AVVISO AI LETTORI:

AVVISO AI VISITATORI: Questo blog è "migrato" da Myblog a Blogger il 1° ottobre 2012. Ho trasferito una parte dei vecchi post in questa nuova "sede", ma chi volesse saperne di più di me, di Lilli e del nostro "passato" può andare a dare un'occhiata QUI

mercoledì 8 luglio 2015

Di caldo, pressione bassa e ricordi di estati lontane

Cara Lilli,

che faccia caldo non è un segreto per nessuno in questi giorni e io sono un pò lontana dal web anche per questo, le ore del giorno utili (e cioè non infuocate) le sfrutto per fare cose in casa o fuori che vanno necessariamente fatte e per il resto spesso sono costretta a distendermi sul divano o comunque a non far nulla di che perchè la debolezza si fa sentire.

Per completare l'opera mettici che gli orari delle terapie dei miei monelli non cambiano col cambiare delle stagioni ahimè...quindi alle 14 erano e alle 14 son rimaste (tranne oggi che è mercoledì e andiamo alle 17) per la gioia della mia pressione che si aggira intorno ai 90 su 60 quando mi va bene, se no scende anche al di sotto.

Mica ho l'energia dei miei monelli! Torniamo a casa dal centro di riabilitazione tutti e tre accaldati, assetati... Tempo dieci minuti e loro tornano a saltellare e ridere mentre io devo stare distesa coi piedi sollevati!

Come sono lontani i tempi in cui nel pieno del solleone io bambina, con fratello e cugini vari nonchè amichetti, passavo tutto il giorno in spiaggia a giocare... Quanti castelli di sabbia, quante buche scavate per trovare l'acqua, quante gallerie e ponti... 

Quasi sempre spalle al sole, il risultato era che a fine vacanze mi ritrovavo unabbronzatura bicolore tipo "ringo": schiena marrone scuro e petto beige chiaro ;) :D  

Capitava anche a te, Lilli? Che ricordi hai delle tue estati bambine?

:)

14 commenti:

  1. Cara Maris, sono momenti difficili, il caldo toglie le forze e specialmente per noi anziano diventa insopportabile, per fortuna da noi è arrivata un po di frescura, e va meglio.
    Ciao e spero che anche da te arrivi quel venticello che rinfresca un po.
    Buona giornata cara amica, e speriamo che cambi un po.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tomaso il caldfo forte davvero fa danni a tutti!
      Oggi fa un pò più fresco anche qui, spero che da te si stia bene e tu possa goerti un bel fine settimana!
      Un bacione amico mio :-)

      Elimina
  2. Sai Maris,proprio stamattina pensavo alle mie estati da bambina. Di solito ai primi di luglio arrivavano i miei cugini dalla città e rimanevano fino a settembre. Ogni giorno età un nuovo gioco,una nuova avventura, consumavano le gomme alle bici x il gran viaggiare in lungo e in largo a caccia di fiori,pozze d'acqua, more, luoghi nascosti dove nasconderci dagli adulti. Sere infinite a catturare le lucciole a contare le stelle ad ad ascoltare il rumore della notte....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara Manu :-)
      Che bello avere ricordi così, vero? Lucciole e stelle poi...che fascino speciale!!
      Un abbraccio.

      Elimina
  3. Con il caldo forte è tutto più difficile, ma "loro" continuano a saltare come grilli...ai miei tempi:"quante buche scavate per trovare l'acqua" ...e per farci cadere la gente...è una ruota che gira;-)
    Fata C

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Fata eh si...è proprio una ruota che gira ;-) :-)
      E ti dirò che mi piace che sia così!!
      Un grosso bacio, ciao.

      Elimina
  4. ciao cara Maris, anche qui da noi che siamo hai piedi delle montagne temperature che superano i 35° già al mattino
    Anche io soffro di pressione bassa, l'altra sera mentre ero in paese sono svenuta...ho spaventato tutti, ma ho scoperto che tante persone mi vogliono bene
    per me la pressione è sempre 50/90 ma ormai ci faccio l'abitudine, prendo le gocce e mi sdraio a piedi in su quando vedo diventare tutto nero
    Anche io da bambina adoravo stare in spiaggia, adesso sono sempre alla ricerca del ombra
    per noi niente mare per ora, ho finalmente trovato un lavoro al mattino...felice io!
    anche Andrea ha trovato un lavoro a servire in pizzeria ... per ora ci accontentiamo del lavoro e non possiamo sperare ci diano le ferie

    La mia Michelle sta bene è alle prese con i compiti a ben tre libri e poca voglia di farli

    un bacione grande grande a te e hai tuoi bellissimi monelli
    Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Valeria, anche tu allora sai che cosa si prova a svenire per cali di pressione! Gocce e stesa con i piedi in su.....un classico. A me è capitato varie volte anche se negli ultimi anni non più per fortuna, però devo dosare assolutamente le forze in questi gironi torridi, se no svengo sicuro!!
      La notizia del lavoro che hai trovato mi fa piacere davvero, anche tuo figlio si impegna ed è un ragazzo con la testa sulle spalle, bravo!
      Quest'anno niente ferie, lo capisco, ma soche era necessario trovare lavoro e quindi va bene così, ti auguro che poi appena possibile tu possa comunque prenderti qualche giorno di relax che te lo meriti proprio, sei in gamba!
      Anche Raffy ha il libro delle vacanze da fare...un pò alla volta ci stiamo riuscendo ;-)
      Ti abbraccio forte, ciao!

      Elimina
  5. Cara Maris, per la pressione ti capisco, poi io viaggio sempre sui 50-60/90, estate e inverno. Di solito a giugno mi faccio un mese con uintegratore di potassio e magnesio e ti assicuro che mi aiuta molto e l'effetto dura a lungo. Chiedi al tuo medico, magari ? Con poca spesa potresti trovare un valido aiuto.
    Per il resto, non c'è nulla da fare...ormai i giochi ad ogni ora sotto il sole sono il pane dei bimbi, a noi starli a guardare all'ombra!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cara! Grazie del pensiero, in passato quando sono stata davvero a pezzi con i cali di pressione ho usato anche io integratori di sali minerali per lunghi periodi, adesso mi sa che se continua così devo proprio riprenderli!
      Un bacio grande e buona estate...all'ombra ;-)

      Elimina
  6. Che pressione bassa!!!!!!
    Da bambina passavo una settimana al mare e per il resto dell'estate la mamma qualche volta ci portava al fiume. Che bei ricordi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Moky! La pressione bassa è una delle cose ereditate di sana pianta dalla mia mamma, che pure ne soffriva tanto.
      Che bello che andavate anche al fiume, un tipo di vacanza certo più originale del classico mare :-)

      Elimina
  7. Alla domenica, nelle mie estati di bambino, in campagna dai nonni materni, non capivo perchè le persone più grandi facessero il sonnellino dopo il pranzo mentre io scalpitavo per fare la partita a bocce con loro, mentre ora non capisco perchè i bambini non si fanno un bel sonnellino invece di giocare in cortile e disturbare la mia sospirata e lunga siesta pomeridiana...
    Ciao Maris, forse il caldo mi ha portato fuori post, ma sai che ricordi ed ironia sono il mio pane quotidiano.
    Baci a tutti. robi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mio caro Robi, non sei andato affatto fuori tema, anzi... :-)
      Grazie di questi ricordi mischiati al presente, che mi fanno sorridere e pensare che sono fortunata ad avere un amico come te, che fa dell'ironia e dei ricordi il suo pane quotidiano
      Um nacione!!

      Elimina

GRAZIE DEL TUO COMMENTO, TORNA A TROVARMI :-)