AVVISO AI LETTORI:

AVVISO AI VISITATORI: Questo blog è "migrato" da Myblog a Blogger il 1° ottobre 2012. Ho trasferito una parte dei vecchi post in questa nuova "sede", ma chi volesse saperne di più di me, di Lilli e del nostro "passato" può andare a dare un'occhiata QUI

lunedì 18 agosto 2014

Il mistero delle unghiette....sparite!

Cara Lilli,

dopo una settimana dal mio post di rientro dalle vacanze sono qui a scusarmi per l'assenza prolungata, ma ti dirò che, tra il caldo (eccetto gli ultimissimi giorni, che l'aria si è rinfrescata un pò), la scarsa energia e il fatto che poi tanti amici blogger che mi seguono e che a mia volta seguo sono in pausa estiva, non ho avuto la spinta a scrivere nulla.

Ma oggi un pò di "rientro" nei ritmi abituali c'è stato perchè la monella ha ripreso dopo 2 settimane le sedute di psicomotricità (e domani toccherà al monello e ancora alla monella per la logopedia), quindi mi è sembrato davvero di tornare alla normalità.

E cosa mi è venuto in mente di scriverti per ricominciare? Un post assai sciocco ma ti assicuro basato su un fatto realmente accaduto.

Sabato volevo tagliare le unghiette al monello, però ti confesso che ho rimandato perchè è sempre una lotta, dato che non gli piace affatto sottoporsi a questa operazione. 

Ieri mi sono ridetta che era il momento di farlo, però ho ancora aspettato. Alla fine ieri sera stavamo preparandoci per uscire e andare a cena a casa di mio fratello quando mi sono decisa e ho preso le forbicine, perchè davvero non si poteva rimandare oltre.

Ho preso anche il monello, già recalcitrante alla vista dello "strumento di tortura", l'ho fatto sedere in braccio a me forzando lo un pò....e che ho visto? Le unghiette erano perfettamente tagliate, tutte belle corte corte.

Allora ho sorriso e ho detto a mio marito: "Bravo, gliele hai tagliate tu!". Ma lui ha risposto di no. 

Qualcosa non mi quadrava. Ho ripensato un attimo agli ultimi giorni e poi ho potuto confermare a me stessa di non aver tagliato le unghie al monello, nella maniera più assoluta.

Ho detto a mio marito che per forza doveva averlo fatto lui, dato che io non l'avevo fatto. Lui però ha ribadito di non aver neppure pensato di tagliare le unghie al monellino, dato che tra l'altro è una cosa che odia fare.

Se conosco mio marito (e credo di conoscerlo bene) ha detto la verità, non stava scherzando. Secondo lui le ho tagliate io mentre ero sovrappensiero e non me lo ricordo.

Ma ti assicuro che io non ho tagliato quelle benedette unghiette, Lilli!!

E allora? Chi ha provveduto? Escludendo la monella e il monello stesso, resta solo mia suocera, giacchè i miei cognati, con cui mia suocera vive porta a porta con noi, erano in vacanza e sono rientrati proprio ieri sera, solo dopo che noi siamo usciti per andare da mio fratello. Ma è da escludere anche lei, perchè non lo avrebbe fatto di sua iniziativa senza dirci niente e perchè tra l'altro non ci sarebbe riuscita perchè purtroppo per problemi fisici non è in grado di tenere fermo il monello quando scalcia e strepita.

Che ne deduci tu, Lilli?

Posso assicurarti che sul serio non sappiamo darci una spiegazione io e mio marito. Non sto scherzando!

Che tu sappia...esiste una misteriosa fatina delle unghiette, lontana parente della fatina dei dentini, forse?


22 commenti:

  1. Cara Maris, che racconto! direi quasi fiabesco,però molto bello da scoprire per i suoi chi può essere stato.
    Direi proprio che piace molto, come tutti i tuoi racconti.
    Caio e buona serata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello avere un amico affettuoso come te, Tomaso! Grazie perchè mi segui sempre con la tua simpatia :-)
      Un abbraccio!

      Elimina
  2. Se le sarà mica mangiate? :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi di no, non solo perchè non lo ha mai fatto finora ma perchè erano tagliate proprio ben ben, tutte belle dritte.
      Che dire? boh!!! :-)))

      Elimina
  3. Mia dolcissima amica riesci sempre ad emozionare con i tuoi post e questa volta mi è sembrato di leggere una bella favola! Che tenerezza, voi due genitori a scommetter che nessuno dei due avesse tagliato le unghiette all'ometto di casa ed allora io ho ragione di credere che , considerato che siete una famiglia straordinaria, e' arrivata una fatina magica come lo siete voi!
    Un abbraccio tenerone a te con tutto il cuore, mia carissima. amica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanti complimenti! Ti ringrazio amica mia, sei troppo affettuosa!
      La nostra è una famiglia in cui di spciale c'è soprattutto l'amore tra noi tutti, grandi e piccini....sarà questo che avrà "attirato" la fatina delle unghiette? Magari si!!! :-)
      Un bacione!

      Elimina
  4. Cara Maristella, mi chiamo Pia e vorrei se ti fa piacere seguiti.
    Da piccola avevo anch'io un diario, ma non conoscendone bene la funzione, scrivevo di tutto e di più e qualche volta lo tenevo con me come un pupazzo di peluce o una copertina di Linus.
    Mi piace ciò che scrivi e per rispondere alla tua domanda forse le unghie le ha tagliate tua suocera, gliel'hai chiesto?
    Comunque forse esiste davvero la fatina ;-) .
    Ciao a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, piacere Pia! Avevo intravisto il tuo nome tra i miei lettori fissi ultimamente, anzi perdonami se non sono venuta subito a conoscerti meglio sul tuo blog perchè le ultime settimane sono stata un pò meno presente in rete.
      Ti ringrazio per il tuo apprezzamento, sono felic eche tu voglia seguirmi e ricambierò prestissimo la tua visita :-)
      Un abbraccio.

      PS: a mia suocera l'ho chiesto, si...e anche lei non ne sa nulla!

      Elimina
  5. Non le ha mangiate quel birichino???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come dicevo in un'altra risposta, lo escludo perché non lo ha mai fatto e soprattutto perché erano troppo curate e precise!!

      Elimina
  6. Ma che bel racconto ^-^ sembrava davvero di leggere una favola!! Se scoprirai il mistero delle unghiette sparite, faccelo sapere anche a noi!! :)
    Ti auguro un buon proseguimento di giornata
    A presto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ivy! Il mistero non è stato ancora svelato, sai?
      Io resto dell'idea che sia stato mio marito ma lui dice lo stesso di me.... :-)))
      Un bacio!

      Elimina
  7. che bella la fatina delle unghiette!!!!! Forse anche a casa mia c'era quando i miei figli erano piccoli, uno di loro le aveva. sempre corte...ma niente fatina, lui le mangiava!
    Annamaria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah! Forte il tuo figlioletto mangia-unghie :-)
      Un abbraccio!

      Elimina
  8. Un bell'interrogativo! L 'importante è che siano tagliate, anyway! Buone giornate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla fin fine si, quello è l'importante ;-)
      Ciao, un abbraccio!

      Elimina
  9. Facci sapere il seguito..... Se scopri qualcosa.... Baci!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mistero persiste...mi sa che l'unica spiegazione è proprio quella della fatina ;-)

      Elimina
  10. Tesoro mio caro e bello! ma che gran risate che mi fai fare! quelle unghiette scomparse mi fanno proprio sorridere.. dai un bacione ai tuoi cuccioli e di loro di dartene un'altro grosso da parte mia! siete sempre una splendida famiglia e vi voglio un gran bene.. fammi sapere poi cosa scopri è!? ;D Vally

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vally, tesoro, grazie perchè anche se non sei presente tanto spesso so che mi pensi e mi vuoi bene e sai che la cosa è reciproca :-)
      Ti abbraccio fortissimo!

      Elimina
  11. Risolto il mistero? Hi hi mi farete morire tu e i tuoi monelli..sempre un piacere leggerti...ciao tesorina un abbraccione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' ufficiale oramai: esiste una fatina delle unghiette!!!
      :-)))
      Ti abbraccio, cara Sly, sono sempre troppo contenta quando passi da me! Bacia per me i tuoi gemellini.

      Elimina

GRAZIE DEL TUO COMMENTO, TORNA A TROVARMI :-)