AVVISO AI LETTORI:

AVVISO AI VISITATORI: Questo blog è "migrato" da Myblog a Blogger il 1° ottobre 2012. Ho trasferito una parte dei vecchi post in questa nuova "sede", ma chi volesse saperne di più di me, di Lilli e del nostro "passato" può andare a dare un'occhiata QUI

domenica 19 gennaio 2014

Il "più" dopo il "men"

Cara Lilli,

giovedì scorso è stata una giornata degna di nota. Bella? Brutta? Entrambe le cose. Anzi, nessuna delle due.

E' stata una giornata notevole, dicevo. Intrisa di emozioni.

Tutto è cominciato al mattino, con il monello che ha fatto la sua ora di psicomotricità dalle 9 alle 10 con la nuova terapista (che è la stessa che tratta la monella da tre anni e mezzo con ottimi risultati e che sono felicissima abbia preso il posto dell'altra che lo ha seguito nei mesi passati, di certo meno preparata ed incisiva).

La psicomotricista mi ha voluto fare un pò il punto della stuazione, dopo che lo ha osservato per alcune sedute. E non sono esattamente rose e fiori.

Lo sapevo, in realtà. Perchè non sono così stupida o cieca da non vedere che il monello ha con il passare del tempo evidenziato sempre più alcuni sintomi di un disturbo dello spettro autistico. Modi di essere e di fare che in parte sono comuni a quelli della monella, mentre in parte ne differiscono. Perchè, pur nell'ambito dello stesso tipo di disturbo, ci sono variabili che rendono unico ogni caso. 

Il carattere, ad esempio: il monello è cocciuto, prepotente, non ascolta nulla e niente lo tocca; la monella è per sua natura docile, ubbidiente, si mortifica se la rimproveri, ha sempre avuto un gran senso della dignità.

E poi lui ha un livello di iperattività elevatissimo (peggiorato dall'estate scorsa) che lei non ha mai raggiunto.

Inutile stare qui a dilungarmi: sono simili, ma diversi tra loro.

Il pensiero di fare anche per lui tutto l'iter diagnostico più approfondito (al di là quindi della semplice visita neuropsichiatrica e del test somministrato dallo psicologo) fatto anni fa per la monella mi pesa e quindi giovedì mattina sono venuta via dal centro di riabilitazione con la mente invasa da pensieri negativi, da rimorsi di ogni genere che fanno sempre capolino non appena abbasso un attimo la guardia...

Con questo stesso umore tendente decisamente al nero fumo, sono tornata al centro alle 14 per la logopedia della monella (per la serie: non ci facciamo mancare nulla, anche andare al centro due volte a distanza di poche ore nello stesso giorno, due giorni a settimana).

Appena entrata nell'atrio vedo la logopedista che mi fa subito cenno di avvicinarmi. Normalmente non sta lì ad attendermi all'ingresso, quindi ho pensato "Ecco: completiamo l'opera! Chissà che altra notizia negativa devo avere adesso..."

Invece... La terapista era insieme ad una giovane signora con un bambino di quasi 4 anni che ha appena cominciato le terapie riabilitative per un sospetto di autismo e che deve fare il famoso iter diagnostico di cui sopra. 

Mettendomi una mano sulla spalla mi ha presentato all'altra mamma dicendole: "Questa è la persona di cui ti ho parlato. E' a lei che devi far riferimento se hai dubbi o timori perchè lei ha fatto già molta esperienza con la sua prima bambina e ora sta proseguendo col secondo figlio. Ma soprattutto è umanamente, culturalmente e spiritualmente parlando la persona più adatta per aiutarti e sostenerti in questo percorso che devi affronare col tuo bambino."

Ti giuro: sono rimasta senza parole. Mi sono venute le lacrime agli occhi. 

Non è la prima attestazione di stima che questa terapista, che io stimo molto a mia volta, mi rivolge (vedi QUI), ma stavolta ha avuto un significato diverso, un valore in più perchè ha detto queste cose che pensa di me ad un'altra mamma che è preoccupata, intimorita da ciò che le si profila davanti.

E questo è stato davvero importante per me, Lilli. Non tanto per la gratificazione personale (che può anche starci, ovviamente) quanto perchè  significa che quello che ho vissuto fino ad oggi, le paure, le speranze, i pianti, le gioie, le sconfitte, i traguardi raggiunti, i sacrifici, TUTTO insomma...NON è andato perso. 

Quello che ho vissuto fino ad oggi non è stato vano, è servito a me e potrà servire a chi come me deve fare i conti con un disturbo che compromette la serenità e lo sviluppo dei propri figli.

E questa, inoltre, è stata l'ennesima conferma di quanto sia vero che "Per ogni su c'è sempre un giù, per ogni men c'è sempre un più", come cantava Mago Merlino ne La spada nella roccia, ricordi? (QUI e QUI)

Le parole della logopedista giovedì pomeriggio sono state per me il "più" dopo il "men" della mattina. 
 

Oramai questo ritornello è il mio mantra, c'è poco da fare :-)


47 commenti:

  1. Anche leggendo il tuo blog si capisce che sei una persona molto sensibile e con una marcia in più.
    Bene, per te e per i tuoi piccoli!
    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio, sei gentilissima :-)

      Elimina
  2. Cara Maris, non sempre nella vita tutto è facile!!! Leggendo attentamente ci se ne accorge
    quanto grande è il tuo cuore.
    Continua così cara amica avrai sempre delle soddisfazioni nella vita.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu sei davvero molto caro, Tomaso,sai comprendere il mio cuore e ne sono felice!
      Grazie per l'augurio, speriamo sia davvero così, specie per ciò che riguarda i miei figli.

      Elimina
  3. Niente è perduto di ciò che è vissuto nell'Amore, mia carissima Maris! E quanto tu e tuo marito avete affrontato per amore dei vostri monelli porterà i suoi frutti, abbi fede!!
    Conto su di te, amica roccia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Calo...grazie! Sempre. Per tutto.
      Sono io a contare su di te!

      Elimina
  4. sono percorsi e si possono trovare tanti compagni di viaggio, avolte pensiamo che le persone sono indifferenti non vedono eppure qualcuno ha detto fai pure affidamento su di lei, un attestato si stima che comprendo fa molto piacere vuole dire una grande fiducia conquistata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' verissimo, a volte noi non ci rendiamo conto che il nostro agire, il nostro modo di essere viene notato e apprezzato da chi ci è intorno. Fa piacere scoprirlo e di certo io spero di poter essere utile a qualcun altro, nel mio piccolo.

      Elimina
  5. Post delizioso che tanta gente dovrebbe leggere. Perchè se c'è una cosa che ho imparato stando in mezzo alla gente è che c'è sempre qualcosa di bello, perfino nella cosa più difficile! E tu me ne dai ogni volta una nuova dimostrazione! c:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto mi fa piacere ciò che hai scritto, Belle! Ti ringrazio, davvero :-)

      Elimina
  6. Una grandissima attestazione di stima che meriti appieno, amica mia. A volte ti rendi conto di quanto una frase o un gesto possono cambiarti la giornata, vero? Ora io ti auguro solo un po' di discesa... Un bacio, dolce Maris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari non sono proprio perfettamente all'altezza di tanta stima, ma è bello sapere che c'è chi crede in me! Grazie per le tue parole, Ros carissima: un pò di discesa, ceerto ci starebbe bene, diciamoci la verità ;-) ma non oso sperarlo! Mi prendo ciò che viene, se è positivo tanto meglio :-)
      Un bacio a te, tesoro.

      Elimina
  7. E' sicuramente gratificante, quel che ti è successo.
    Ti rimette su dopo una giornata che -leggo- non era stata delle più entusiasmanti, per i tuoi pensieri.
    Una cosa del genere ti fa capire che sei una persona genuina e squisita, e che sai sorridere sempre anche nelle difficoltà.
    La vita ne è piena, e io veramente mi complimento con te per come l'affronti!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente grazie, Miki: se hai capito di me che sono genuina e (bontà tua) squisita, vuol dire che è passato attravero questo blog un pizzico di me...il che poi è il motivo per cui ho deciso di aprire questo spazio virtuale, condividere le mie esperienze ed emozioni.
      Un abbraccio, carissimo.

      Elimina
  8. Ciao Maris
    Non ci sono parole ... ho le lacrime agli occhi anch'io!!!
    Sei una grande mamma, continua così non lasciarti abbattere
    Un fortissimo abbraccio
    Patrizia

    RispondiElimina
  9. Un abbraccio da due vostri tifosi del nord.
    A presto. robi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio che giunge caldo e pieno di affetto....grazie mille!
      A presto, tanti baci a te e Lina.

      Elimina
  10. ti abbraccio forte!

    devi essere proprio una bella persona!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! E sai, deve proprio essere stata l'infleunza positiva dei miei due monelli a rendermi ciò che sono oggi, cioè a tirare fuori qulache lato positivo in più :-) spero di continuare a lavorare su me stessa, di essere all'altezza dei miei figli!

      Elimina
  11. Ho sempre adorato quella canzoncina, perchè nella sua semplicità e banalità mi ha fatto aprire gli occhi tante volte nei momenti di più grande pessimismo...è bello quando ci viene riconosciuto il nostro lavoro, che sia sentimentale, fisico, per i figli o di sacrifici così intensi...alla fine vieni ripagata, in qualche modo.
    Ti abbraccio Maris e ti auguro il meglio da questa esperienza che dovrai affrontare di nuovo...ma con la consapevolezza che prima non avevi.
    Sei davvero forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice davvero che anche a te piaccia questo ritornello semplice, infantile, ma profondamente VERO :-)
      Ti ringrazio e ti abbraccio!

      Elimina
  12. Cara Maris, la tua forza ed il tuo grande animo emergono da ogni tua parola, sei un bellissimo esempio di mamma, di forza, di coraggio e di speranza. Che queste qualità accompagnino il tuo percorso, sempre. Ti abbraccio forte, Letizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei troppo buona con me, mi sa! Ti sono grata, Letizia, e spero di fare sempre del mio meglio per i miei figli!

      Elimina
  13. Ciao Maris, posso dirti che non condivido quando dici " le paure, le speranze, i pianti, le gioie, le sconfitte, i traguardi raggiunti, i sacrifici, TUTTO insomma...NON è andato perso. "? Non è andato tutto perso perchè è andato tutto a vantaggio dei tuoi figli che stanno crescendo bene e felici, per cui non devi scoraggiarti! Lo dimostrano anche le parole della terapista! Ti mando un abbraccione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io dicevo proprio questo, Pier: che NON è andato perso, cioè che TUTTO è valso davvero la pena :-)
      Ti ringrazio, sei carissimo come sempre. Non voglio scoraggiarmi, credimi, ma a volte può capitare...e allora tu da buon amico tirami le orecchie, mi raccomado, e riportami sulla buona strada!!

      Elimina
  14. Questo post conferma che sei una mamma eccezionale e che hai la forza per affrontare TUTTO nel migliore dei modi...e no, non è andato perso, lo si capisce dai progressi dei tuoi monelli che racconti e dalla loro felicità, che traspira da ciò che scrivi.
    Continua così!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto sei cara e come sono felice che tu e gli altri amici blogger mi siate sempre vicino!
      Grazie per l'icoraggiamento, ti abbraccio :-)

      Elimina
  15. io ti ammiro Maris..la tua forza è ineguagliabile.........e i tuoi figli sono molto molto fortunati ad averti. Non sarà facile trovare la forza giorno dopo giorno per affrontare tutti i problemi quotidiani...non riesco nemmeno ad immaginarlo.....tanti cari saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sabri, ma grazie! Direi che sono anche io veramente fortunata ad avere i monelli come figli, perchè mi insegnano tante cose e sono i miei amori (insieme al mio adorato maritino, naturalmente!).
      Un bacione, ciao!

      Elimina
  16. Sono sicura che per questa mamma, e per altre in futuro, sarà di enorme conforto poster contare sulla tua esperienza e sulla tua sensibilità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spero, davvero. Sarebbe bello poter mettere in comune esperienze e pesnieri e magari essere da supporto per chi è un pò giù!
      Grazie, un bacione.

      Elimina
  17. E' una canzone che mi canto sempre anche io: forza e coraggio, e sii orgogliosa del complimento, meritato per la tua forza e la tua capacità di vivere la tua vita con coraggio, amore e intelligenza. Un abbraccio,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei la seconda amica che mi scrive che ama questa canzoncine: che bello!
      Ti ringrazio 'povna, speriamo che la forza e il coraggio non vengano mai meno.
      Un bacione!

      Elimina
  18. Ciao Maris,
    al contrario di te, io non sono mai stata brava con le parole.... non sono mai riuscita ad esternare i miei stati d'animo. Quando ho un problema mi chiudo nel mio guscio, che ormai è diventato una corazza, e mi isolo dal mondo intero....
    Tu invece trovi sempre un modo per affrontare tutto con una forza immensa e questo ti rende una persona nobile e di esempio per tanti!!!
    L'anno scorso per me è stato orribile, mia madre è stata molto male e tuttora viviamo ogni singolo minuto con l'angoscia che possa succedere qualcosa da un momento all'altro.... ma nonostante tutto spero di far mio anche il tuo "mantra" ^_^
    scusa lo sfogo
    Un bacione e un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Cristina, mi dispiace apprendere delle tante difficoltà e preoccupazioni per la tua mamma. Ti sono vicina e mi auguro che lei possa stare bene presto e per tanto, tantissimo tempo.
      Vivi giorno per giorno, non pensare troppo a ciò che potrebbe accadere (e vale per tutto, non solo per la salute dei nostri cari) perchè se no si perde il buono dell'attimo presente, che è molto più prezioso di quant si immagini.
      Grazie per la tua stima, non so quanto sia ben riposta, ma di certo mi sforzerò di fare del mio meglio, per la serenità mia e di chi mi è accanto.
      Se vuoi raccontarmi qualsiasi cosa, anche solo uno sfogo (di cui non devi assolutamente scusarti!) ricordati che sono qui. E c'è la mia mail nel profilo personale su Blogger, se ne hai bisogno.
      Un abbraccio, ciao!

      Elimina
    2. Ti ringrazio di cuore!
      Ti auguro un buon fine settimana e tanta tanta felicità
      ^_^
      Cri

      Elimina
  19. Sei una mamma speciale, i tuoi monelli non avrebbero potuto sperare di meglio.
    Mi piace di te la forza, i tuoi momenti, quelli in cui credi di essere debole e inadeguata. Questi sono solo pensieri normali che prova una donna intelligente come te, che ama con tutta se se stessa i suoi figli. Sei messa alla prova ogni giorno con i tuoi bambini. Sono certa che sarai di grande aiuto per quella mamma. Gli specialisti sono necessari, ma l'esperienza comune di una mamma vale oro. In un certo senso in questo caso lei è più fortunata a conoscere te ora. Tu hai lottato da sola con tanti sensi di colpa che hai saputo utilizzare per andare avanti e non per piangerti addosso. Forza Maris, ce la farai e ce la farete...i tuoi monelli hanno ancora tempo per apprendere e migliorare. Chissà che belle sorprese avrai. ^_^ Vi abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Saray, sono felice di sapere che la pensi così. E hai ragione sul fatto che io ho dovuto vedermela da sola quando con la monella abbiamo iniziato il percorso diagnostico e poi terapeutico (da sola come mamma, intendo, perchè al mio fianco c'è sempre stato il mio amore, ossia mio marito).
      Proprio ieri ho fatto un'ra di sala d'attesa al centro riabilitativo insieme a questa mamma di cui ho parlato nel post e abbiamo tanto parlato, lei ha voluto sapere un pòdi cose e si è voluta confrontrae con me.
      Sono felcie di poterle essere in qualche modo di aiuto e conforto.
      Ti abbraccio, ciao!

      Elimina
  20. Ti auguro una serie infinita di ++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta! E grazie mille per l'augurio bellissiimo :-)

      Elimina
  21. Maris non poteva essere altrimenti. Hai la sensibilità giusta per essere di supporto con le tue esperienze a chi si approccia a questa realtà nonostante i tanti su e i giu, i se e i ma....Ti auguro tanti su....cara amica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu sei sensibile altrettanto, se non di più mia cara Anto, quindi mi fa tanto piacere legegre le tue parole! Grazie, ti abbraccio forte.

      Elimina
  22. Ciao Maris sei molto dolce e quello che scrivi lo fa capire!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio davvero tanto, Elisa!

      Elimina
  23. Anche la cugina di mio marito che ha il figlio con un disturbo analogo ha alti e bassi ma anche con i bambini "che non hanno problemi" è così, a volte sembra che fai due passi avanti e uno indietro O_O sono contenta che hai trovato delle persone che ti capiscono e ti apprezzano e sono certa che potrai fare tanto per questa mamma in difficoltà un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Angela. Lo so che è una cosa che può capitare un pò a tutte le mamme, questo aiuta almeno a sentirsi meno sole....vero?
      Io nel mio piccolo cercherò di fare ciò che posso per sostenere questa mamma che ho conosciuto da poco e magari anche altre in futuro.
      Bacioni, ciao.

      Elimina

GRAZIE DEL TUO COMMENTO, TORNA A TROVARMI :-)