AVVISO AI LETTORI:

AVVISO AI VISITATORI: Questo blog è "migrato" da Myblog a Blogger il 1° ottobre 2012. Ho trasferito una parte dei vecchi post in questa nuova "sede", ma chi volesse saperne di più di me, di Lilli e del nostro "passato" può andare a dare un'occhiata QUI

venerdì 26 giugno 2020

Lucciole

Cara Lilli,

com'è vero che basta poco, un solo istante a volte, perché riaffiorino ricordi, immagini, sensazioni.

Qualche sera fa, sul tardi, stavo chiudendo le imposte esterne del balcone del soggiorno e con la coda dell'occhio ho visto un luccichio nel buio.

Mi sono girata a guardare meglio. Rieccolo.

E poi di nuovo e ancora. 

Un puntino luminoso intermittente nel buio, a poca distanza da me.

Da quanto,  quanto tempo non vedevo una lucciola, Lilli? Tanto. Troppo. Eppure vivo un po' fuori dal centro abitato, intorno ho alberi, campi, spazi aperti.

Eppure. Quanto tempo? 14 anni, Lilli. Incredibile, ma vero.

È stato un attimo e sono tornata indietro, a quell'agosto diverso da tutti gli altri. A quell'agosto in cui io e il mio amore iniziavano la nostra vita insieme. Tornati dalla nostra luna di miele, da quel viaggio che mai e poi mai avremmo dimenticato e lo sapevamo ed è stato così infatti.

Quell'agosto in cui rientravamo la sera io e lui, dopo una passeggiata, una pizza con gli amici o da soli, mano nella mano, che c'era un pochino di fresco tipico delle sere estive delle nostre zone, l'aria era pulita... 

In quel piccolo parco del paesino dov'era la casa in cui abbiamo abitato un unico anno, il primo anno di noi, c'erano angoli verdi che si illuminavano a intermittenza. Piccoli angoli luccicanti qua e là,  lungo il percorso verso il  cancelletto di casa.

Un incanto.

Incredibile, ma vero. Da allora non avevo più visto una lucciola. 

Capirai allora, Lilli, che meraviglia sia stata per me l'altra sera alzare gli occhi e vederla lì. Solitaria, ma comunque incantevole.

E poi via, ancora più indietro nel tempo... alle estati al mare dei miei anni piccoli, specie in Calabria, a inseguire quei puntini scintillanti, quasi come fossero fatine...

36 commenti:

  1. Di ricordo in ricordo, anni addietro e tante, tantissime luccioline che brillavano nei campi che costeggiavano il viale, un ricordo di quando ero ragazza. Poi ne ho viste ancora in una notte di maggio di anni fa, una calda notte maggiolina e da allora più nulla. Magiche lucciole!
    Ciao Maris e grazie per aver risvegliato in me il ricordo di questi fantastici insetti.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimi senz'altro i campi luccicanti di fianco al viale... le lucciole rendono tutto magico.
      Ti auguro di rivederle, cara Sinforosa!
      Buona domenica :)

      Elimina
  2. Che bei ricordi!!!!
    Una lucciola? Mai p,iù vista purtroppo e abito in campagna. Confesso che mi piacerebbe da morire rivederle

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tu sei in campagna quindi, Pat. Ma davvero neppure io fino all'altra sera ne avevo mai vista una qui dove vivo da 13 anni!
      Spero che possa rivederle anche tu :)
      Un bacio

      Elimina
  3. Si dice che le lucciole siano dove l'aria è buona.
    Il lockdown ha fatto sicuramente bene, quindi...
    Per fortuna, qui da me ne vedo sempre.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di certo il lockdown ha avuto un effetto positivo sull'ambiente e mi sa che ha contribuito a questo mio "avvistamento" :)
      Che bello che da te ne vedi sempre!

      Elimina
  4. Sai Maris, proprio ieri sera quando abbiamo chiuso le imposte io e Michelle ne abbiamo viste due. Anche noi non le vedevamo da tempo, siamo state li immobili una accanto all'altra fino a quando hanno volato oltre la siepe e i nostri occhi. Anche io mi sono emozionata. E vero sono le piccole cose ad emozionarci ancora. Un bacio a te e ai monelli Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello! Anche voi avete rivisto le lucciole 🤗
      Emozionarsi per le piccole cose è un dono, non è da tutti... e fa tanto bene al cuore!
      Baci!

      Elimina
  5. Io non vedo lucciole da secoli.
    Sarà che vado a letto troppo presto? Ahah
    Che belli i tuoi ricordi d'amore.
    Ogni volta mi intenerisci un sacco. ❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, certo questa tua abitudine non aiuta!
      Grazie, sono ricordi che si fondono col presente e mi sento fortunata per questo 😍

      Elimina
  6. Lucciole?
    Son sicuro di averne viste da ragazzino ma non ho ricordi così vividi.
    Invece ricordo le mosche metallizzate ...erano mosconi col dorso verde, blu o viola che a me dava il senso di metallizzato.
    Non erano fastidiose ..eran belle.
    Non le ho più viste.
    Sono molto belli questi ricordi del tuo amore legato al tepore della bella stagione , la campagna e le lucciole.
    Ciao Maris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh sì, ho capito di quali insetti parli! Particolari davvero con quei colori cangianti.
      I ricordi di quella prima estate da sposati sono tra i più belli in assoluto per me e mi sembrano siano cose successe appena ieri... 😍
      Buona settimana Max!

      Elimina
  7. Che bei ricordi !!! Una volta , anche da noi, di lucciole se ne vedevano tante, ora è raro vederne una .
    Ho acquistato il tuo libro , "Cara Lilli", in ebook . Non l'ho ancora letto perchè io non amo tanto leggere gli ebbook, per ragioni di vista. Preferisco il libro di carta, quindi non ho ancora deciso se lo leggerò dal pc o comprerò anche la versione cartacea. Ciaoo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio perché è raro vederne, è ancora più emozionante quando capita!
      Ma che bello, grazie Mirtillo per aver preso il mio libro 🤗 la possibilità del cartaceo anche c'è, quindi puoi scegliere come preferisci.
      In ogni caso mi fa piacere che io e i monelli ti terremo un po' di compagnia con le nostre piccole-grandi storie di vita quotidiana.
      Ciao!

      Elimina
  8. Cara Maris, al solo parlare delle lucciole, mi affiorano quei bellissimi tempi quando da giovani le seguivamo ogni sera.
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso 

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà che bei ricordi hai anche tu, Tomaso! Le lucciole fanno sognare grandi e piccini.
      Un abbraccio!

      Elimina
  9. È vero basta poco a far riaffiorare un ricordo, e quando è così bello ne vale ancora di più la pena! :D Qui da me le vedo per fortuna!
    Un abbraccio Maris, buon fine settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei fortunato allora, se le vedi lì da te 🤗 se sono più di una creano proprio un'atmosfera da sogno.
      Un bacione, buona settimana!

      Elimina
  10. L'unica volta in cui ho visto le lucciole è stato qualche anno fa, sulle colline intorno a Prato. Una strada immersa nella notte nera che conduceva a una trattoria. D'improvviso abbiamo notato delle minuscole luci sospese nel buio accendersi e spegnersi: una sensazione magica.
    Qui dove vivo non mi è mai capitato di vederne, e dire che abito in un paese di campagna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È proprio magico, vero?
      Io anche, come dicevo, abito in una zona fuori dal centro del paese,c'è molto verde intorno... eppure quella dell'altra sera è stata la prima lucciola che ho visto qui in 13 anni!

      Elimina
  11. Fatal mese d'agosto.
    Ahi, l'amore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'amore nelle sere d'estate è ancora più romantico!

      Elimina
  12. Lucciole uguale estate, e tanti ricordi affiorano, di estati e momenti che non si dimenticano ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io quelle estati da bambina nella Calabria ionica le associo molto alle lucciole,infatti 🤗

      Elimina
  13. Mi è arrivato il tuo libro Maris, è qui con me, vicino a me... non l'ho ancora iniziato a leggere, volevo finire quello di un'altra amica blogger e pensavo di fare un post con tutti e due i libri.
    Un abbraccione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come mi fa piacere, Ale! Anche tu hai il mio libro adesso 💙
      Fai come desideri, sarà sempre un dono per me se ne vorrai parlare in un tuo post poi.
      Un bacio grande!

      Elimina
  14. Che meraviglia vedere le lucciole , ne ho soltanto ricordi d'infanzia , dove vivevamo c'era la campagna e l'aria anche piu' pulita .
    Una buona Domenica cara Maris, con un abbraccio .
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti auguro di vederne ancora, Rosy. Io non me lo aspettavo proprio l'altra sera... e invece all'improvviro eccola lì, quella lucina magica nel buio!
      Buona settimana, un bacione.

      Elimina
  15. Vedere le lucciole nel magico tepore delle sere d'estate è un indimenticabile premio della vita per accompagnare i nostri ricordi migliori.
    Alla prossima premiazione…
    robi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero, Robi: un premio della vita, hai detto bene!
      Quel pizzico di magia che rende tutto più bello...
      Alla prossima, certo. Intanto un bacione a te e Lina 😘

      Elimina
  16. Ogni piccola luce è una piccola magia, quando poi è inaspettata lo è ancora di più! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì!! L'effetto sorpresa è stato bellissimo 🤗😍

      Elimina
  17. Lucciole, che magia! Anche io ne ricordo tante nelle sere d'estate e ogni tanto compaiono ancora ma rare, è vero. Che bei ricordi che affiorano. E' cosi' strano che siano questi piccoli particolari a solleticare la memoria ed a essere conservati nel cuore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rare, davvero. E per questo ancora più magiche 🤗
      Come mi piace il verbo che hai usato... solleticare... rende perfettamente l'idea!

      Elimina
  18. Ti ringrazio per i suggerimenti.
    Ciao Maris.

    RispondiElimina

GRAZIE DEL TUO COMMENTO, TORNA A TROVARMI :-)