AVVISO AI LETTORI:

AVVISO AI VISITATORI: Questo blog è "migrato" da Myblog a Blogger il 1° ottobre 2012. Ho trasferito una parte dei vecchi post in questa nuova "sede", ma chi volesse saperne di più di me, di Lilli e del nostro "passato" può andare a dare un'occhiata QUI

mercoledì 7 ottobre 2020

Oooh!

Cara Lilli,

qui in zona oggi ha piovuto tutto il giorno. Ma quando verso le 16,30 ci siamo messi in auto per tornare a casa dal centro di riabilitazione c'era un momento di tregua, un leggero chiarore tra le nubi grige.

Eravamo appena partiti quando...

"OOOH! Mamma... arcobaleno!"

La vocina ancora piccola e un po' incerta del mio monello.

Del mio monello che praticamente mai ha mostrato attenzione per ciò che c'è intorno a lui che non sia di suo specifico interesse e che non gli sia necessario per soddisfare un proprio bisogno o desiderio.

Del mio monello che ancora raramente esprime di sua iniziativa un'emozione o un pensiero, aspettando di solito che siano gli altri a fargli delle domande e a stimolarlo nel parlare.

Mi ha sorpreso così tanto che ho accostato subito l'auto, mi sono girata a guardare prima lui, sul sedile di dietro, che mi sorrideva così teneramente e poi fuori dal finestrino, nel punto che mi indicava col ditino.

E c'era, sì. Un arcobaleno piccolo e sbiadito. Piccolo e sbiadito ma evidentemente bellissimo agli occhi del mio monellino, che continuava a indicarlo tutto felice.

Felice per averlo visto e felice per aver saputo esprimere la sua meraviglia e la sua gioia.

Il tempo di realizzare che stavo vivendo uno di quei momenti, di quelli cioè che mentre ancora li vivi in diretta sai già che li ricorderai per sempre... ho preso il cellulare dalla mia borsa, sono saltata giù dall'auto e ho scattato questa foto giusto un minuto prima che l'arcobaleno sbiadisse del tutto:

 

Immagine privata, vietata la riproduzione

 

Ho fatto il tragitto di ritorno a casa tra lacrime di commozione e  sorrisi, Lilli.

E mi sono detta che sì, questa è una delle facce della felicità, quella semplice e genuina. Quanti possono gioire così tanto per un'espressione di stupore davanti ad un arcobaleno sbiadito? Il mio monello sì. E io con lui 💙


 

PS: non era questo che avevo in programma di scriverti oggi, dopo un mese dall'ultimo post... ma non temere che gli aggiornamenti generali li farò presto, promesso!


42 commenti:

  1. Sono cose minuscole che i tuoi monelli fanno proprie. Sono cose infinitesimali che spesso sfuggono a chi non riesce a dedicare neanche un secondo a quanta splendida armonia gli si srotola attorno, e gli balugina anche un solo istante prima di volare via e rintanarsi di nuovo tra le nubi.
    Loro ci insegnano le pieghe nascoste della meraviglia, e noi possiamo solo ringraziarli e commuoverci fino al prossimo arcobaleno sbiadito..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Franco, grazie di essere passato di qui!
      Quanta poesia nelle tue parole. Non è retorica dire che i più piccoli e coloro che per i più svariati motivi conservano un candore d'animo che è proprio dei più dei piccoli colgono quelle sfumature che a noi tutti appaiono sbiadite e ce ne fanno dono.
      Un abbraccio.

      Elimina
  2. Sono gioie grandi, altroché. Solo chi sta accanto a questi bambini speciali può comprendere appieno tutta l’emozione e la felicità che possono mettere in atto e regalare senza chiedere nulla in cambio.
    Ho un ricordo bellissimo di una bimba, ora quarantasettenne, il momento in cui incontrò il mio sguardo e per un attimo infinito mi parlò attraverso quei suoi occhi stupendi, poi si avvicinò e cominciò a giocherellare con la mia treccia, al che io mi misi a cantare una canzoncina mentre lei si beava di quella musica e intanto danzava sempre guardandomi negli occhi; avevamo “dialogato” in quel modo speciale.
    Ciao Maris, un saluto e un applauso al tuo Monello e alla sua mamma
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Sinforosa, ma che cosa bellissima hai condiviso! Posso bene capire quanto sia stato importante e prezioso quel "dialogo" 💙
      Grazie, un caro abbraccio anche da parte del Monello.

      Elimina
  3. Quello che è accaduto e la tua emozione hanno qualcosa di magico.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È la magia delle piccole cose belle, che dovremmo tutti cercare di cogliere come ci insegnano i "piccini" come il mio Monello.
      Grazie Gus, ciao.

      Elimina
  4. I progressi dei tuoi monelli sono un barlume di speranza per tutti, come quell'arcobaleno sospeso nel cielo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Hermione. È una gioia che a voi tutti arrivi questo senso di tenerezza e speranza. Sono cose che fanno bene al cuore 💙

      Elimina
  5. Questo post ha commosso anche me 🙈 È proprio vero che gli arcobaleni sono magici, e fanno sognare tutti!
    Un abbraccio Maris, ti auguro tanti pomeriggi come questo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pier 💙 ... la commozione che ci accomuna è una cosa bella. E il mio monello, così come tutti i "monelli" che ci sono nel mondo, è davvero un dispensatore di queste belle emozioni!
      Abbraccione a te.

      Elimina
  6. Cara Maris, è sempre un piacere leggere i tuoi racconti...
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissimo Tomaso, grazie... sono proprio felice di trovarti qui da me come sempre con il tuo affetto. Passerò a trovarti anche io e spero di fare buone notizie sulla tua salute.
      Un abbraccio 🤗

      Elimina
  7. mamma mia, mi sono emozionata anche io, che bella questa scena, che tenero il tuo monello.Hai ragione sarà stata una bellissima giornata da ricordare!
    Un bacio VAleria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Valeria, non potevi mancare tu qui ad emozionarti con me, con il mio monello. Grazie 💙
      Sto cercando di organizzare gli orari, gli impegni e i miei stessi pensieri per non restare più così a lungo lontana dal blog mio così come da quello degli altri amici e intanto ti abbraccio forte, grazie davvero di essere passata!

      Elimina
  8. Più arcobaleni per tutti, e forse chissà, perché l'effetto è straordinario ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ce vorrebbero davvero tanti tanti di arcobaleni, hai ragione Pietro! Specie di questi qui, che pur se sbiaditi, acquistano valore grazie agli occhi di li guarda con stupore e voglia di scoprire cose belle della vita.
      Un bacione!

      Elimina
  9. sarà anche lui un cacciatore di arcobaleni, cara Maris, un'anima prediletta!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luigi! Che cosa meravigliosa hai scritto... Grazie, grazie davvero 💙

      Elimina
  10. Che bel momento Maris ... non ci sono altre parole. Una abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basta l'emozione, non occorrono troppe parole, hai ragione Manu 💙
      Ti abbraccio anche io!

      Elimina
  11. Cara Maris, mi sono emozionata anch'io , leggendo le tue parole ! Un saluto a te e ai monelli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara Mirty! E' bello condividere arcobaleni... ed emozioni 💙 Un grande bacio da parte mia e dei monelli!

      Elimina
  12. Momenti di felicità vera, reale; la gioia quotidiana, semplice eppure complessa.
    Stupendo. E sì, foto o meno, lo ricorderai per sempre questo arcobaleno... e credo sarà così anche per tuo figlio!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio così, Miki: a volte non si immagina quanto sia complessa e profonda nella sua semplicità la gioia delle piccole cose quotidiane. Sembra un gioco di parole, ma è così :)
      Per quanto è stata bella l'emozione di quel momento, sì... non la dimenticherò mia! E se dovesse dimeticarlo il monello glielo ricorderò io, perchè questo è stato un altro di quei punti di svolta importanti perchè lo ha portato ad osservare, "cogliere" una cosa bella ed esprimere il suo stupore, tutto da solo, spontaneamente.

      Grazie perchè ci sei vicino, come sempre 💙

      Elimina
  13. Sento che questo è uno di quei momenti speciali che non comprenderemo mai fino in fondo.
    Ma tu sei riuscita a mostrarcelo con quella semplicità di parole che solo tu sei capace di offrire.
    Grazie Maris. Lilli è fortunata ad avere un'amica e confidente speciale come te.
    Lacrimuccia di gioia sospesa... merito tuo. Ciao. 💙

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arrossisco sempre davanti a parole così lievi e profonde come le tue, Pia.
      Ti ringrazio tantissimo, per ciò che scrivi di me e per aver colto come sempre tu fai una sfumatura particolare in questa "immagine" del momento vissuto.
      Quando c'è una lacrima di gioia è meraviglioso. Bacio grande 💙

      Elimina
  14. Bellissimo post Maris. Un'altro momento speciale che ti resterà nel cuore. Non scrivo più nemmeno io, pochissima voglia di tutto. Ti abbraccio forte, Buon autunno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia cara Ale, io cercherò di essere di nuovo più presente perchè poi sento la mancanza del contatto con i miei amici di blog e della condivisione. Ma capisco che ci siano momenti in cui non si se nta la voglia di fare gran che.
      Io ti ringrazio tanto per essere passata a legegre e aver apprezzato questa emozione che ho voluto descrivere nel mio post, ti abbraccio forte e ti dico di non lasciare che questo momento di "pigrizia" e stanchezza ti faccia rinunciare poi anche a piccole cose belle come lo scrivere un semplice post e ricevere poi i pensieri degli amici di blog, che a volte sono proprio come una carezza che arriva da lontano 💙

      Elimina
  15. UN arcobaleno che testimonia un progresso enorme, oltre ad essere bello in sè.
    Sono felicissima anche io per voi, dopo aver letto il tuo post!
    E comunque, l'arcobaleno strappa sempre un sorriso ammirato anche a me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La bellezza di quell'arcobaleno è soprattutto nell'essere stato oggetto dell'attenzione e della meraviglia del monello, sì.... un grande progresso tutto colorato!
      Grazie, so che condividi questa felicità e ti abbraccio 💙

      Elimina
  16. Che titolo hai dato a questo avvenimento, nel tuo personalissimo registratore mentale?
    Tantissimi sono i significati di questo fenomeno spettacolare: vita, speranza, pace, armonia, CAMBIAMENTO.
    Infatti è astato scelto come simbolo di speranza in questo periodo.
    Vi abbraccio con tanto affetto.
    Cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cri, forse il titolo adatto è "Incanto" e il sottotitolo, prendendo spunto dalle tue parole, può essere proprio "cambiamento che dona nuova speranza" 💙
      Grazie di esserci e del tuo affetto, un abbraccio da noi!

      Elimina
  17. Ho dovuto ingrandire la foto per vederlo ...te neanche non te ne eri accorta perché stavi guidando.
    È proprio vero che i bambini notano quello che a noi adulti il più delle volte sfugge.
    Bravo il tuo monello , son contento ogni volta che leggo tra le righe delle tue parole là felicità che esce per la contentezza di star pian piano raggiungendo dei piccoli , grandi traguardi importanti.
    Ciao e buon weekend a te e alla tua bella famiglia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stava sbiadendo rapidamente davvero, quasi me lo perdevo!!
      Il monello era incantato e felice, chissà dentro di lui cosa ha significato vedere, notare e apprezzare quell'arcobaleno... Di certo gli ha dato una "spinta in avanti" e questo mi fa sempre più capire come ogni più piccolo avvenimento può essere importante e avere un significato che va oltre a ciò che appare lungo la strada che stiamo percorrendo 💙
      Buona domenica, Max, e grazie!

      Elimina
  18. E adesso che so della passione del monello per gli arcobaleni, zia Mari si adopererà per filmarli quando li vedrà dalle sue parti, per poi mandarglieli;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, brava!! 🤗🌈
      Mi sa che questo è il primo che lui "vede" davvero... perché finora ha guardato quelli che ogni tanto gli ho indicato io, ma non erano stati importanti... non so se mi spiego, ma sono certa che tu hai compreso bene 💙
      Un bacione!

      Elimina
  19. Ciao Maris! Il tuo monello ci vede meglio di noi, che a volte siamo così distratti da non notare nemmeno quello che abbiamo sotto gli occhi. Bello che questo sia nel suo caso anche un bel traguardo. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e benvenuta da me, Grazia :)
      Quanto è vero... siamo sempre presi da cento cose da fare e pensare e non godiamo delle piccole cose belle. Sembra un discorso retorico, ma proprio è così!
      Il monello ha guardato e VISTO, con gli occhi di chi si stupisce e si incanta. E per lui, sì, è stato un altro passetto avanti 💙

      Elimina
  20. Cara Maris, oggi ho parlato con una mia amica che è insegnante di sostegno e mi raccontava delle sue difficoltà nel svolgere il suo lavoro con le disposizioni inerenti al Corona Virus ed ho pensato a te e hai tuoi monelli. Come si trovano a scuola con le loro insegnati di sostegno? So che a molti ragazzi mancano perchè non sono ancora state assegnate le cattedre e a voi? Ciao, un bacio a te e ai monelli Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valeria cara, grazie del pensiero. I miei monelli purtroppo hanno potuto frequentare solo 4 giorni di scuola in presenza, sono con la didattica a distanza e le insegnanti di sostegno stanno facendo del loro meglio ma certamente non è facile.
      La fortuna è che sono le stesse degli anni scorsi e conoscendoli bene hanno un rapporto di base forte con loro.
      Un bacione, grazie ancora 😘

      Elimina
  21. Non sono cose minuscole. Sono immense! STrappano lacrime e sorrisi e fanno bene al cuore
    Un abbraccio a te e a monellino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono immense perché sono il frutto di un lungo cammino, di un lavoro costante e della voglia di scoprire, andare avanti... e ogni sforzo, ogni sacrificio è ricompensato da questa gioia purissima 💙
      Grazie Pat, un bacio!

      Elimina

GRAZIE DEL TUO COMMENTO, TORNA A TROVARMI :-)