AVVISO AI LETTORI:

AVVISO AI VISITATORI: Questo blog è "migrato" da Myblog a Blogger il 1° ottobre 2012. Ho trasferito una parte dei vecchi post in questa nuova "sede", ma chi volesse saperne di più di me, di Lilli e del nostro "passato" può andare a dare un'occhiata QUI

giovedì 14 febbraio 2013

One Billion Rising (un San Valentino diverso)

Cara Lilli,

oggi il San Valentino classico, quello degli innamorati, passa in secondo piano perchè c'è un evento che voglio farti conoscere, davvero importante: il ONE BILLION RISING.


Clicca per visitare il sito ufficiale (in inglese)


"Una manifestazione globale.
 
Un invito a ballare.

 
Una chiamata a uomini e donne affinchè rifiutino di avallare lo status quo finché la cultura dello stupro e gli stupri finiscano.

 
Un atto di solidarietà, dimostrando alle donne la vicinanza nella lotta e il loro potere in numeri.

 
Il rifiuto di accettare la violenza contro le donne e le ragazze come un dato di fatto.

 
Un nuovo tempo e un nuovo modo di essere"



Ho saputo giorni fa di questa cosa tramite un post di Moonlitgirl e oggi ho deciso di scrivere, pur se piuttosto in ritardo, un post anche io.

Cosa si fa dunque oggi, 14 febbraio? Si balla. In piazza, in strada, ovunque, e lo si fa in tutto il Mondo.

Questo è il sito italiano di riferimento: One Billion Rising - Svegliati! Balla! Partecipa! E su questo stesso sito trovi l'elenco delle città italiane in cui oggi si balla.

Io, non potendo presenziare fisicamente a nessuna delle tante manifestazioni che si stanno svolgendo o si svolgeranno entro stasera,  almeno partecipo col pensiero e col cuore.

Sono donna e ancor di più sono mamma di una bambina e tremo al pensiero di cosa c'è là fuori. Perchè sapere che una donna su tre nel Mondo viene picchiata o violentata durante la sua vita è una cosa che mi fa accapponare la pelle.


17 commenti:

  1. Volevo andare a palermo... ma la mia mamma ha pensato bene di fare superman e di finire lunga lunga sul pavimento bagnato del giardino... e non se n'è fatto nulla...Un'amica che è lì mi ha fatto una videochiamata ed io...con loro...ho ballato via videofonino! :)
    Un ballo per non dimenticare il valore e la dignità della donna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh! Tutto bene alla fine, spero, per la tua mamma!
      Però hai ballato lo stesso, brava :-)
      Ti abbraccio!

      Elimina
  2. Hai ragione, condivido! Ma la prima mossa è denunciare e purtroppo molte donne non lo fanno. A volte mi avvilisco perchè ci sono talmente tante cose da cambiare...ma se c'è da lottare, io ci voglio essere! Questo tuo post è degno di S. Valentino perchè parla d'amore, amore verso altre donne, amore verso chi ha subito una delle violenze più inaudite che posso immaginare. Ti abbraccio, dolcissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, denunciare è fondamentale. Bisogna mobilitarsi davvero per far si che tutto questo finisca.
      Grazie , Ros, penso anche io che l'amore è non solo quello per il proprio partner ma pure per i familiari, gli amici, il prossimo (in questo caso le altre donne).
      Ricambio il tuo dolce abbraccio.

      Elimina
  3. Non ne sapevo nulla. Bellissima manifestazione.
    Un caro abbraccio a una persona speciale.
    Miky

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, è un'iniziativa molto suggestiva e importante.
      Grazie mille, Miky, sei troppo buona con me :-) ti abbraccio anche io forte!

      Elimina
  4. ciao Maris
    non avevo letto nulla, ma proprio pochi minuti prima di leggere il tuo post ho scoperto questo evento così importante ... mamma mia come vivono tante donne!!! un abbraccio Patrizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è davvero da rabbrividire, vero Patrizia?
      Io a volte mi sento proprio impotente. Eppure qualcosa si deve pur fare!
      Ti abbraccio cara.

      Elimina
  5. Maris....io ho danzato in piazza....al Colosseo....ed è' stato veramente bello....
    Mi sono sentita 'utile' per tutte le donne che hanno subito e continuano a subire violenza....non ti nego che appena sono arrivata....un certa commozione l'ho provata....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara, che cosa bella! Hai partecipato proprio attivamente, in prima persona! Sono felice per te perchè hai potuto provare un'emozione grandissima e ti sei senz'altro sentita anche utile e solidale con tutte le donne vitteme di soprusi.
      Grazie per avermi fatto conoscere questa iniziativa.

      Elimina
  6. Ciao cara,
    ecco il link di cui ti dicevo: http://leviedelgusto.wordpress.com/ Facci un giro :-)
    Bella iniziiativa. L'ho sentita anch'io e come te, pur non avendo ancora figli, provo i tuoi stessi timori.
    Buon San Valentino cara.
    Bacio e a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Essere madre è un motivo in più per temere le violenze del mondo di oggi, ma anche chi come te non ha ancora figli di certo si sente male davanti a certe statistiche e certi racconti...

      Spero che tu abbia trascorso un bel San Valentino. Passerò a vedere il blog della tua amica.
      Ciao!

      Elimina
  7. da sempre e per sempre con le donne e per le donne. robi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne ero assolutamente certa, Robi.
      Un bacio.

      Elimina

GRAZIE DEL TUO COMMENTO, TORNA A TROVARMI :-)