AVVISO AI LETTORI:

AVVISO AI VISITATORI: Questo blog è "migrato" da Myblog a Blogger il 1° ottobre 2012. Ho trasferito una parte dei vecchi post in questa nuova "sede", ma chi volesse saperne di più di me, di Lilli e del nostro "passato" può andare a dare un'occhiata QUI

sabato 19 gennaio 2019

Venerdì (seppur di sabato) del libro (279°): TUTTO E' TENEBRA

Cara Lilli,

facciamo finta che oggi sia venerdì... che ne pensi? 

No, ti spiego: il fatto è che io non riesco a tenere il ritmo che vorrei qui sul blog, purtroppo, ma saltare di nuovo l'appuntamento con l'iniziativa di HomeMadeMamma mi dispiaceva troppo e allora beccati questo venerdì del libro... seppur di sabato ;)

Oggi voglio parlarti di una lettura che mi ha reso molto contenta per due motivi: innanzitutto, perchè è un libro bello; poi perchè mi ha dato la conferma del talento dell'autore, Massimiliano Riccardi, il che non sempre è scontato. Mi è capitato in passato di trovare autori che in prima battuta mi piacciono e poi però non riescono a mantenere quello stesso standard .

Si tratta di TUTTO E' TENEBRA, edito da Cinquemarzo.

Con Joshua, suo romanzo d'esordio, l'autore mi ha colpito profondamente (vedi qui). Questo suo secondo lavoro riparte in qualche modo proprio dal finale di Joshua, perchè il lettore ritrova lo sceriffo Stark Dumpsey così come lo ha lasciato, con addosso in senso fisico e ancor di più in senso psicologico i segni della vicenda spinosa e tragica narrata nel primo romanzo.

Volendo analizzare un po' le mie sensazioni durante e dopo la lettura, ho trovato la nuova storia un pelino meno originale, più da thriller classico con servizi segreti, narcotrafficanti, logge segrete... ma questo non è certo  un male, è chiaro. Anche perchè bisogna saperlo scrivere un buon thriller secondo i canoni classici e non tutti ci riescono in maniera efficace. E Tutto è tenebra è senza dubbio scritto bene.

Tu che mi conosci, Lilli, sai che io dò molta importanza allo spessore dei personaggi, anche nelle storie di azione e avventura. Non mi bastano dei buoni colpi di scena, un finale a sorpresa.

Per questo ci tengo a sottolineare quanto ho trovato bella l'introspezione del personaggio di Dumpsey, specie dal punto di vista dei sentimenti e della tenerezza, che fanno da contraltare alla risolutezza e ai modi bruschi e inflessibili che ha sul lavoro. Un senso di umanità non comune, un porsi interrogativi e cercare risposte anche sapendo che possono far male. Mi piace, il vecchio Stark... lo avrai capito ;)

Il lato oscuro della storia invece, cioè l'altro protagonista che ha il marcio dentro, viene presentato al lettore passo passo, così da condurlo a cercare di capire le dinamiche terribili che lo straziano, fino alla rivelazione conclusiva.

Non posso che consigliare questa lettura. E direi a chi volesse intraprenderla di fare prima un passo indietro e cominciare da Joshua, anche se in realtà l'aggancio tra le due storie è spiegato sufficientemente bene e comunque la non conoscenza della vicenda del primo libro non inficia la comprensione del secondo. Il mio è solo un consiglio personale, perchè ho trovato bello io leggere i due volumi nella giusta sequenza.

<< Una caccia al killer si rivela un gioco delle scatole cinesi: narcotrafficanti, servizi segreti, polizia, agenti federali, fanatici religiosi, logge segrete... Tutto appare confuso. L'amore e l'abnegazione sono le caratteristiche di alcuni poliziotti che scoprono a loro spese il labile confine tra legge e giustizia. Da che parte stare? Scegliere tra la luce o le tenebre, oppure decidere di percorrere quella lunga linea grigia anche a costo di rinunciare a se stessi?>>

Massimiliano Riccardi ha anche un blog, per cui se qualcuno volesse sapere un pò più di lui può andare a visitarlo, qui.





 I suggerimenti di altri blogger per questo venerdì del libro li trovi elencati QUI

23 commenti:

  1. Bella recensione. I libri di Massimiliano, noto blogger, mi sono piaciuti, soprattutto il primo. Buon pomeriggio, complimenti a te e a Massimiliano Riccardi.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono molto contenta che siano piaciuti anche a te, Sinforosa! Massimiliano ha talento, questo è fuor di dubbio.
      Grazie mille e buona settimana!

      Elimina
  2. Cara Maris, è incredibile che cosa si possa ricavare da un libro, leggendolo!!!
    Ciao e buon fine settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I libri ci aprono le porte su tanti mondi e tante storie diverse, caro Tomaso!
      Un abbraccio a te, buona settimana :-)

      Elimina
  3. Mi rendi onore e sopratutto felice (anche la piccola critica non può che spronarmi a fare meglio). Grazie di cuore, Maristella, grazie, grazie, grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Massimiliano, ho già risposto al tuo commento successivo, più giù :)
      Qui, oltre che dirti che è stato solo un grandissimo piacere per me scrivere questo post nonchè prima ancora leggere il tuo libro, voglio aggiungere che la piccola critica non è poi neppure una critica... è in verità solo una notazione, una mia sensazione personale, sul fatto che questo tuo secondo romanzo si è svolto su binari più classici, quelli del buon thriller, scritto bene e con la storia ben congegnata per intrigare il lettore.
      Ecco: la sensazione che ebbi invece leggendo Joshua fu in un certo senso di maggiore "stupore" per quel tocco di originalità con l'espediente narrativo che tu hai usato. Tutto qui.
      Due libri da leggere, insomma, i tuoi. Assolutamente!!

      Elimina
    2. Grazie Maristella. Ho capito bene cosa intendevi, la tua è stata una critica costruttiva, l'unico tipo che ha senso per le persone intelligenti come te, devo dire che hai colto in pieno l'intento che mi ha mosso, come ho spiegato anche nel posto del lancio del libro un anno fa. Ho rinunciato a un po' di pathos per percorrere sentieri già tracciati legati specificatamente al thriller più che al noir puro di Joshua. Mi hai reso molto felice, davvero tanto. Questo è un periodo molto pesante per me, la tua recensione mi ha restituito un po' di gioia. Un bacio grande come una casa.

      Elimina
    3. Sono davvero felice che la mia recensione sia stata fonte di gioia per te, Massimiliano. Un forte abbraccio!

      Elimina
  4. Risposte
    1. Ti ringrazio, Pia! E' stato bellissimo per me leggere questo libro ed altrettanto scrivere questo post.
      Buona settimana, un bacio.

      Elimina
  5. Non conosco ancora l'autore ma mi piace la tua recensione e, soprattutto, è un po' che non leggo thriller, quindi mi sembra una buona idea segnarmelo e cercarlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' uno scrittore che merita davvero attenzione, credimi.
      Se lo leggerai fammi sapere che ne pensi, magari in un futuro VdL :)

      Elimina
  6. Io ho trovato Josha più maturo rispetto al primo romanzo di Massi. Più introspettivo e intimo. Un trhiller diverso, complesso. E mi è piaciuto molto. Un abbraccio Maris cara, buona domenica. Qui sole💛

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *scusa: tutto è tenebra.

      Elimina
    2. Come scrivevo in risposta a Massimiliano stesso poco sopra, leggendo Joshua io ho provato una sensazione di maggiore stupore, di coinvolgimento, ma Tutto è tenebra mi è piaciuto comunque un sacco eh! Con uno sceriffo Dumpsey in gran spolvero, con tutte le sfaccettature del suo essere uomo e uomo di legge.
      Ho dato ai due libri di Massimiliano 5 e 4 stelline, sono i voti che dò solo alle mie letture preferite :)
      Un bacio grande, buona settimana Mari!

      Elimina
  7. A me è piaciuto un sacco questo romanzo.
    Un bel gioco di scatole cinesi , un susseguirsi di eventi che ti tengono con il fiato sospeso fino letteralmente all’ultimo rigo.
    Per niente prevedibili.
    Io sinceramente l’ho preferito al primo .
    Più adrenalinico , meno scontato.
    Bello anche Joshua comunque...ma questo ha una marcia in più.
    Comunque non puoi leggere Tutto è tenebra e snobbare Joshua.. bisogna leggerli entrambi per capire a pieno Dumpsay .
    Bravo Max! Ciao Maris
    Massimiliano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuto da me, Max.
      Anche tu un estimatore di Massimiliano, ne sono felice :)
      Leggendo i miei commenti in risposta a Massi stesso e a Mariella capirai che Joshua mi ha colpito in modo molto personale, dandomi una sensazione di meraviglia per come viene affrontata la storia... ci sono letture che lasciano in noi un segno particolare e Joshua è stata una di queste per me.
      Tutto è tenebra, poi, è stata la conferma di quanto sia talentuoso il nostro scrittore, questo è chiaro.
      Io credo che potrà regalarci altre emozioni con nuove storie... e le aspetto, infatti!!
      Ciao, a presto!

      Elimina
  8. Grazie a tutti coloro che hanno lasciato un commento, grazie. Sono felice di non aver deluso chi si è cimentato con il mio romanzo. Un abbraccio a tutti quanti. Maristella, sei stata SUPER!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Massi, perdonami se rispondo solo adesso... è stato un weekend pieno pieno.
      Grazie a te, davvero, perché hai scritto un thriller che soddisfa chi lo legge e che io vorrei fosse conosciuto e apprezzato da un pubblico sempre più vasto!
      E, inutile dirlo, attendo con ansia un tuo nuovo libro!👍😊

      Elimina
  9. Bella recensione aiutata anche dal valore del libro recensito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente, Daniele: è davvero bello poter dire quanto ci è piaciuto un libro quando si tratta di un'opera così ben scritta e congegnata!
      Buona settimana, ciao.

      Elimina
  10. Grazie per avermi fatto conoscere questo nuovo autore di libri, la tua recensione mi ha molto incuriosito e lo leggerò sicuramente!
    Ciao Elisa

    https://ideedililli.blogspot.com/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego :-)
      E' proprio questo lo spirito con cui scrivo i post del Venerdì del libro: condividere le mie sensazioni di lettrice e proporre nuovi libri a chi passa di qui.
      Ciao cara Elisa, buona serata!

      Elimina

GRAZIE DEL TUO COMMENTO, TORNA A TROVARMI :-)