AVVISO AI LETTORI:

AVVISO AI VISITATORI: Questo blog è "migrato" da Myblog a Blogger il 1° ottobre 2012. Ho trasferito una parte dei vecchi post in questa nuova "sede", ma chi volesse saperne di più di me, di Lilli e del nostro "passato" può andare a dare un'occhiata QUI

martedì 20 febbraio 2018

Alleria

Cara Lilli,

anche oggi, come ieri, sta piovendo. Non forte, ma insistentemente, in modo sottile, umido.

Quando le giornate sono così grigie, uggiose... quando sembra quasi sera anche ad ora di pranzo... scatta dentro di me una molla. Quella molla che controlla il meccanismo di apertura del lato più malinconico di me, quello che tendo a tenere ben chiuso lì, in un angolo di cuore, ma che chiede spazio ogni volta che può.

Perchè lo sai, tu che mi conosci bene, che volente o nolente io sono così

Non è vera tristezza. E' una sensazione che non si spiega bene a parole. E' un modo di essere... di sentirsi fragile, ma anche pronta a tirare fuori le unghie, a cercare il bello e il buono in tutto ciò che c'è intorno... persone, cose, eventi.

Perchè la felicità è preziosa e non è cosa da dare per scontato e acquista un valore ancora più cristallino e grande quando laggiù, nell'anima, si ha il doppio fondo che cela quella malinconia innata.

E mentre ti scrivo, per assecondare ciò che vibra in qualche modo nell'aria umida adesso, sto ascoltando un brano tra i miei preferiti in assoluto del grande Pino Daniele...

Alleria...





"Passa 'o tiempo e che fa
tutto cresce e se ne va,
passa 'o tiempo e nun
vuò bene cchiù.

Voglio 'o sole
pe' m'asciuttà,
voglio n'ora
pe' m'arricurdà.

Allerìa, pe' 'nu mumento te vuò scurdà
che hai bisogno d'alleria,
quant'e sufferto 'o ssape sulo Dio.

E saglie 'a voglia d'alluccà,
ca nun c'azzicche niente tu,
vulive sulamente da`:
e l'alleria se ne va...

Passa 'o tiempo e che fa
se la mia voce cambierà,
passa 'o tiempo e nun te cride
cchiù, nonono

e ti resta solo quello che non vuoi
e non ti aspetti niente perchè lo sai
che passa 'o tiempo ma tu non cresci mai....

E saglie 'a voglia d'alluccà
ca nun c'azzicche niente tu,
vulive sulamente da`:
e l'alleria se ne va..."




P.S.: ha contribuito di certo a questa mia esigenza di riascoltare qualcosa di Pino un post di Mariella, che è su Massimo Troisi in realtà ma che ha ricordato anche il grande cantautore napoletano, amico fraterno di Troisi stesso...


30 commenti:

  1. Cara Maris, ti capisco, quando il tempo e piovoso si perde la volontà di fare qualcosa, e pensi alle cose passate per esempio una bella canzone!!!
    Ciao e buona serata con un abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tempo in tutta questa settimana qui da me è stato sempre così, piovoso e grigio, caro Tomaso... ma che vuoi farci? E' ancora inverno, dobbiamo aspettare un altro poco per la primavera.
      Un abbraccio, buona giornata!

      Elimina
  2. Sai, mi è bastato il titolo.
    Ho capito subito, ed è stata immediatamente la gita scolastica della 1° liceo.
    Noi in fondo, a cantare a squarciagola le canzoni di Pino.
    Anche questa, naturalmente. Una delle sue più belle.
    Nero a metà, uno dei miei dischi feticcio.
    Grazie per il rimando al mio post, sull'onda dei ricordi il connubio Pino+Massimo è indissolubile.
    Ti abbraccio forte forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Mariella, non avevo dubbi che avresti subito capito e apprezzato!
      Il tuo post su Massimo Troisi mi ha davvero suscitato un'emozione che unita al clima piovoso e malinconico(che poi si è mantenuto così tutti i giorni ancora fino ad adesso) mi ha dato lo spunto per scrivere a mia volta quest post.
      Un abbraccione a te.

      Elimina
  3. anche qui piove e cerco di chiudere gli occhi per allontanar la malinconia
    mi piace la torta di cioccolato e castagne..
    Grazie per la visita Maris.
    A presto
    Maurizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un buon dolcetto certo aiuta nei momenti di malinconia, così come le canzoni... Chidendo gli occhi si può lasciarsi andare a pensieri di ogni tipo, tutti nostri, e ritrovare anche ricordi che ci fanno magari tenerezza.
      Buona giornata, ciao Maurizio.

      Elimina
  4. Ti capisco, anche per me le giornate così aprono una certa porta, malinconica ma non negativa. Quasi una voglia di tornare al passato, a certe giornate tra scuola compiti e tv...^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, si. E' quello che intendevo: malinconia che non è vera tristezza, ma voglia di lasciarsi andare ai ricordi e alle sensazioni dolci-amare del passato, che inevitabilmente fanno parte di noi anche oggi... no?
      Buona giornata Miki!

      Elimina
  5. Io adoro la pioggia ed il tempo uggioso sarà forse perchè il tutto rispecchio in fondo il mio animo sempre e perennemente tormentato ora da una cosa ora da un'altra, quando sembra stare bene ecco che sbuca un nuovo pensiero, un po come il temporale che smette poi riprende forte poi lentamente... Non è tanto malinconia la mia quanto più non riuscire a gioire mai fino in fondo di nulla, non perchè non so apprezzare ciò ho ma è proprio il mio modo di essere e sentire le cose purtroppo! Quante riflessioni cara oggi, grazie per avermi dato lo spunto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia cara Luna, scusa se sto rispondendo in ritardo ma sono giorni pieni pieni!
      Grazie di aver scritto questo commento, ricco di pensieri e di anima... Ho compreso bene ciò che dici, se vedi nel post ho scritto ed evidenziato "io sono così" e cliccando su quel link si va ad un mio post del passato in cui spiegavo qualcosa che ricorda proprio un pò ciò che hai descritto qui tu con le tue parole.
      Un abbraccio forte, a presto!

      Elimina
    2. Non preoccuparti ci mancherebbe! Mi ci rispecchio appieno nelle parole dell'altro tuo post, sembra che tu abbia scritto di me!

      Elimina
    3. Ho letto il tuo commento lì, infatti. Si vede che abbiamo un tipo di sensibilità simile, io e te.
      Un abbraccio!

      Elimina
  6. Leggendo il titolo del post... ho pensato al cane superiore di Magari domani resto! ;-) Saró mica Lorenzo Marone dipendente?! :-)
    Comunque GRAZIE per come hai intensamente descritto uno stato d'animo che appartiene anche a me.
    Baciuzzi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Calo... carissima! Ma sai che invece io non avevo pensato al collegamento con il cane di Luce? Strano, perchè sai che ho apprezato molto Magari domani resto. Forse ero troppo presa dal ricordo di Pino Daniele, di un certo periodo della mia adolescenza-giovinezza...
      Grazie sempre a te, perchè comprendi e condividi questi stati d'animo. Un bacio grande grande!

      Elimina
    2. Vero! Quindi anche qui ci sono seguaci di quel bravissimo scrittore napoletano che è Lorenzo Marone😉

      Elimina
    3. Benissimo, Mariella, mi fa piacere :)
      Io ne ho parlato molto positivamente sul mio blog in passato, sia per "La tentazione di essere felici" che per "Magari domani resto".

      Elimina
  7. Anche a me si apre quella porticina malinconica, ma al contrario di te a me fa sempre soffrire... spesso non riesco a trattenere le lacrime,anche ascoltando una semplice canzone...Non so perchè sono così...Il sole invece mi rende allegra, la malinconia non arriva.
    Un bacione a te e ai monelli Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valeria, mia cara, so quanto tu sia sensibile e capisco ciò che dici... ti dirò che anche a me vengono giù le lacrime, solo che poi cerco di riportare nel cuore la parte più tenera dei ricordi e pensieri che mi vengono in mente in questi momenti. Sono sensazioni a metà tra il dolce e l'amaro...
      Ti abbraccio!

      Elimina
  8. Maris io sono dell'idea che la malinconia quando è spontanea, vada abbracciata e condotta verso di noi, ed imparare a conviverci come fosse parte di noi.
    Ti abbraccio forte :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, è proprio vero Pier: questi momenti devono essere presi dal verso giusto, quello che ci permette di assaporare emozioni che pur se a volte amare e malinconiche sono pur sempre "nostre" e quindi non vanno scacciate via.
      Un abbraccio a te, carissimo.

      Elimina
  9. A me in queste giornate viene sempre in mente "Una giornata uggiosa" di Battisti!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo, anche quella canzone di Battisti può fare da sottofondo a giornate così... forse quella di Pino Daniele è più struggente, anche proprio come melodia, ma comunque in genere le canzoni confermano di essere veicoli di grandi emozioni, in un modo o nell'altro.
      Un bacione, buona giornata Francesca!

      Elimina
  10. Qui bufera di vento e neve questa mattina.... pomeriggio devo andare al controllo al Centro dove ora sono in cura dopo essere finita al pronto soccorso il 10 di gennaio. Scusa se non ti ho scritto. Un caro abbraccio a te e alla tua bella famiglia. Buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Ale, non devi assolutamente preoccuparti, anzi... io ti auguro di rimetterti presto e ti seguo col pensiero e la preghiera.
      Un abbraccio forte a te!

      Elimina
  11. Pino Daniele, indimenticabile anche per me che sono una ragazzina.
    Le sue canzoni le adoro!
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pino è uno di quei cantanti che lascia il segno, qualunque età si abbia!
      Un bacione a te, cara Sugar :)

      Elimina
  12. Ciao ... ho letto poco del tuo blog ... ma tornerò ...
    Sei una tosta Maris ... eh !!! ... mi inchino davanti alla tua forza e al tuo coraggio ...
    Grazie per la tua visita
    p.s. ... adoro il mare come te : ) ... a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccoti! Grazie di essere subito passata a trovarmi, grazie davvero delle tue parole che spero di meritare... ti aspetto ancora e a mia volta verrò a conoscerti meglio.
      Un abbraccio!

      Elimina
  13. La malinconia è da sempre amica mia. Al contrario di te che devi centellinarla, io ne faccio largo uso per farmi un po' di compagnia interiore.

    Un abbraccio a todos. robi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La malinconia è un sentimento prezioso, anche se ha il retrogusto un pò amaro... Capisco quanto possa essere di compagnia, soprattutto conoscendo la tua sensibilità, Robi.
      Un abbraccio forte.

      Elimina

GRAZIE DEL TUO COMMENTO, TORNA A TROVARMI :-)