AVVISO AI LETTORI:

AVVISO AI VISITATORI: Questo blog è "migrato" da Myblog a Blogger il 1° ottobre 2012. Ho trasferito una parte dei vecchi post in questa nuova "sede", ma chi volesse saperne di più di me, di Lilli e del nostro "passato" può andare a dare un'occhiata QUI

mercoledì 5 dicembre 2018

TAG: Livelli di sopportazione

Cara Lilli,

preparati perchè oggi mi cimento in questo TAG e poi tra qualche giorno ne farò anche un altro a tema natalizio (ma dopo l'8 dicembre, che io sono super tradizionalista e per me si inizia quel giorno lì a parlare di Natale!).

Poche settimane fa sul blog della mia amica Mariella faceva capolino questo TAG da lei ideato prendendo spunto dai celebri LIVELLI DI SOPPORTAZIONE del vice questore aggiunto Rocco Schiavone, il poliziotto più fuori dagli schemi e più intrigante della TV e prima ancora della letteratura gialla, nato dalla penna di Antonio Manzini.


IN TV ROCCO SCHIAVONE HA IL VOLTO DI MARCO GIALLINI


Ebbene, Mariella chiede quali siano le situazioni quotidiane (ma anche le persone o i luoghi) che più ci annoiano o ci infastidiscono. 

Schiavone parte sempre dal livello 6 a salire fino al 10. Dunque, anche chi partecipa al TAG deve fare lo stesso.

Ecco i miei cinque livelli, in un crescendo di NON-sopportazione:

LIVELLO 6) i quadri storti, i cassetti o gli sportelli dei mobili non perfettamente chiusi, le tovaglie che non scendono in modo simmetrico ai lati del tavolo e così via.... e sì, sono da ricovero, me ne rendo conto da sola :D

LIVELLO 7) le persone che non rispondono al saluto, neanche semplicemente a un "ciao" detto con un sorriso incrociandosi per strada, che basterebbe un secondo (e un minimo di educazione), no?

LIVELLO 8) quelli che fanno i furbi e passano avanti nelle file, che siano in automobile nel traffico o a piedi, cioè alla posta, alla cassa del supermercato, dal medico ecc.;

LIVELLO 9) i programmi TV che speculano sulle tragedie altrui, sulle notizie di cronaca nera, indugiando su particolari più truci e sinistri per strappare lacrime facili, così come quelli che si basano sul più insulso e basso gossip-trash, che non me ne può fregà de meno a dirla tutta; 

LIVELLO 10) i TUTTOLOGI, cioè quelli che "io lo so e lo so anche moooolto meglio di tutti gli altri, sempre e comunque", che si parli di cucina, di arte, di informatica, di medicina, di zoologia, di astrofisica o di qualsivoglia altro argomento. Li sterminerei, ecco. Anche solo per le gigantesche ed evidenti cavolate che dicono, spesso e volentieri. Ma possibile che non si rendano conto di risultare ridicoli il più delle volte???

Bene, mi sento più leggera adesso che tutte queste cose le ho scritte qui, nero su bianco ;) :D

A questo punto se qualcuno volesse, nei commenti a questo mio post o sul proprio blog, cimentarsi in questo TAG lanciato da Mariella è libero di farlo e anzi sarei felice di leggere i vostri LIVELLI DI SOPPORTAZIONE :)))


"Rocco Schiavone aveva una sua personalissima scala di valutazione delle rotture di coglioni che la vita insensibilmente gli consegnava ogni giorno. La scala partiva dal sesto grado, ovvero tutto ciò che riguarda i doveri casalinghi. Giri per negozi, idraulici, affitti. Al settimo c'erano invece i centri commerciali, la banca, le poste, i laboratori di analisi, i dottori in generale con un'attenzione particolare ai dentisti, per finire con le cene di lavoro o con i parenti, che almeno grazie a Dio se ne stavano a Roma. L'ottavo grado vedeva in primis il parlare in pubblico, poi le pratiche burocratiche di lavoro, il teatro, riferire a questori o magistrati. Al nono i tabaccai chiusi, i bar senza l'Algida, incontrare qualcuno che gli attaccasse delle chiacchiere infinite, e soprattutto gli appostamenti con agenti che non si lavavano. Poi per ultimo c'era il decimo grado della scala. Il non plus ultra, la madre di tutte le rotture di coglioni: il caso sul groppone.“ 
(Antonio Manzini)


30 commenti:

  1. Cara Maris, è curioso sapere le cose che proprio non sopporti. Per quanto riguarda il livello 6 mi trovi, purtroppo, d’accordo. Cerco, mi sforzo di andare oltre perché so che sono sciocchezze, tuttavia l’occhio vuole la sua parte e tutto deve essere addirittura in simmetria, in ordine crescente o decrescente, in base ai colori, dimensioni eccetera. Vedi gli abiti negli armDi così come i piatti sullo scolapiatti o i libri sugli scaffali. 😱. Buona serata.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, allora anche tu hai questo "pallino" per la simmetria e cose simili! È, come dici bene, una sciocchezza nel senso che non è certo un problema reale, ma ahinoi è difficile sottrarsi a questi impulsi un po' irrazionali... che vuoi farci?
      Un bacio, buona giornata!

      Elimina
  2. Risposte
    1. Ma non preoccuparti! Io sono la regina degli errori di digitazione 😉😅

      Elimina
  3. Il punto 6 potrei averlo scritto io. E la cosa terrificante é che ho trasmesso a Lorenzo le stesse manie. Quando si alza da tavola, ad esempio, mette a posto la sedia e, se abbiamo ospiti, accosta anche lo loro.
    I cassetti non ne parliamo. Il frigo, la dispensa, il forno.
    Quando lascio il forno un po' aperto, per farlo raffreddare dopo l'uso, subito lui corre a chiuderlo.
    Per il resto, dò poca importanza a chi non mi saluta e meno ancora ai programmi trash. Evito di guardare entrambe le cose. 😉
    I tuttologi li detesto, ma ne ho parlato spesso da me.
    Quindi la tua classifica è abbastanza condivisibile.
    Bacione.
    Buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche i monelli hanno preso pari pari da me queste manie di chiudere tutto e via dicendo!! E il bello è che quando lo vedo fare a loro mi innervosisco pure 😅 Mio marito dice che è la giusta punizione per tutte le volte che lo faccio io e metto in croce lui 😉😂
      I programmi trash li evito assolutamente anche io eh! Proprio perché li detesto visceralmente .
      I tuttologi sono in aumento purtroppo, ma noi resisteremo e non cadremo in loro balìa!!
      Baci 😘😘😘

      PS: il tag natalizio sta per arrivare 😊

      Elimina
  4. Cara Maris, io a essere sincero seguo molto poco questi episodi, preferisco guardare dei fil di criminalità americani mi distraggono meglio.
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sapevo di questa tua passione per i film americani di criminalità: anche a me piacciono!
      Buona giornata e un bacione! :-)

      Elimina
  5. Ciao,chi non saluta avanza il fiato 😊
    I cassetti eccetera bisognerebbe non vivere con dei casinisti convinti,leggo madre e marito. Ad un certo punto ho imparato a togliere gli occhiali e bon!
    Chi mi passa davanti lo prenderei a calcioni. I tuttologi pure ma ancora più forte.
    I gossip sulla vita privata dei vari divetti... che 00! Ma che me frega? Quelli che sopporto meno sono i giornalisti che speculano sulle disgrazie altrui ma riempirei di botte quelli che chiedono ad uno che ha appena perso un familiare o la casa "come si sente?"
    Da rispondergli vieni al mio post d poi capisci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Insomma, anche tu concordi con me nel complesso!
      Sul serio poi i giornalisti con le domande assurde che si pongono a chi ha vissuto una tragedia toccano il fondo... ma una dignità professionale e una parvenza di sensibilità non ce l'hanno? Boh...
      A volte davvero bisogna tirar diritto e non badare a tutto ciò che può infastidirci o farci proprio incavolare, perchè se no viviamo male. Certe volte però si sbotta, eh? E ci vuole anche quello, per liberarsi dello stress accumulato!!! ;) :)
      Un abbraccio, cara Pat.

      Elimina
  6. Direi che posso concordare, al di là del dato prettamente numerico :D.
    I tuttologi una volta erano confinati al bar, adesso invece spopolano! :D.
    I programmi tv in effetti fanno incacchiare anche me, infatti mi tengo alla larga dalla maggior parte di essi :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è così: i tuttologi sono in pericoloso aumento, come dicevo in risposta anche a Claudia... aiutoooo! Difendiamoci con le unghie e con i denti, noi con un minimo di buon senso e di cervello ;) :)
      E boicottiamo la TV-spazzatura, che sul serio è una cosa inguardabile.
      Buona giornata Riky, ciao :)

      Elimina
  7. Per prima cosa grazie per avere continuato il mio tag.
    Che leggendo anche qui da te, mi pare scoperchi il vaso di Pandora tra inquietudini e manie...
    Partendo dal tuo 6, sono i quadri storti che non mi danno pace, e ti dirò che quando sono a casa di altri e mi accorgo del problema, devo contare fino a cento per evitare di allungare la manina e sistemarlo. Ma ti assicuro che faccio fatica. Invece, non amo la simmetria di tovaglie e asciugamani, forse perché rimasi scioccata la prima volta che vidi il film "A letto con il nemico" in cui Julia Roberts finge di essere morta per sfuggire al marito psicopatico che la picchiava per qualunque stupidaggine come appunto gli asciugamani del bagno non perfettamente allineati.
    Poi mi infastidiscono i maleducati, non solo quelli che non salutano, quelli che si mettono davanti alle porte delle metro e dei treni e non si spostano per farti uscire, quelli che non si alzano per far sedere anziani e donne incinta, quelli che fanno i furbi in fila, quelli che non si fermano mentre stai attraversando sulle strisce pedonali, insomma tutto quel campionario vasto e avariato di cui siamo circondati.
    Per non parlare dei saccentoni o di chi, se tu hai qualcosa, stai sicuro che lo ha avuto anche lui e in forma così grave che il tuo problema è nulla al confronto.
    Poi la tv del dolore: ecco se potessi la cancellerei da ogni palinsesto.
    Ma il problema di questi programmi sono le persone che li guardano.
    Bacio amica mia, sorridevo mentre leggevo che per te il Natale comincia l'8 dicembre, il giorno dell'Immacolata.
    Mi hai fatto pensare a quando ero bambina e si andava nelle campagne irpine a raccogliere il muschio per il presepe... lo avrai fatto anche tu, sicuramente.
    Ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhhh, anche stavolta sono stata brevissima :-)

      Elimina
    2. Cara, grazie a te per averlo ideato questo tag!
      Visto che si scoprono tante cose su ciò che proprio non ci va a genio e ci fa incavolare? :D
      Allora: questo mio punto 6 vedo che riscuote ampi consensi ;) Anche tu sei del club di chi raddirizzerebbe i quadri storti anche in casa altrui!!
      Io il film "A letto con il nemico" non l'ho mai visto, ma mamma mia.... che storia questa del marito psicopoatico e delle asciugamani non allineate :(
      Io ho citato quelli che non rispondono al saluto e quelli che fanno i furbi saltando posti nelle file di attesa come "simbolo" della categoria dei maleducati in generale: l'elenco sarebbe quasi interminabile, purtroppo! Tu già ne hai detti un altro bel po' ma sul serio non c'è fine al peggio... come per la TV spazzatura. Che poi appunto qualcuno la guarda pure, se no non ne farebbero più di trasmissioni così. E allora le fanno e vengono viste ancora. E come si fa? E' un circolo vizioso...
      Tesoro, eccome se ho raccolto muschio o cortecce di albero per le decorazioni da fare a casa o a scuola, da bambina! Ricordi che restano nel cuore 💙
      Ricambio il tuo forte abbraccio, Mari.

      Elimina
    3. Ehhh e che ne parliamo a fare della brevità dei commenti? ;) :D

      Elimina
  8. Sulle cose fuori posto ti capisco, danno fastidissimo anche a me.
    Per il resto... concordiamo ancora!
    No ai tuttologi! No a chi salta le file! Ma soprattutto... no a chi non risponde e non saluta... :o

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tu fai parte del gruppo, allora!! Qui in molti ci stiamo ritrovando concordi in questi livelli di sopportazione :)))
      Dovremmo fondare un club ;)

      Elimina
  9. concordo su tutti e cinque i livelli: aggiungerei soltanto quelli che mettono i piedi sul sedile di fronte in treno e le ragnatele che si appiccicano sulla faccia quando corro in mezzo ai boschi!!!
    Buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Interessanti le tue aggiunte, Luigi! Originale soprattutto quella delle ragnatele nei boschi e questo mi fa pensare che tu sei il tipo che frequenta la natura e mi fa molto piacere :)
      Felice giornata!

      Elimina
  10. Per alcuni punti concordo alla grande come il 9 e 10. Ma quello che mi da i nervi è sentire le frasi di alcuni genitori quando parlano dei figli, perché forse Maris tu non lo sai ma i loro figli sanno fare tutto perché sono troppo bravi e preparati e lavorano perché sono troppo bravi, vanno in vacanza perché sono troppo stanchi,e li pagano bene perché sono troppo bravi, e parlano solo delle lodi dei figli usando quella tonalità per dirti che noi non siamo nulla. Lo so, mi puoi sgridare, ma qualche volta mi esce una mia risposta e questi signori si offendono, e se mi tolgono il saluto godo in salute.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahhhh sì, sì che lo so: sono incappata anche io spesso in questi genitori i cui figli sono il massimo del massimo che c'è!! Che tristezza, guyarda... poveri questi figli, dico io, perchè andranno incontro a delusioni nella vita quando scopriranno che sono come tutti gli altri e non superiori come i genitori gli hanno sempre fatto credere incensandoli dalla mattina alla sera.
      E tu fai bene quando proprio non se ne può più a dire la tua, ci sta eccome che qualcuno li metta a posto. E se si offendono peggio per loro!!
      Un bacione.

      Elimina
  11. Una scala decisamente condivisibile ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maleducati e tuttologi sono evidentemente una razza che proprio non va giù a molti! :)
      Un salutone Pietro, buona giornata.

      Elimina
  12. Risposte
    1. Sono quelli che sommano in realtà molti difetti in loro e questo li rende insopportabili. Il brutto è che proliferano... che nervoso :(
      Buona giornata, ciao Daniele!

      Elimina
  13. Non male i tuoi livelli ma ne cambierei l'ordine. Dei tutto loghi ormai riesco a fregarmene, di altro e altri, ancora no.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei un passo avanti a me, quindi: io ancora non riesco a fregarmene :( i tuttologi li prenderei a sberle, sul serio!!

      Elimina
  14. Che dire... i tuoi livelli sono anche i miei...incredibile! Baci cara ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai!? Beh... siamo sulla stessa lunghezza d'onda ;) :)
      Baci!

      Elimina

GRAZIE DEL TUO COMMENTO, TORNA A TROVARMI :-)