorre... 

Molto del merito va a lei e alla sua forza di volontà, certo, ma diamo a Cesare quel che è di Cesare e in questo caso diamo a J. quello che è di J. : il giovane istruttore che segue la classe della monella ha avuto la sensibilità, la pazienza, l'intelligenza per capire la monella e prenderla per il verso giusto; l'ha spronata, seguita passo passo, sgridata se necessario, le ha parlato a quattr'occhi ogni volta che lei manifestava ansia o si agitava...e l'ha premiata quando ha visto dei buoni risultati.

Dovevi vedere gli occhi brillanti di gioia della monella quando la scorsa settimana è tornata dalla piscina esclamando: "Ho ricevuto una bella sopresa, un regalo!". L'istruttore J. le ha donato una simpaticissima cuffia a forma di pesciolino, gialla a righe nere, con tanto di pinnetta sopra :-) e questo piccolo gesto l'ha resa felice e l'ha fatta sentire gratificata, con tutti gli effetti benefici che ne derivano.

Basta poco a volte, non trovi? Eppure non tutti lo capiscono, non tutti sono come J., che poteva benissimo limitarsi a fare il minimo indispensabile e lasciare che la monella sguazzasse nella piscina bassa, avendo già tutti gli altri bambini della classe a cui badare, senza doversi scervellare su come coinvolgerla e come aiutarla a superare le sue paure.

Invece lui ci ha messo passione e impegno e il sorriso della monella che si è tuffata in piscina con la sua nuova cuffia-pesciolino l'ha ricompensato di certo!

Foto scattata dalla maestra di sostegno della monella...però PRIMA che avesse in dono la cuffia-pesciolino

Eccola, la cuffia - pesciolino :-)

E il monello? Lui ora si che è un altro bel pesciolino :-)

Perchè dopo i primi 4 mesi di TMA (Terapia Multisistemica in Acqua) in cui non si rifiutava del tutto di andare, ma certo non collaborava gran che e comunque arrivava sempre piangendo, da alcune settimane ha cambiato atteggiamento: non più lacrime, anzi desiderio di entrare in acqua; non più tipo "cozza avvinghiata allo scoglio" con la sua terapista-istruttrice, ma più sicuro di sè anche solo col tubo galleggiante o la tavoletta. E più sorridente e collaborativo, anche nelle soste a bordo piscina tra una traversata e l'altra, studiate per dargli modo di aumentare i tempi di attesa e di restare allo stesso momento in relazione con la terapista, grazie a piccole attività ludiche.

Da un mesetto gli abbiamo anche preso una muta azzurra e celeste a mezze maniche e mezza gamba e ora è più rilassato di certo perchè soffriva un pò il freddo, specie nell'ultima parte della lezione. Che carino che è quando la indossa!

Foto scattata da me al monello in acqua :-)

Sono contenta, Lilli, per tutto questo. E spero che i miei pesciolini impareranno presto anche a nuotare sul serio...il che, al di là degli aspetti  strettamente terapeutici, è una cosa bella e importante già di per sè ;-)


14 commenti:

  1. Che bello, Maris!
    Innanzitutto voglio dire che l'istruttore J è una grande persona, perché dimostra di fare bene il proprio lavoro.
    Sono contentissimo per i tuoi pargoli :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! È così, Miki: J.è un esempio di dovrebbe essere la normalità e invece purtroppo siamo abituati a chi lavora in modo molto approssimativo. La monella è stata proprio fortunata :)
      E il monello anche ha trovato un'ottima terapista in acqua, quindi credo ne verranno fuori solo cose belle :)

      Elimina
  2. Cara Maris,
    racconti così bene e con amore le azioni dei due monellini che la mia pratica in "pensieri immaginati" le fa diventare dei "video immaginati" da gustare con tenerezza e gioia per gli evidenti e soddisfacenti progressi.
    Con la fantasia mi piace pensare che la lettera J del bravissimo istruttore abbia la forma ed il significato di quel gancio in mezzo al cielo del tuo adorato Baglioni.
    Penso che nell'estate 2017, i due monellini, da esperti nuotatori, non si accontenteranno di una vacanza breve al mare.....
    Bravissimi tutti! Bacioni. robi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Robi carissimo ma che bello, grazie! Questo riferimento al "mio" Claudio è una nota in più per apprezzare tutto ciò che di buono e importante stanno facendo i monelli nel loro percorso :)
      Un abbraccione!

      Elimina
  3. Che bello leggere degli importanti progressi dei tuoi figli in acqua!!! Da amante della piscina e da mamma che adora guardare suo figlio in acqua, capisco benissimo il tuo orgoglio e la tua soddisfazione! Ce ne fossero di istruttori di nuoto come quello della monella, poi, sono certa che tutti i bimbi imparerebbero ancor più volentieri a nuotare. Il che è davvero importante per la loro sicurezza, oltre che divertente! Ma una foto dei tuoi pesciolini che sguazzano? A viso coperto o di schiena, eh?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ero certa che avresti sorriso con soddisfazione anche tu leggendo il post :)
      Ma sai che ora che ci penso ho una foto della monella in acqua che mi ha inviato la sua insegnante di sostegno ed è di spalle...ma del monello, che accompagno io personalmente, ho fatto finora solo dei brevi video....Aggiungerò a fine post la foto della monella e poi appena ne avrò una adatta inserirò anche la foto del monellino ;)

      Elimina
    2. Sono davvero carini!! L'acqua è davvero un grande elemento, per imparare, per crescere e per divertirsi. La cuffia a pesciolino ha un faccino davvero simpatico!

      Elimina
    3. Verissimo...in acqua possono fare esperienze bellissime e utili.
      Visto che carina la cuffia? :)

      Elimina
  4. Ma quanto mi piace questo istruttore J... Quanti J ci vorrebbero al mondo...
    Ho immaginato la monella con la cuffia da pesciolino, e il monello con la muta azzurra...A che bello!
    un bacione a te e due per i monelli VAleria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero, Valeria cara: J. è una bravissima e bella persona, oltre ad essere un ottimo istruttore!
      Grazie per le tue parole sempre affettuose!! Ti abbraccio.

      Elimina
  5. Immaginare i nipotini pesciolini e le loro piccole-grandi conquiste fa bene al cuore!! Grazie perché ci rendi partecipe delle tue gioie!
    Abbaci per tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-)))
      Il mio grazie va a chi come te ci segue e ci vuol bene!
      Abbacio ricambiato!

      Elimina
  6. Sono davvero felice di questi progressi! E grazie a te che trasmetti il tuo entusiasmo con i tuoi racconti forieri di speranza, permettendomi inoltre di essere in un certo qual modo partecipe della vita dei pesciolini monelli :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie lo dico io a chi come te, amico mio, segue mee i miei monelli da tanto e ci sostiene.

      Un abbraccio Antò e...grazieeee!
      :)))

      Elimina

GRAZIE DEL TUO COMMENTO, TORNA A TROVARMI :-)