AVVISO AI LETTORI:

AVVISO AI VISITATORI: Questo blog è "migrato" da Myblog a Blogger il 1° ottobre 2012. Ho trasferito una parte dei vecchi post in questa nuova "sede", ma chi volesse saperne di più di me, di Lilli e del nostro "passato" può andare a dare un'occhiata QUI

mercoledì 6 giugno 2018

Sfumature

Cara Lilli,

pochi giorni fa eravamo alla ASL, per il rinnovo della Diagnosi Funzionale della monella, in vista del cambio di grado scolastico (a settembre si va in prima media!).

Immagina la scena...

Mentre io e l'insegnante di sostegno parliamo con la commissione multidisciplinare, formata dalla neurospichiatra, l'educatrice professionale, la psicologa e l'assistente sociale che ci conoscono oramai da anni, la monella poco più in là nella grande stanza si intrattiene chiacchierando e giocando con un giovane tirocinante psicologo che invece non ci conosce.

Dopo un pò...

Monella: "Ma tu sei un papà?"

Psicologo: "No, non ancora. Perchè me lo domandi?"

Monella: "Perchè hai proprio una voce... da papà!"

Psicologo: " :-))) "  (sorriso a 32 denti!) 

Così la monella ha dato una volta di più prova di quanto sia sensibile a tutte le sfumature, anche quelle della voce di chi le sta intorno.

E il giovane tirocinante psicologo, che aveva in effetti una voce rassicurante, tenera ma anche ferma allo stesso tempo, è ufficialmente entrato a far parte del rinomato club degli "innamorati della monella" :)

 

36 commenti:

  1. Sarà forse perché ho lo stesso vizio della monella... ma io da oggi la adoro ancora di più! :-))))
    Baciuzzi per lei (e per tutti!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheheh :-)
      Calo, sei una perfetta zia virtuale della monella e per questo vi somigliate anche un pò ;-)
      Un bacio grande!!!

      Elimina
  2. Tenerissima!!!! Sensibilità e dolcezza fanno della tua monella una bimba davvero speciale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sai quanto mi faccia piacere leggere questo tuo pensiero, Daniele. Lei è la tenerezza fatta persona, lo dico da mamma ma non soltanto, perchè chiunque l'abbia conosciuta è rimasto colpito nel profondo.
      Spero che nella vita futura possa realizzare quanto più possibile cose belle. Magari piccole, ma belle :)

      Elimina
  3. Catturato anche il cuore dello psicologo. Che gioia leggere queste improvvisazioni della nostra monella.
    I sentieri stanno diventando autostrade. Bravi tutti!
    Baci, baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Catturato, eccome! La monella non lascia scampo ;-)
      Grazie Robi, sempre.
      Un abbraccione.

      Elimina
  4. Cara Maris, questi dialoghi con i bambini mi piacciono da morire!!!
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I bambini sono delicati e simpatici, per questo piacciono tanto i loro dialoghi!
      Un abbraccio a te, caro Tomaso.

      Elimina
  5. La monella è una grande.
    Lo so.
    Bacione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io so che tu lo sai, Mariella. E ne sono felice :)
      Un abbraccio forte.

      Elimina
  6. Ahahah...ma che bella la monella!
    Credo che il giovane psicologo ne sia stato entusiasto, mi sa che sia stata lei ad aver conquistato lui. 😄😉
    Abbraccio Maris!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, Pia! Io intendevo che lo psicologo si è innamorato ;) è stato l'ennesima vittima del "fascino" della monella :)
      Un abbraccione a te, ciao carissima.

      Elimina
  7. E' adorabile!!!!
    La sensibilità non è per tutti, è solo per persone speciali........... Come lei!!!!
    Kisssssssssssssssssssssssssssss

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Betta!! Cara, che bello rileggerti qui da me :)
      Grazie mille, la mia monellina ha davvero quel qualcosa che non può lasciare indifferente chi ha la fortuna di conoscerla.
      Un bacione a te!

      Elimina
  8. I bambini se ne escono con di quelle espressioni che... conquistano, ecco tutto, e la tua monella è davvero attenta anche alle più piccole sfumature e questo la rende ancora più speciale. Un bacione a monella e monello e un abbraccio a te, Maris. Buona serata.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, verissimo! E' la magia dei bambini. E se poi hanno una sensibilità speciale è ancora più bello scoprire cosa riescono a dire e fare con tanta naturalezza.
      Grazie mille, buonanotte Sinforosa.

      Elimina
  9. Hai capito la monella...
    Monella e rubacuori.
    Non esistono più le ragazze di una volta... 😜

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande rubacuori fin da piccolissima, davvero :)))
      Un abbraccio!

      Elimina
  10. E' stata una uscita quella della tua monella spontanea ma anche molto attenta a cogliere appunto alcune sfumature, che tutti, nemmeno noi grandi a volte non notiamo e ci sfuggono. Anche perchè spesso siamo forse più concentrati su noi stessi che non su quello che ci sta dicendo chi abbiamo di fronte. I bambini invece non si lasciano sfuggire nulla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio così! Lei ha colto nella voce del giovane psicologo una sfumatura accogliente, rassicuante, tenera e anche ferma, che le ha fatto pensare alla figura del papà. Il fatto che lui non lo fosse ancora è secondario: conta che lei abbia colto tutto questo :)
      Ciao Luna, un bacione.

      Elimina
  11. Essere sensibili è per pochi! ;-))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero? ;) :)
      Grazie, carissima Piky!

      Elimina
  12. Ehehe bellissimo! Chissà che effetto avranno fatto le parole della tua bimba sul giovane tirocinante!!**

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è sciolto, letteralmente! :)))
      Dopo non faceva che ripetere questo breve dialogo agli altri membri della commissione multidisciplinare, tutto felice.
      Un innamorato in più, come dicevo a fine post ;)

      Elimina
  13. Come dire, la tua Monella ha uno stuolo di ammiratori :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è così :-)
      Sarà per la sua spontaneità e tenerezza e per gli occhioni luminosi, un tempo grigio azzurri e crescendo poi grigio-verdi, che ipnotizzano...
      Grazie mille!!!

      Elimina
  14. Dolcissima la tua bimba ... : )
    Emozionante quello che ho letto
    Grazie Maris
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono piccoli aneddoti, ma colpisocno perchè quando si parla di bimbi c'è sempre da imparare e da restare incantati... :)
      Ringrazio tanto te, ciao Marinetta!

      Elimina
  15. “I bambini sanno qualcosa che la maggior parte della gente ha dimenticato
    Keith Haring”
    I bambini sono magici e la monella lo ha dimostrato :-)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bellissima citazione! Grazie Amanda, davvero.
      E tu di magia dei bambini ne sai eccome, con la tua Sole :-)
      Sono un pò poco presente in questi giorni, ma sto cercando di recuperare man amnao con i blog amici. Passerò presto da te, un bacione!

      Elimina
  16. Chissà la felicità di quel giovanotto! Tenera la tua monella! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è rimasto colpito e felice :-)
      Grazie mille Valeria, un abbraccio!!

      Elimina
  17. Beh, di fronte alla monella è già difficile restare indifferenti. Quando poi ti dice cose così genuine e belle, non ce n'è per nessuno :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tu lo puoi confermare ;) :)
      Un abbraccione!

      Elimina
  18. difficile resistere difronte parole del genere...una monella sensibilissima!!!! Un abbraccio Lory

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È proprio così, Lory!
      La spontaneità e la sensibilità sono le cose che più colpisvono6della monella.
      Un abbraccio a te!

      Elimina

GRAZIE DEL TUO COMMENTO, TORNA A TROVARMI :-)