AVVISO AI LETTORI:

AVVISO AI VISITATORI: Questo blog è "migrato" da Myblog a Blogger il 1° ottobre 2012. Ho trasferito una parte dei vecchi post in questa nuova "sede", ma chi volesse saperne di più di me, di Lilli e del nostro "passato" può andare a dare un'occhiata QUI

mercoledì 7 marzo 2018

"P" come "papà"

Cara Lilli,

stavo pensando a tutte le volte che ho gioito per le piccole-grandi cose belle che hanno punteggiato il cammino fatto dai monelli da quando sono nati e poi più in particolare da quando hanno iniziato il percorso riabilitativo con la psicomotricità e la logopedia e tutto ciò che ci gira intorno.

Te ne ho parlato spesso e volentieri, sono gioie che fanno bene al cuore e che ritemprano lo spirito dopo periodi magari anche meno positivi, danno la spinta a continuare su questa strada che di certo non è priva di ostacoli e di cui non si conosce, anzi non si può conoscere a priori il punto di arrivo, ma che vogliamo percorrere insieme per accompagnare i monelli il più possibile in là.

Vogliamo tutti noi che siamo la famiglia allargata dei monelli: i parenti, gli amici, le maestre, i terapisti. 

Ma vogliamo soprattutto noi due, io e mio marito. Noi che li abbiamo messi al mondo e che li amiamo sopra ogni altra cosa.

E in quest'ultimo periodo, proprio da due-tre settimane e non di più, io sono felice, davvero tanto felice per una nuova cosa bella del monellino. 

Dalla sua bocca è finalmente uscita la lettera "P".

Tra le (purtroppo) poche consonanti che riusciva a pronunciare finora la P non era compresa e questo comprometteva ovviamente anche la pronuncia di paroline in cui è presente la P, all'inizio o nel mezzo.

Immagina la mia gioia, quindi, quando la logopedista mi ha annunciato trionfante che era riuscita a fargli dire la P!

Immaginala, sì, ma immagina ancora di più la gioia purissima dell'altra metà di me, di mio marito, quando per la prima volta si è sentito chiamare "papà" da suo figlio.

Ha dovuto aspettare più di 7 anni per avere questa gioia. Direi che se l'è meritata tutta, l'amore mio!


28 commenti:

  1. È una bella vittoria Maris :D Ha avuto bisogno dei suoi tempi, ma alla fine ci è riuscito e questo è ciò che più conta. State facendo un bel lavoro che con la costanza giustamente porta frutti!
    Ora potrà dire anche Pier XD
    Ti bacio! E vi abbraccio tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veroooo! Ora può dire anche Pier :)))
      Sei sempre carissimo, grazie di cuore!

      Elimina
  2. Immagino la tua, vostra, gioia; è proprio così anche per noi maestre quando un “nostro” bambino riesce a fare qualcosa che fino al giorno prima sembrava impossibile o ancora lontano. Che dire? Goditi tutti questi piccoli- grandi passi del tuo monello. BRAVO Monello👋🏻👋🏻👋🏻 😘... e bravi mamma e papà.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinforosa cara, grazie davvero! Vedessi anche le maestre del monello come sono contente, quella di sostegno ma anche le altre della classe :)
      Siamo felici noi genitori e insieme andiamo avanti!

      Elimina
  3. Ed io... piango!! Grazie al monello per questa emozione che tocca le corde del cuore e grazie a te, cara Maris, che l'hai condivisa con noi!
    Abbacio grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, lo immaginavo :) Siamo simili anche in questo io e te, Calo carissima... ci emozioniamo e ci commuoviamo per queste gioie importanti nella loro semplicità e così pure.
      Ti ringrazio tantissimo, sei un tesoro!

      Elimina
  4. Io sono una gran piagnona eh e tu stasera ce l'hai proprio messa tutta per farmi piangere.
    Che bello Maris. Un abbraccio circolare a te e tuo marito ed ai tuoi "monelli".
    Smack.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice di aver trasmesso un'emozione bella e aver toccato il cuore di chi, come te cara Mariella, ha una grande sensibilità.
      Grazie, davvero davvero grazie!

      Elimina
  5. Posso solo immaginare la gioia *___*

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immaginarla è già bello, vero? :)))
      Grazie mille Miki, un abbraccione!

      Elimina
  6. Io immagino Maris. Immagino perché so quanto è difficile "cavare" una consonante di bocca a bambini con qualche problema. Qui la P non è ancora comparsa... Però che sia comparsa lì mi fa ben sperare. E soprattutto mi rende felice per il signor marito. Un aPPPPraccio, con quante più P possiamo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi sappiamo, è vero. E questo ci unisce molto e ci dà la spinta a continuare il percorso per e con i nostri piccoli monelli!
      Grazie per l'affetto, sempre.
      E un aPPPPraccione ;) :)

      Elimina
  7. Eh sì ... VE la siete meritata ...
    questa gioia Vostra che hai voluto condividere ...
    mi sono emozionata
    ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Marinetta, grazie davvero per le tue parole!
      Condividere cose belle e che donano un'emozione è uno dei motivi che mi ha spinto ad aprire il blog ormai quasi otto anni fa.
      Ti abbraccio anche io, ciao!

      Elimina
  8. oh mamma, Maris, mi viene da piangere! Immagino l'emozione di tuo marito, la tua gioia...e anche quella del monellino nel vedere voi illuminarsi! Ecco, tu e tuo marito dovete essere persone davvero speciali, come i vostri monelli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima, ti dico davvero grazie! Tu ormai anche sei tra quelle persone che da anni seguono me e i monelli e tutta la nostra famiglia in questo percorso e ci hai sempre sostenuto.
      Un abbraccio forte!

      Elimina
  9. chissà che emozione grande, sentirsi chiamare papà!
    Che bella cosa, un progresso che rende felice anche me!
    Bravo caro Monello!
    Auguri a te, oggi va a tutte le donne speciali come te!
    Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero un'emozione grande, sì! E' un traguardo da cui oa ripartire per cercare di andae oltre... noi continuiamo sempre con impegno, speranza e volontà.
      Ti ringrazio dell'affetto, carissima Valeria.
      Un bacio grande!

      Elimina
  10. Bravissimo il tuo monello e tanti auguri per l'8 marzo a tutte le donne, ma specialmente alla mamma speciale che sei tu!!!! Felice giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore, Ale! Un bacione a te, che sei una donna sensibile e tanto cara.

      Elimina
  11. Che cosa stupenda, sono emozionata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio moltissimo, Federia!
      Sono davvero felice di averti trasmesso questa emozione, per noi è stata bellissima e non potevo non condividerla :)

      Elimina
  12. Ho letto la storia dei tuoi figli e sono commossa perché siete una famiglia bellissima, che va avanti insieme e vive di amore.
    Quindi evviva questa P!
    Dai ai tuoi monelli un bacio da parte mia :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Sugar, ti ringrazio davvero tanto!
      Sono contenta perchè pian piano stai conoscendo meglio me e la mia famiglia, specie i monelli. E sono certa che ci seguirai con affetto in questo cammino quotidiano che samo porti più lontano possibile :-)
      Un abbraccio!

      Elimina
  13. Nel mese dedicato al papà, direi che è il regalo più bello

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi proprio di sì, è vero.
      Grazie di essere passata, Moky :-) a presto!

      Elimina
  14. Che grande gioia tanto attesa cara Maris, ed è così bello che ci fai partecipi. In questo mondo così vuoto, dove la gente nemmeno riesce a provare la
    gioia e riconoscerla e bellissimo che il tuo monello abbia chiamato il suo "papà" rendendolo felice come un re. Ti abbraccio ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, carissima Saray! La mia condivisione di queste gioie semplici ma anche così importanti perchè a lungo attese, oltre a fare felici gli amici che mi seguono da poco o da tanto e si sono affezionati ai miei monelli, vuole essere anche un segnale di speranza per chi magari vive situazioni simili e si sente scoraggiato.
      Un abbraccione a te :)

      Elimina

GRAZIE DEL TUO COMMENTO, TORNA A TROVARMI :-)